Mercoledì 28 Luglio 2021 | 22:22

NEWS DALLA SEZIONE

Droga
Melendugno, nel vecchio torrino il deposito della marijuana: arrestato

Melendugno, nel vecchio torrino il deposito della marijuana: un arresto

 
Movida fuorilegge
Gallipoli, armi e turisti sulla navetta abusiva: denuncia e sanzioni

Gallipoli, armi e turisti sulla navetta abusiva: denuncia e sanzioni

 
Finita l'odissea
Rientrano da Dubai gli studenti salentini

Rientrano da Dubai gli studenti salentini

 
Il giallo
Morto lo pneumologo magliese De Donno: avviò la cura del plasma iperimmune

Morto il medico di origini salentine De Donno: avviò la cura del plasma iperimmune

 
Il caso
Galatina, pestano un ragazzino per gelosia: in due nei guai

Galatina, pestano un ragazzino per gelosia: in due nei guai

 
La rissa
Otranto, botte e pistolettate contro un minorenne e droga in casa: scatta l'arresto

Otranto, botte e pistolettate contro un minorenne e droga in casa: scatta l'arresto

 
aggressione
Parabita, anziana spintonata e rapinata in casa: stava portando fuori il cane

Parabita, anziana spintonata e rapinata in casa: stava portando fuori i cani

 
il caso
Nardò, rissa al mercato: denunciati in quattro

Nardò, rissa al mercato: denunciati in quattro

 
Il caso
Obbligo di mascherina a Otranto? Il Comune avvisa, «Solo una fake news»

Obbligo di mascherina a Otranto? Il Comune: «Solo una fake news»

 
Il caso
Furti sotto l'ombrellone, un arresto a Porto Cesareo

Furti sotto l'ombrellone, un arresto a Porto Cesareo

 

Il Biancorosso

Preparazione
Bari calcio; Belli: «Sono in una piazza che dà stimoli»

Bari calcio, Belli: «Sono in una piazza che dà stimoli»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl ricordo
Strage via dell'Arca a Bari, Decaro: «Memoria per difesa della libertà»

Strage via dell'Arca a Bari, Decaro: «Memoria per difesa della libertà»

 
PotenzaA Brindisi di Montagna
Ubriaco, minaccia e tenta di aggredire Carabinieri: arrestato nel Potentino

Ubriaco, minaccia e tenta di aggredire Carabinieri: arrestato nel Potentino

 
BatIl 28 Luglio 1980
Quarant'anni fa a Mosca Pietro Mennea diventava campione olimpico nei 200 m

Quarantuno anni fa a Mosca Pietro Mennea diventava campione olimpico nei 200 m

 
FoggiaLa nomina
Gargano e Pollino: 8mila ettari delle foreste italiane diventano patrimonio umanità

Gargano e Pollino: 8mila ettari delle foreste italiane diventano patrimonio umanità

 
TarantoIl caso
Taranto, disabile abusata su bus: gli autisti dell'Amat non rispondono al gip

Taranto, disabile abusata su bus: gli autisti dell'Amat non rispondono al gip

 
LecceDroga
Melendugno, nel vecchio torrino il deposito della marijuana: arrestato

Melendugno, nel vecchio torrino il deposito della marijuana: un arresto

 
MateraLa novità
Matera, in arrivo 15 milioni di euro per riqualificazione e rigenerazione urbana

Matera, in arrivo 15 milioni di euro per riqualificazione e rigenerazione urbana

 
SportSport
Olimpiadi Tokyo: Dell'Aquila torna a casa domani, a Mesagne si prepara festa

Olimpiadi Tokyo: Dell'Aquila torna a casa domani, a Mesagne si prepara festa

 

i più letti

L'omaggio

Lecce, fidanzati uccisi: Daniele De Santis promosso arbitro in A alla memoria

Cinque direttori di gara passano dalla Can C alla A, 4 sono stati dismessi

Lecce, duplice omicidio: in un video la fuga del killer

LECCE -  Sono quattro gli arbitri dismessi dalla serie A 'per motivi tecnicì, in vista della prossima stagione; promosso alla serie A «alla memoria» Daniele De Santis, l’arbitro di C ucciso a settembre scorso a Lecce insieme con la fidanzata, Eleonara Manta. Lo apprende l’ANSA. Gli arbitri 'dismessì, negli organici che saranno resi noti a breve, sono Daniel Amabile della sezione di Vicenza, Lorenzo Illuzzi (Molfetta), Ivan Robilotta (Sala Consilina) e Riccardo Ros (Pordenone). Cinque i promossi dalla Can di C alla A: Andrea Colombo (Como),Francesco Cosso (R.Calabria), Matteo Marcenato (Genova), Gianpiero Miele (Nola),Luca Zufferli (Udine).

LA NOTA DEL PRESIDENTE PRATO - 

 

Una gioia profonda, pur se incolmabile è sempre il dolore per la tragica perdita del loro figliolo e della sua amata fidanzata, è quella che proveranno i genitori del nostro associato Daniele De Santis nell’apprendere dal Comunicato Ufficiale dell’AIA che il Commissario della Can C ha proposto, in sede di relazione finale relativa all’attività della corrente stagione sportiva, la sua promozione in memoria nella massima categoria arbitrale, la CAN, per i suoi meriti testimoniati da una brillante carriera nella CAN C, nel cui organico in questa annata sportiva avrebbe conseguito quel risultato cui tanto sperava e che con tutte le sue forze avrebbe di sicuro realizzato, se una mano assassina non avesse messo fine alla sua giovane e intensa esistenza.  

Sarà un riconoscimento che gli sarà tributato con tutti gli onori del caso e che rappresenta un primo momento di ossequio alla sua persona, stimata e apprezzata per la sua cordialità e il suo vissuto, umano ed arbitrale, ricco di umanità e di alto profilo.

Ad Antonio Damato, Commissario CAN C e a tutta la Commissione CAN C, alla Presidenza dell’AIA e al Comitato Nazionale dell’AIA un sincero apprezzamento e una referente gratitudine per aver così egregiamente valorizzato la figura di Daniele De Santis, come persona e come arbitro.

A nome mio personale, di tutto il gruppo dirigente e di tutti gli associati della Sezione di Lecce, esprimo la nostra grande soddisfazione per un primo risultato rispetto alle diverse iniziative che sono state programmate e sollecitate per ricordare la figura del nostro Daniele De Santis: una seconda attendiamo di realizzare quanto prima, così come deliberato dal Consiglio Direttivo Sezionale, ovvero l’intitolazione della nostra Sezione a Daniele, al cui nome intendiamo rendere onore per una perenne memoria.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie