Sabato 23 Febbraio 2019 | 19:35

NEWS DALLA SEZIONE

Nel Salento
Perde il controllo dell'auto sulla Taviano-Matino: muore una 28enne

Perde il controllo dell'auto sulla Taviano-Matino: muore una 27enne

 
Salento
Villa al mare del pm a Porto Cesareo, M5S fa un passo indietro e ritira l'interrogazione

Villa al mare del pm a Porto Cesareo, M5S fa retromarcia e ritira interrogazione

 
Il progetto
Lecce, i detenuti riparano barca migranti: sarà usata da ragazzi "difficili"

Lecce, i detenuti riparano barca migranti: sarà usata da ragazzi "difficili"

 
La scoperta della Gdf
Lecce, maxi frode fiscale di oltre 12 mln con gli imballaggi: 3 arresti

Lecce, maxi frode fiscale da 14 mln: 3 arresti, tra cui noto imprenditore di Presicce VD

 
Il fenomeno
Bullismo a Lecce, rafforzati i controlli nel centro della movida

Bullismo a Lecce, rafforzati i controlli nel centro della movida

 
La decisione
Puglia, il Consiglio approva la fusione tra Presicce e Acquarica

Puglia, il Consiglio approva la fusione tra Presicce e Acquarica

 
Nel Salento
Catamarano in difficoltà, soccorso da Guardia Costiera al largo di Leuca

Catamarano in difficoltà, soccorso da Guardia Costiera al largo di Leuca

 
Il caso
Maglie, lavaggio troppo energico danneggia antica fontana

Maglie, lavaggio troppo energico danneggia antica fontana

 
Il caso
Porto Cesareo, un pezzo di villa del pm su suolo demaniale. «Senza risposta da 50 anni»

Porto Cesareo, un pezzo di villa del pm su suolo demaniale. «Senza risposta da 50 anni»

 
Nel mirino della criminalità
Lecce, nuova «sfida» al prete antimafia Don Coluccia

Lecce, nuova «sfida» al prete antimafia Don Coluccia

 
Componente di una banda
Rubavano in case mentre i proprietari erano al mare, arrestato un barese

Rubavano in case mentre i proprietari erano al mare, arrestato un barese

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'episodio
Black out durante la prima della Madama Butterfly a Bari, il cast rimane in scena senza luce

Black out durante la prima della Madama Butterfly a Bari, il cast rimane in scena senza luce

 
FoggiaPrimarie
Foggia, il centrodestra si misura per scegliere il candidato sindaco

Foggia, il centrodestra si misura per scegliere il candidato sindaco

 
PotenzaVoto il 24 marzo
Basilicata al voto, in corsa 5 aspiranti Governatori: centrosinistra a rischio

Basilicata al voto, in corsa 5 aspiranti Governatori: centrosinistra a rischio

 
BrindisiSan Pietro Vernotico
Scontro frontale nel Brindisino: muoiono 3 persone

Scontro frontale nel Brindisino:
muoiono 3 persone

 
LecceNel Salento
Perde il controllo dell'auto sulla Taviano-Matino: muore una 28enne

Perde il controllo dell'auto sulla Taviano-Matino: muore una 27enne

 
MateraA Tokyo
Matera 2019, il debutto in Giappone: «Investire sulla cultura»

Matera 2019, il debutto in Giappone: «Investire sulla cultura»

 
BatDavanti alla stazione
Barletta, rumeni ubriachi aggrediscono agenti: uno va in carcere

Barletta, rumeni ubriachi aggrediscono agenti: uno va in carcere

 

La proclamazione

Lecce, al sindaco Salvemini
va la maggioranza dei seggi

Il centrodestra supera il 50% dei voti di lista ma si vede ridurre i posti in consiglio. Pronti i ricorsi al Tar

Lecce, al sindaco Salveminiva la  maggioranza dei seggi

LECCE - «È evidente che “voti validi” non possono non essere ritenuti anche quelli espressi (nel complesso meccanismo elettorale e, potenzialmente, nel doppio turno) per i candidati alla carica di sindaco». Un concetto, inserito nel verbale dell’Ufficio elettorale centrale di Lecce, che ha attribuito il «premio di maggioranza» di 20 seggi al nuovo sindaco Carlo Salvemini. Nonostante le liste di centrodestra, che sostenevano il suo avversario, Mauro Giliberti, avessero superato la soglia del 50 per cento dei voti validi già al primo turno. Una interpretazione della legge, quella dell’Ufficio elettorale, presieduto dal giudice Alcide Maritati, che «trova il suo avallo nelle ragioni che hanno ispirato numerose decisioni assunte dal Consiglio di Stato nell’ultimo decennio». Fino alla sentenza dello scorso maggio. Tutte ispirate al «principio maggioritario», che farebbero prevalere la «governabilità» rispetto alla «rappresentatività». Materia di ricorsi, che il centrodestra si prepara a presentare al Tar.

Intanto, ieri pomeriggio, nell’aula di palazzo Carafa, c’è stata la cerimonia di proclamazione dei 32 eletti in Consiglio comunale. Presenti i 20 esponenti di maggioranza e, per le minoranze, il solo rappresentante dei 5 Stelle Fabio Valente. «Non mi sfugge che parte dei banchi di questo Consiglio sono vuoti - ha detto in aula il sindaco Salvemini - Una scelta politica che evidenzia significati non banali. Io credo che si debba rispetto all’Istituzione, si debba rispetto alla Commissione elettorale, che è chiamata ad un ruolo previsto dalla legge. Così non è, e ne prendiamo atto. Non per questo la cerimonia di oggi (ieri, ndr) perde significato». E sul fronte del centrodestra è il consigliere regionale di Fratelli d’Italia Erio Congedo a parlare di «democrazia sospesa a Lecce» per effetto della decisione della Commissione elettorale. «La decisione di attribuire il premio di maggioranza alla coalizione di Salvemini sulla base dei risultati dei due turni, sancisce che il voto a Lecce non è uguale per tutti - attacca Congedo - quello dei circa 26.700 leccesi che ha assegnato al centrodestra la maggioranza al primo turno - superando il 50% dei voti validi - è diverso e di valore inferiore rispetto a quello dei circa 22mila loro concittadini che al ballottaggio ha portato alla vittoria di Salvemini, sentenziando così la sospensione della democrazia». [f.cas.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400