Sabato 19 Gennaio 2019 | 17:30

NEWS DALLA SEZIONE

A Castrignano del Capo
Beve in un bar detersivo al posto dell'acqua: asportato stomaco a 28enne nel Leccese

Chiede acqua in un bar e gli servono brillantante: asportato stomaco a 28enne nel Leccese

 
Vandali al Vanoni
Nardò, dalla finestra della scuola «piovono» sedie

Nardò, dalla finestra della scuola «piovono» sedie

 
Padre, madre e 2 figli
Famiglia dipendente dal web vive chiusa in casa per 2 anni e mezzo: incubo nel Salento

Famiglia dipendente dal web vive chiusa in casa per 2 anni e mezzo: incubo nel Salento

 
Nel Leccese
Strattona nonna 95enne per avere soldi per la droga: un arresto a Casarano

Strattona nonna 95enne per avere soldi per la droga: un arresto a Casarano

 
A Torre San Giovanni
Tenta rapina in farmacia con rasoio e scappa, arrestato 31enne salentino

Tenta rapina in farmacia con rasoio e scappa, arrestato 31enne salentino

 
Il movimento nel Salento
Melendugno: No Tap protestano in tute anticontaminazione

Melendugno: No Tap protestano in tute anticontaminazione

 
Nel Leccese
Copertino, incendio in capannone Fse: danneggiato treno merci

Copertino, incendio in capannone Fse: danneggiato treno merci

 
Il festival
Picturebook Fest: a Lecce arte e letteratura per ragazzi

Picturebook Fest: a Lecce arte e letteratura per ragazzi

 
All'ospedale Vito Fazzi
ospedale Vito Fazzi di Lecce

Polmone asportato senza aprire torace: super-intervento a Lecce

 
Parla Vincenzo Zara
Unisalento, Rettore: «Immatricolazioni in crescita»

Unisalento, Rettore: «Immatricolazioni in crescita»

 
Lontano almeno 300 metri
Nardò, 75enne geloso picchiava la moglie: mi tradisce

Nardò, 75enne geloso picchiava la moglie: «Mi tradisce»

 

alunni trasferiti

Allagamenti a scuola
lavori a spese della ditta

Allagamenti a scuola lavori a spese della ditta

Salvatore Ciriolo

Poggiardo La scuola dell’infanzia di via Diaz, inaugurata soltanto il 30 settembre dello scorso anno e resa inagibile nella mattinata di giovedì scorso da notevoli infiltrazioni d’acqua, resterà chiusa sino al 2 marzo. L’edificio scolastico, ristrutturato grazie ad un finanziamento di ben 953mila concesso dalla Regione per l’adeguamento sismico e alle norme vigenti in materia di sicurezza, igiene e agibilità, tanto da proporsi come struttura a «prova di terremoto», non ha retto alla prova della pioggia che nei giorni scorsi è caduta sulla cittadina. Dopo una prima ordinanza emessa dal vicesindaco Damiano Longo – il sindaco Giuseppe Colafati era fuori sede – con la quale veniva stabilita la chiusura del plesso scolastico di via Diaz per la sola giornata di venerdì 16 (il sabato non si svolgono attività), interviene ora un nuovo provvedimento, questa volta a firma del sindaco Colafati, che protrae tale chiusura sino a venerdì 2 marzo.

Gli alunni, momentaneamente sistemati nel plesso scolastico di via De Gasperi, torneranno quindi a frequentare la loro scuola soltanto lunedì 5 marzo. In questo lasso di tempo l’azienda dovrà completare i lavori necessari ad evitare il ripetersi di quelle infiltrazioni di acqua che nei giorni scorsi hanno reso scivoloso il pavimento, con potenziali pericoli per i fruitori della struttura. Interventi che, oltretutto, considerato che saranno effettuati per rimediare ai disagi creati, saranno senza alcun costo per il comune di Poggiardo.

Secondo quanto disposto dall’ordinanza numero 9 emessa dal sindaco Colafati, infatti, il direttore dei lavori e la ditta aggiudicataria dei lavori di riqualificazione del plesso scolastico di via Diaz, dovranno, rispettivamente, sovrintendere ai lavori e realizzare gli stessi, senza alcun onere a carico del bilancio comunale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400