Mercoledì 23 Gennaio 2019 | 13:01

NEWS DALLA SEZIONE

Uscito dalla macchinetta
Lecce, beve espressino al bar e ingoia pezzo di metallo

Lecce, beve espressino al bar e ingoia pezzo di metallo

 
Il caso nel Leccese
Nardò, microspie in sagrestia per diffondere i segreti dei fedeli in confessione: è mistero

Nardò, microspie in sagrestia per diffondere i segreti dei fedeli in confessione: è mistero

 
A Giuggianello
Rave party illegale in Salento: 5 denunciati per festa in capannone

Rave party illegale in Salento: cinque denunciati per festa in capannone

 
Nella notte
Tap, acqua contaminata: blitz delle Tute blu davanti ad azienda di Martano

Tap, acqua contaminata: blitz delle «Tute blu» davanti ad azienda di Martano

 
A Miggiano
Lecce, cade dal tetto di un capannone industriale: morto 72enne

Lecce, cade dal tetto di un capannone: morto 72enne

 
Lotta alla droga
Lecce, trovato con 7 chili di marijuana: arrestato 19enne

Lecce, nascondeva 7 kg di marijuana in garage: arrestato 19enne

 
Il gasdotto
Tap, al via l'esame dei periti della Procura: presente anche Emiliano

Tap, al via esame periti della Procura: in aula anche Governatore Emiliano

 
L'appello
L'arcivescovo di Lecce Seccia con la Gazzetta: «Chi può intervenga»

L'arcivescovo di Lecce Seccia con la Gazzetta: «Chi può intervenga»

 
la vertenza salento
Lecce, gasdotto e risarcimenti, Minerva: «Presto un tavolo»

Lecce, gasdotto e risarcimenti, Minerva: «Presto un tavolo»

 
Truffa nel Leccese
Alezio, estorce soldi ad anziano fingendosi il figlio di un vecchio amico malato

Alezio, estorce soldi ad anziano fingendosi il figlio di un vecchio amico malato

 
Ambiente
Colombi e igiene, la Procura di Lecce apre un fascicolo

Colombi e igiene, la Procura di Lecce apre un fascicolo

 

la ragazza è minorenne

Partorì feto e lo nascose
Autopsia: era nato morto

Partorì feto e lo nascoseAutopsia: era nato morto

LECCE - Non potrà più essere accusata di infanticidio la ragazza di 17 anni salentina che lo scorso 3 febbraio ha partorito da sola nel bagno di casa un feto di sesso maschile, occultandolo poi in un borsone riposto dietro un armadio della camera da letto. L’autopsia effettuata dal medico legale Ermenegildo Colosimo ha stabilito che il feto è nato morto, allo scadere della 35esima settimana. Il cordone ombelicale lungo 80 centimetri, stretto intorno al collo, avrebbe causato un trauma da gestazione e la morte del feto che venne ritrovato solo alcuni giorni dopo, il 9 febbraio quando la giovane, con una forte emorragia in atto, si presentò al pronto soccorso dell’ospedale di Copertino (Lecce) dove i sanitari compresero immediatamente che aveva partorito. La giovane - che è affidata alla sorella, con la quale vive, dal tribunale - era stata indagata insieme alla sorella e al cognato per infanticidio e occultamento di cadavere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400