Domenica 26 Giugno 2022 | 01:23

In Puglia e Basilicata

l'allarme

Lecce, poliziotto aggredito in carcere da un detenuto con un coltello

polizia penitenziaria

L'episodio denunciato dal sindacato di categoria Uilpa. L'arma era stata ricavata dalla lamiera di un fornelletto da campeggio

26 Maggio 2022

Redazione online

LECCE - Un detenuto cerca di colpire un poliziotto con un coltello rudimentale e finisce denunciato. L'aggressione si è verificata questa mattina. Il detenuto, un salentino di 44 anni, si sarebbe rifiutato di rientrare nella propria cella, e - stando alla denuncia della Uilpa-Polizia penitenziaria - avrebbe tentato di colpire un agente con un coltello rudimentale ricavato dalle lamiere delle bombolette a gas da campeggio in uso alla popolazione detenuta.

Solo grazie alla«prontezza di riflessi, l’eccellente coordinamento operativo e la professionalità del
personale di Polizia penitenziaria - spiega il segretario regionale della Uilpa, Stefano Caporizzi - il malintenzionato è stato bloccato e condotto in cella senza che nessuno dovesse ricorrere alle cure dei sanitari».

La lama è stata sequestrata ed il detenuto denunciato per minacce, violenza e resistenza a
pubblico ufficiale, tentate lesioni aggravate e porto abusivo di strumenti atti ad offendere.

L'aggressione, per Caporizzi, solleva un problema mai risolto: «l’inadeguatezza delle piante organiche degli istituti pugliesi e il sovraffollamento ma non solo. Mancano protocolli operativi, attività di addestramento, guanti antitaglio, dispositivi coadiuvanti degli interventi operativi e tanto altro ancora.
Si intervenga, perchè dalla sicurezza del carcere dipende la sicurezza del territorio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -

BAT

 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725