Giovedì 06 Agosto 2020 | 08:41

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
È ufficiale: l'animale che si aggirava sulle spiagge del Salento è un lupo

È ufficiale: l'animale che si aggirava sulle spiagge del Salento è un lupo

 
L'evento
«La Madonna piange sangue» preghiere intorno alla statua a Carmiano

«La Madonna piange sangue» preghiere intorno alla statua a Carmiano

 
arte
Trepuzzi, le arti visive contemporanee dialogano in «Giardino Project»

Trepuzzi, le arti visive contemporanee dialogano in «Giardino Project»

 
L'ALLARME
Gallipoli, movida selvaggia? Allarme dopo alcune risse

Movida selvaggia a Gallipoli? Allarme dopo alcune risse

 
IL MISTERO
Caso Orlandi, l'Unisalento studia gli ultimi reperti

Caso Orlandi, l'Unisalento studia gli ultimi reperti

 
a baia verde
Gallipoli, lettini non distanziati, dipendenti senza mascherine: multe in 2 lidi

Gallipoli, lettini non distanziati, dipendenti senza mascherine: multe in 2 lidi

 
flussi migratori
Otranto, sbarco di famiglia di siriani: è il secondo in poche ore nel Salento

Otranto, sbarco di famiglia di siriani: è il secondo in poche ore nel Salento

 
L'AGGRESSIONE
Nardò, botte per i manifesti elettorali

Nardò, botte per i manifesti elettorali: marito di una candidata in ospedale

 
nel Leccese
Coronavirus, tutti i negativi i tamponi nella Rsa di Campi Salentina

Coronavirus, tutti i negativi i tamponi nella Rsa di Campi Salentina

 
LE INDAGINI

Choc a Gallipoli, turista in ospedale: «Mi hanno stuprata», ma ha vuoti di memoria

 

Il Biancorosso

serie c
Bari, quanta folla agli arrivi: centrocampo da ridisegnare

Bari, quanta folla agli arrivi: centrocampo da ridisegnare

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraAllarme covid 19
Ferrandina, altri 10 migranti in fuga dal centro di accoglienza: hanno violato la quarantena

Ferrandina, altri 10 migranti in fuga dal centro di accoglienza: hanno violato la quarantena

 
BariIl caso
In due sul monopattino a Bari: filmati e multati dalla Polizia 

In due sul monopattino a Bari: filmati e multati dalla Polizia

 
PotenzaL'ufficialità
Nasce la prima facoltà di Medicina in Basilicata: firmato l'accordo. Bardi: «Traguardo storico»

Nasce la prima facoltà di Medicina in Basilicata: firmato l'accordo. Bardi: «Traguardo storico»

 
LecceIl caso
È ufficiale: l'animale che si aggirava sulle spiagge del Salento è un lupo

È ufficiale: l'animale che si aggirava sulle spiagge del Salento è un lupo

 
FoggiaL'iniziativa
Braccianti morti a Foggia: un'opera per ricordare le vittime del caporalato

Braccianti morti a Foggia: un'opera per ricordare le vittime del caporalato

 
BatIl caso
Covid 19, anziana torna positiva in Rsa di Andria: tutti negativi i dipendenti

Covid 19, anziana torna positiva in Rsa di Andria: tutti negativi i dipendenti

 
HomeEroe per un giorno
Taranto, militare fuori servizio si tuffa e salva 7 persone dalla furia del mare

Taranto, militare fuori servizio si tuffa e salva 7 persone dalla furia del mare

 
BrindisiAMBIENTE
Brindisi, in un solo mese i Cc scoprono 18 discariche abusive

Brindisi, in un solo mese i Cc scoprono 18 discariche abusive

 

i più letti

Appalti

Lecce Statale 275, la Regione chiede 124 milioni per completare secondo lotto

Quinto: «Di fatto non c’è ancora il via libera al primo lotto»

Lecce, Statale 275.  La Regione chiede 124 milioni

LECCE - L’assessore regionale ai Trasporti, Giovanni Giannini, accelera sulla realizzazione della Statale 275, e chiede al Governo un’integrazione dei fondi per il completamento del secondo lotto. Ma sulla vicenda interviene polemicamente anche l’avvocato Pietro Quinto, che da anni segue lo sviluppo di un progetto annoso che definisce «emblema di inefficienza», costelato di ostacoli e ricorsi.

