Giovedì 29 Settembre 2022 | 21:58

In Puglia e Basilicata

I lavori e l'accesso alle spiagge

Gallipoli, da Pasqua accesso
ai lidi della litoranea sud

Gallipoli, da Pasqua accessoai lidi della litoranea sud

Una delibera della giunta trova una soluzione per l'attraversamento del cantiere aperto

25 Marzo 2018

GIUSEPPE ALBAHARI

GALLIPOLI - «I lavori della litoranea sud saranno completati prima che la stagione balneare entri nel vivo, ma nel frattempo anche i lidi che si affacciano sul tratto di strada chiuso potranno aprire i battenti alla clientela. In giunta abbiamo già adottato la deliberazione che consentirà di utilizzare, in via provvisoria, i parcheggi che sono stati attivi lo scorso anno. Attraversamenti protetti, permetteranno ai pedoni di accedere agli stabilimenti balneari che si affacciano sul cantiere».

È quanto dichiara il sindaco Stefano Minerva a proposito dell’apertura dei lidi, che molti concessionari per tradizione esercitano da Pasqua. E anche quest’anno, malgrado le condizioni meteo degli ultimi giorni, le previsioni sono di tempo bello e soleggiato. Pasqua per altro coincide con il primo aprile, data dalla quale, come è noto, i lidi muniti di autorizzazione stagionale hanno titolo per montare la struttura e avviare l’attività.

È questa una conseguenza dell’ordinanza balneare pubblicata dalla Regione l’anno scorso. Senza entrare nel merito del permesso edilizio vincolato al rispetto di altra tipologia normativa, stabilisce che «la stagione balneare dura l’intero anno solare», il periodo di apertura obbligatoria va da giugno a settembre, l’attività può essere anticipata o posticipata, previa comunicazione formale al Comune e all’autorità marittima.

Insomma, la norma consente di aprire i lidi e il Comune prevede di renderli fruibili mediante «attraversamenti protetti» del cantiere stradale. In proposito, il confronto tra immagini recenti e pregresse di alcune settimane, fa vedere che il tracciato è stato in buona parte definito. È evidente, infatti, che sono stati realizzati i cordoli che, alternando rettilinei a tratti sinuosi, dividono la sede viaria da nuove zone a verde. Ora, è auspicabile che le piogge non continuino a ostacolare i lavori, perché è parimente evidente che c’è ancora molto lavoro da fare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725