Martedì 17 Settembre 2019 | 12:39

NEWS DALLA SEZIONE

Il duello
Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

 
Operazione Armonica
Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti

Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti

 
La tragedia
Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

 
incidente sul lavoro
Aradeo, cede il cric: meccanico schiacciato da tir, è grave

Aradeo, cede il cric: meccanico schiacciato da tir, è grave

 
Sulla circonvallazione
Lecce, incendia il negozio attiguo al suo bar ormai chiuso: arrestato 57enne

Lecce, incendia il negozio attiguo al suo bar ormai chiuso: arrestato 57enne

 
La tragedia
Veglie, auto piomba su una bici: morto cicloturista belga

Veglie, auto piomba su una bici: morto cicloturista belga
Conducente era drogato

 
indagine nel Leccese
Trepuzzi, a 9 anni palpeggiata da anziano negoziante: arrestato

Trepuzzi, a 9 anni palpeggiata da anziano negoziante: arrestato

 
Il progetto
«Resilienza a domicilio»: l'associazione salentina 2HE porta gli psicoterapeuti nelle case dei malati di Sla

«Resilienza a domicilio»: l'associazione salentina 2HE porta gli psicoterapeuti nelle case dei malati di Sla

 
L'allarme
Gallipoli senza turisti e senza residenti: centro storico verso la desertificazione

Gallipoli senza turisti né residenti: centro storico verso la desertificazione

 
L'inchiesta
Salento, a 15 anni insulti e botte a scuola: indagati 4 bulli, anche una ragazzina

Salento, a 15 anni insulti e botte a scuola: indagati 4 bulli, anche una ragazzina

 
All'Ecotekne
Lecce, principio di incendio nella facoltà di Giurisprudenza: nessun ferito

Lecce, principio di incendio a Giurisprudenza: nessun ferito

 

Il Biancorosso

Dopo Bari Reggina
Bari non vince al San Nicola, Cornacchini: nessun tabù

Bari non vince al San Nicola, Cornacchini: nessun tabù

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatArrestato
Barletta, marocchino accoltella tunisino e gli aizza contro un Pitbull

Barletta, marocchino accoltella tunisino e gli aizza contro un Pitbull

 
BariLa ricerca
Grasso sul cuore, studio UniBa: rischio scompenso solo in obesi

Grasso sul cuore, studio UniBa: rischio scompenso solo in obesi

 
MateraUna settimana di eventi
Pax Mater, la Città dei Sassi capitale della pace

Pax Mater, la Città dei Sassi capitale della pace

 
LecceIl duello
Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

 
PotenzaA Londra
Birra lucana bissa titolo campione del mondo

Birra lucana bissa titolo campione del mondo

 
BrindisiIncastrata dai filmati
Francavilla, maltrattava 84enne: arrestata badante georgiana

Francavilla, maltrattava 84enne: arrestata badante georgiana

 
Tarantonel tarantino
Manduria, operai sfruttati e sottopagati: sospesa attività caseificio, 3 denunce

Manduria, operai sfruttati e sottopagati: sospesa attività caseificio, 3 denunce

 

i più letti

appuntamento Mercoledì 5 luglio

Lecce, l'Arci apre le porte
per conoscere i migranti

Arci Lecce

BARI - Dopo Galatina, Novoli e Campi Salentina, a Lecce arriva «A porte aperte», una iniziativa dell’Arci Lecce che punta a favorire l’incontro tra i rifugiati e richiedenti asilo presenti in città e i cittadini.
Mercoledì 5 luglio, alle 20, in via Mazzarella n°15 si apriranno letteralmente le porte dell’appartamento al secondo piano nel quale vive un gruppo di ragazzi rifugiati che sono stati accolti all’interno di un progetto Sprar curato da Arci Lecce. Per chi vorrà conoscerli, parlare con loro e con gli operatori che si occupano di aiutarli a crearsi una nuova vita nel nostro paese - riferisce una nota dell’Arci - è un’occasione preziosa. E poi, perché l’incontro, il dialogo e la conoscenza, in tutti i paesi del mondo, sono più facili davanti a una tavola imbandita, a tutti sarà offerta una degustazione dei cibi della tradizione dei paesi d’origine dei ragazzi.

L’iniziativa «A porte aperte» è stata pensata e realizzata da Arci proprio per promuovere l’incontro tra la comunità dei migranti accolti nella sua rete salentina e le popolazioni locali. Si affianca ad altre esperienze già vincenti, come «A tavola con noi» (che durante le ultime festività natalizie ha portato più di cento migranti ad essere invitati a pranzo o a cena nelle case dei salentini) o come «Soffio Verde» (un progetto che vede fianco a fianco migranti e associazioni locali per la riqualificazione degli spazi a verde nei Comuni che ospitano progetti Sprar o Cas. «Il nostro compito è favorire l'incontro tra i migranti e i cittadini dei paesi del Salento che li ospitano - dichiara Anna Caputo, presidente di Arci Lecce - È necessario per noi che le comunità sviluppino una conoscenza diretta delle famiglie migranti che sono diventate loro vicine di casa, una conoscenza che comprende la storia che queste famiglie hanno vissuto, le difficoltà che le hanno spinte a migrare, ma anche quegli aspetti, come la gastronomia, che sono sicuramente veicoli di interazione, curiosità reciproca, incontro». «La migrazione è un fenomeno con il quale il nostro paese e anche il Salento stanno facendo i conti - conclude - Di fronte a questo occorre lavorare perché si sviluppi un rapporto positivo di integrazione, dal quale la comunità locale può guadagnare in termini di crescita sociale e culturale». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie