Sabato 25 Giugno 2022 | 13:35

In Puglia e Basilicata

SVILUPPO POSSIBILE

Un contact center evoluto, Lecce prevede 60 assunzioni

Un contact center evoluto, Lecce prevede 60 assunzioni

La presentazione della piattaforma Koinè a Lecce

Un progetto di Koinè da 5 milioni di euro, sostenuto dalla Regione. La piattaforma nazionale presenta una visione olistica dei clienti

21 Giugno 2022

Emanuela Tommasi

Una piattaforma di contact center evoluta e intelligente che porterà a 60 assunzioni entro l’anno prossimo. Questo il progetto innovativo di Koinè sul quale ha voluto scommettere la Regione Puglia, sostenendo un investimento di oltre 5 milioni di euro attraverso la misura del contratto di programma. Il progetto è stato presentato, ieri, nella sede leccese della società, dall’assessore regionale allo Sviluppo economico, Alessandro Delli Noci, e dal Ceo e amministratore unico di Koinè, Simone Cason.

Koinè, società costituita nel 2007 con sede a Bologna e a Lecce, appartiene al Gruppo Hci, operativo nel supporto alle imprese per la gestione ottimizzata dei processi di contact center e, in generale, di customer relationship management. Koinè, dunque, investe nel capoluogo salentino con la realizzazione di un contact center evoluto, che, oltre a offrire un primo impatto di immagine moderno e innovativo, rappresenta una soluzione che semplifica la gestione dei canali di comunicazione, dei dati che da essi vengono generati e di conseguenza l’efficientamento dei processi di business.

Un contact center di questo tipo permette di connettersi ai vari touchpoint aziendali occupandosi oltre che delle telefonate, dei messaggi di posta elettronica, di social e instant messaging, anche della possibilità di creare chatbot e assistenti virtuali basati sull’intelligenza artificiale, sull’apprendimento automatico (machine learning) e analisi predittive per il supporto alle decisioni anche in tempo reale. Questa piattaforma, razionalizzando le informazioni raccolte durante tutti i tipi di interazione, presenta una visione unica e olistica di clienti e prospect in modo semplice e automatico. Dal punto di vista aziendale, poter contare su un contact management evoluto, si traduce nella preziosa opportunità di ottimizzare i costi di ciascun contatto, mantenendo elevate le prestazioni.

«L’investimento di Koiné conferma, ancora una volta, la validità di uno strumento come i Contratti di programma per l’attrazione di investimenti in Puglia, sia da parte di altre regioni italiane che dall’estero - ha detto l’assessore Delli Noci - La misura sta generando più di 1,7 miliardi di euro di investimenti; di questi, 919 milioni è il valore di progetti da parte di gruppi esteri. L’altro aspetto rilevante è quello occupazionale: i Contratti di programma stanno generando occupazione per oltre 2.420 nuove unità lavorative. Attraverso tutti gli strumenti agevolativi gestiti da Puglia Sviluppo, come organismo intermedio o finanziario, abbiamo raggiunto investimenti per 6,5 miliardi di euro». Il progetto, in questione, con un investimento di oltre 5 milioni di euro, è sostenuto dalla Regione Puglia attraverso la misura dei contratti di programma, e prevede 60 assunzioni, destinate ad essere incrementate nel tempo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -

BAT

 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725