«E’ il momento - dichiara l’assessore Giannini - di chiudere definitivamente la vicenda della SS 275 Maglie-Santa Maria di Leuca e per questo è stata inoltrata al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti formale richiesta di finanziamento per 124 milioni di euro necessari alla realizzazione del secondo lotto il cui valore complessivo ammonta a 167 milioni di euro. A integrazione della somma richiesta andranno le economie generate sullo stanziamento iniziale di 288 milioni, già disponibile, poiché il costo complessivo del primo lotto è risultato di 244 milioni».

Nella sua nota al Ministero, Giannini ha fatto notare come l’attuale disponibilità di circa 43 milioni sia del tutto insufficiente, rilanciando così la richiesta per l’ottenimento di 124 milioni.

«Relativamente al primo lotto - si spiega nella nota - Anas ha terminato la progettazione definitiva e, dopo aver acquisito il parere del Consiglio Superiore dei lavori pubblici, appena rilasciato, si è in attesa del pronunciamento del Ministero dell’Ambiente e del Mit, per poi avviare le fasi operative dell’opera. Per il secondo lotto tutti i Comuni interessati hanno condiviso il tracciato finale, individuato con una particolare attenzione a limitare l’impatto ambientale, motivo per cui ci si aspetta un iter approvativo senza intoppi puntuali. Poi naturalmente anche questo lotto dovrà seguire l’iter dei pareri degli organi deputati a rilasciare i dovuti nulla osta. Al di là e al di sopra di qualsivoglia polemica inutile e strumentale - osserva allora Giannini - sono servite, e continueranno a essere necessarie, iniziative concrete ed efficaci sinergie per raggiungere l’obiettivo finale: realizzare un’infrastruttura importante per la sicurezza dei cittadini e per il rilancio delle attività economico-produttive e turistiche».

Ma un appunto arriva dall’avvocato Quinto. «E’ difficile comprendere rispetto alla dichiarazione iniziale dell’assessore - commenta in proposito - perché solo oggi si sia preso atto della necessità di chiudere la vicenda. Come è stato evidenziato anche in una recente trasmissione televisiva - ed è forse il motivo di questo risveglio - la vicenda della 275 rappresenta ormai a livello nazionale il simbolo della inefficienza, ovvero il contrario di quello che l’architetto Renzo Piano ha indicato come il segreto della riuscita del Ponte Morandi: la competenza. Sta di fatto, purtroppo, che si sono susseguiti tutti i problemi che hanno bloccato la 275. Dobbiamo ricordare che il finanziamento risale al 2003, che vi sono stati 18 ricorsi, che il procedimento di appalto è stato annullato nel 2016 e che a tutt’oggi non è stato realizzato neppure un centimetro della nuova arteria stradale. Si è anche verificato quello che personalmente denunciavo sulle colonne della Gazzetta, cioè che il finanziamento di 288 milioni non era più sufficiente per realizzare l’intera strada, un’opera strategica di interesse nazionale, che come tale era stata finanziata dal Governo. Ed è quindi difficile ipotizzare, come ulteriore conseguenza - osserva Quinto - un progetto stralcio di un progetto definitivo inesistente.

E questo lo conferma anche l’assessore. Di fatto questo progetto fino a Leuca non esiste e deve iniziare - questo è l’assurdo - dalle prime fasi. Ed anche il progetto stralcio del primo lotto non è già cantierabile, perché siamo ancora a livello di una “bozza di parere” del Consiglio superiore dei lavori pubblici che ha rinviato alla progettazione esecutiva la soluzione di numerosi rilievi, modfiche e raccomandazioni. Sicché, non si può dire che, allo stato, esista il progetto del primo stralcio effettivamente e defin itivamente approvato. Ed allora appare surreale - conclude Quinto - l’affermazione dell’assessore che a distanza di 17 anni dall’inizio di questa vicenda, oggi dichiari che è arrivato il momento per concludere la storia della 275. Forse perché si avvicinano le elezioni regionali».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie