Venerdì 06 Dicembre 2019 | 14:18

NEWS DALLA SEZIONE

Il colpo
Matera, arrestato bandito 26enne. Aveva un biglietto d'aereo pronto per partire

Matera, arrestato bandito 26enne: aveva un biglietto d'aereo pronto per partire

 
I volontari
Matera 2019, le storie di chi ha contribuito al successo della Capitale Europea della Cultura

Matera 2019, le storie di chi ha contribuito al successo della Capitale Europea della Cultura

 
Il film
«No time to Die», ecco il trailer dell'ultimo James Bond girato a Matera

«No time to Die», ecco il trailer dell'ultimo James Bond girato a Matera e Gravina

 
L'incontro
Matera, ministro Lamorgese: senza cultuita legalità non c'è progresso

Matera, ministro Lamorgese: senza cultura legalità non c'è progresso

 
Il riconoscimento
La città di Matera premia Carolyn Smith e Mauro Boldrini

La città di Matera premia Carolyn Smith e Mauro Boldrini

 
il 5 dicembre
Il ministro Lamorgese in visita a Matera per evento sulla legalità

Legalità, ministro Lamorgese a Matera presenta progetti di 5 regioni del Sud

 
Le alluvioni
Maltempo in Basilicata, danni per 46 mln: dichiarato stato d'emergenza

Maltempo in Basilicata, danni per 46 mln: dichiarato stato d'emergenza

 
Cultura e turismo
Matera, nasce il Museo nazionale. Franceschini: «Continua l'anno straordinario»

Matera, nasce il Museo nazionale. Franceschini: «Continua l'anno straordinario»

 
Presentazione il 18
Rifiuti, differenziata al via nel Materano:

Rifiuti, differenziata al via nel Materano: tutte le novità

 
L'opera
Matera, in questura il presepe dei «Sassi» realizzato da un poliziotto

Matera, in questura il presepe dei «Sassi» realizzato da un poliziotto

 

Il Biancorosso

L'intervista
Bari calcio, Strambelli: «La quadratura è raggiunta»

Bari calcio, Strambelli: «La quadratura è raggiunta»

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaAeroporto
Foggia, Gino Lisa: iniziati i lavori di prolungamento della pista

Foggia, Gino Lisa: iniziati i lavori di prolungamento della pista

 
LecceSanità
Lecce, al via screening gratuiti per la prevenzione del tumore del colon retto

Lecce, al via screening gratuiti per la prevenzione del tumore del colon retto

 
BariLa polemica
L'auto di Fantozzi spunta ad Acquaviva: addobbo natalizio o ironica trovata?

L'auto di Fantozzi spunta ad Acquaviva: addobbo natalizio o ironica trovata?

 
TarantoIl folle gesto
Taranto, minaccia di gettarsi dal cornicione del lungomare: salvata dalla polizia

Taranto, minaccia di gettarsi dal cornicione del lungomare: salvata dalla polizia

 
MateraIl colpo
Matera, arrestato bandito 26enne. Aveva un biglietto d'aereo pronto per partire

Matera, arrestato bandito 26enne: aveva un biglietto d'aereo pronto per partire

 
BrindisiAtto vandalico
Brindisi, l'autobus non si ferma e lui gli lancia contro una pietra: denunciato

Brindisi, l'autobus non si ferma e lui gli lancia contro una pietra: denunciato

 
BatIn zona Zagaria
Andria, scattano i sigilli a discarica abusiva di 23 mila metri quadri

Andria, scattano i sigilli a discarica abusiva di 23 mila metri quadri

 
PotenzaA Rionero in Vulture
Compravendita illegale di loculi: indagati nel Potentino

Gettavano salme in fosse comuni per liberare loculi nel cimitero: 6 arresti nel Potentino VD

 

i più letti

Nuova mensa dei poveri
sarà un luogo di incontro

nel quartiere di piccianello Presentato il progetto ispirato al vicinato dei Rioni Sassi

Nuova mensa dei poveri sarà un luogo di incontro

di Donato Mastrangelo

La nuova mensa dei poveri “Don Giovanni Mele” non sarà soltanto un punto di ristoro per le persone disagiate ma anche un luogo di incontro, un centro di aggregazione al servizio del quartiere di Piccianello e dell’intera comunità. Ieri mattina nel Salone degli Stemmi della Curia è stato ufficialmente presentato il progetto da parte dell’associazione don Giovanni Mele e della Caritas Diocesana. La struttura, come è noto, sorgerà in via delle Cererie in un’area di proprietà ex Alsia che dopo un iter piuttosto faticoso, la Regione Basilicata ha provveduto a trasferire nella disponibilità del Comune che, a sua volta ha ceduto alla onlus. In occasione della presentazione sono intervenuti l’arcivescovo di Matera - Irsina mons. Antonio Giuseppe Caiazzo, Anna Maria Cammisa presidente della onlus Don Mele e direttore della Caritas Diocesana, Giulia Mele sorella di don Giovanni Mele, Antonella Guida docente Unibas e coordinatrice del Corso di Studi in Architettura, Antonello Pagliuca docente Unibas e responsabile dell’Accordo Quadro, l’architetto progettista Mauro Saìto, il vice sindaco e assessore all’Urbanistica Nicola Trombetta, l’assessore regionale alle Politiche di Sviluppo Roberto Cifarelli. «L’associazione don Giovanni Mele - ha evidenziato l’architetto Guida - ha stipulato un accordo quadro con il Dicem dell’Unibas per la consulenza tecnico-scientifica per l’intero iter progettuale e realizzativo dell’opera». La progettazione dell’edificio risale al maggio 2016 quando la onlus don Mele in collaborazione con il Corso di Studi in Architettura del Dicem, il Dipartimento delle Culture Europee e del Mediterraneo dell’Unibas, ha bandito un concorso di idee riservato ai giovani laureandi all’interno del Laboratorio coordinato dal prof. Antonio Conte per la realizzazione della nuova mensa. Il primo premio è stato aggiudicato al progetto intitolato “Ritorno alla domesticità: lo scavo, la cellula, il vicinato” redatto dagli studenti Anna Rosa Carucci, Rosa Infantino, Ilaria Itta e Antonio Stante.

Il progetto della nuova mensa, che sarà eseguito dalla Cogem, prevede un nuovo spazio all’aperto per tutto il quartiere, una piazza pedonale leggermente sopraelevata alla quale si accede da una scalinata che diventa essa stessa luogo di incontro e di sosta, su cui sono disposti tre volumi primari la cui forma rimanda all’idea della “casa”, riuniti intorno ad uno spazio collettivo che rievoca il vicinato dei Sassi. Tre case caratterizzano il complesso: due di forma e dimensioni identiche realizzate la pietra del luogo e l’altra più piccola in vetro, quasi una “lanterna urbana” che segnala già a chi arriva da lontana la presenza di questo luogo di accoglienza. Le due case nella piazza pedonale ospitano un centro sociale e residente di prima accoglienza. Nel terzo volume è collocata una piccola cappella. La capienza della nuova mensa è di circa 120 posti e il costo stimato delle opere è di un milione e 500 mila euro. «La nuova mensa sarà anche un punto di aggregazione e di comunione - ha detto mons. Caiazzo. È un progetto al quale la comunità materana tiene tanto nel segno di don Mele». «Buona parte dell’opera - ha sottolineano Cammisa - sarà possibile grazie alla generosità della famiglia Egidio Tamburrino. Ci sono altri sostegni privati». L’iban per sostenere l’associazione onlus don Giovanni Mele, causale Costruzione Nuova Mensa dei Poveri è: IT15W0760116100000003977414.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie