Giovedì 23 Maggio 2019 | 20:43

NEWS DALLA SEZIONE

Senza lavoro
Povertà: a Lecce aumentano disoccupati in fila a emporio solidale

Povertà: aumentano disoccupati in fila a emporio solidale

 
È in prognosi riservata
Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

 
L'omicidio nel 2017
Omicidio Noemi, troppe udienze: slitta Appello per ex fidanzato

Omicidio Noemi, troppe udienze: slitta Appello per ex fidanzato

 
Ingenti danni
Lecce, a fuoco villa di candidato Lega gestore di una spiaggia

Lecce, a fuoco villa di candidato Lega gestore di una spiaggia

 
La protesta
«Fascista!»: a Lecce cori e proteste contro il comizio di Salvini

I cori contro Salvini: a Lecce «Fascista!» e a Bari: «Vaff...»

 
La visita
Salvini a Lecce, striscione: «Benvenuto in terra accoglienza». Firmerà patto sicurezza urbana con Emiliano

Salvini a Lecce: «Benvenuto in terra accoglienza». Ma non mancano le proteste VIDEO

 
Il sopralluogo
Xylella, Centinaio: «Chiedo scusa alla Puglia per il voltafaccia dello Stato»

Xylella, Centinaio: «Chiedo scusa alla Puglia per il voltafaccia dello Stato» FT
Ulivi infetti anche nel Tarantino

 
Ambiente
Salento Ecoday: cittadini puliscono 18 aree, da Taranto a Otranto

Salento Ecoday: cittadini puliscono 18 aree, da Taranto a Otranto

 
Verso il voto
Lecce, assalto al gazebo Lega in centro: una ragazza contusa. Martedì atteso Salvini

Lecce, assalto a gazebo Lega in centro Identificati 8 presunti autori Salvini: «Vergogna»

 
L'episodio
Leccese accoltellato a Pescara per rivalità calcistiche: sta bene

Leccese accoltellato a Pescara per rivalità calcistiche: sta bene

 
Il giallo
Novoli, fu trovata nel letto con la gola tagliata: c'è un indagato

Novoli, fu trovata nel letto con la gola tagliata: c'è un indagato

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Bellinazzo.: "Il Bari in serie A un affareVarrebbe tra i 70 e gli 80 milioni di euro"

Bellinazzo: «Bari in serie A un affare tra i 70 e gli 80 mln di euro»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl candidato
Comunali, Di Rella: centrodestra alternativa al declino

Comunali Bari, Di Rella: centrodestra alternativa al declino

 
MateraSanità
Ospedale Tinchi, il nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

Ospedale Tinchi, il nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

 
PotenzaStatale 653
Sinnica, riaperto dopo 3 mesi il tratto di Senise chiuso per frana

Sinnica, riaperto dopo 3 mesi il tratto di Senise chiuso per frana

 
BatLa sentenza
Appalto truccato Comune Trani: cinque assolti

Appalto truccato Comune Trani: cinque assolti

 
BrindisiNel brindisino
Latiano, solaio crollato: disposta chiusura scuola primaria

Latiano, solaio crollato: disposta chiusura scuola primaria

 
Tarantonel tarantino
Massafra, spacciano davanti a scuola: arrestati due 19enni

Massafra, spacciano davanti a scuola: arrestati due 19enni

 
LecceSenza lavoro
Povertà: a Lecce aumentano disoccupati in fila a emporio solidale

Povertà: aumentano disoccupati in fila a emporio solidale

 
FoggiaLo studio
Servizi pubblici: Foggia ultima in Italia

Servizi pubblici: Foggia ultima in Italia

 

i più letti

Nel Leccese

Tenta di stuprare donna a Porto Selvaggio e fugge, individuato

L'uomo - che i carabinieri stanno rintracciando - ha circa 35 anni e turbe psichiche. La 50enne aggredita è riuscita a farlo scappare colpendolo con un manubrio da allenamento

Tenta di stuprare donna a Porto Selvaggio e fugge, individuato

Indagine lampo. È stato già individuato l’uomo che si è reso protagonista di un tentato stupro, nella pineta di Portoselvaggio, ai danni di una cinquantenne di Nardò. La sua identità è nota ma per ora non è stato rintracciato; gli investigatori potrebbero raggiungerlo già nella giornata di oggi. La donna è riuscita a sfuggire alla violenza da parte dell’uomo, sabato intorno a mezzogiorno, reagendo con decisione, urlando e colpendolo più volte con i due manubri di metallo che stava usando per l’allenamento nel parco. Si tratterebbe di una persona con disturbi psichici, che già in passato avrebbe messo in atto azioni simili. Per questo motivo l’identikit fornito dalla donna, alla quale sono rimaste impresse le fattezze dell’uomo visto in volto per pochissimi istanti, è stato preziosissimo: alto circa un metro e ottanta, magro e dell’apparente età di 35 anni. Tanto è bastato per inquadrarlo nel database della polizia che ha chiuso il cerchio intorno ad un uomo della zona, evidentemente già noto.


L’episodio si è verificato lungo la strada che si dipana dall’ingresso di Villa Tafuri e scende fino alla baia principale del parco. Un percorso non molto frequentato da persone a piedi ma prediletto dai ciclisti. Il fattaccio si è verificato lì, intorno alle 12.30. La donna, dopo aver respinto l’assalto alle spalle, è stata scaraventata a terra e minacciata dall’uomo con un pugno chiuso, gesto con il quale le intimava di non gridare. Dopo l’accaduto e il grosso spavento, la signora ha anche avuto la forza di mettere in guardia le altre donne di Nardò: con un post sul suo profilo social ha voluto avvisare tutte dell’accaduto, mettendo in guardia altre persone sui rischi che si corrono a restare isolate nel parco. Parole di preoccupazione, ma lucide e ferme, con una minuziosa descrizione di quanto le era appena accaduto.

A questo punto, però, gli episodi si stanno moltiplicando di pari passo con la fama e la notorietà dell’area protetta. Sta alle istituzioni ed ai gestori del parco di individuare misure di controllo e monitoraggio (come accade in altre zone protette d’Italia) per garantire sicurezza anche e soprattutto in bassa stagione quando la presenza rarefatta di visitatori non garantisce standard minimi di tranquillità. Già in passato esibizionisti e mitomani hanno importunato ragazze, signore e giovani coppie. L’ultimo episodio risale al marzo scorso quando un esibizionista venne preso a pietre da alcune agguerrite signore che passeggiavano in gruppo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400