Martedì 18 Dicembre 2018 | 21:50

NEWS DALLA SEZIONE

La decisione del gip
Omicidio Noemi, disposte nuove indagini su madre e padre fidanzato killer

Omicidio Noemi, disposte nuove indagini su madre e padre fidanzato killer

 
Gli imprenditori turistici si alleano
Gallipoli, svolta per il turismo locale: nasce «Rete Imprese Salento»

Gallipoli, svolta per il turismo locale: nasce «Rete Imprese Salento»

 
Fino al 6 gennaio
Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

 
Procura di Lecce
Presunti reati ambientali in cantieri Tap: 15 indagati

Tap, reati ambientali in cantieri gasdotto: 15 indagati da procura Lecce

 
Nel Leccese
Specchia, colpi di pistola contro l'auto del prete antimafia

Specchia, colpi di pistola contro l'auto del prete antimafia

 
Il referendum
Presicce - Acquarica del Capo unico comune: vince il Sì

Presicce - Acquarica del Capo unico comune: vince il Sì

 
Nel Leccese
Lizzanello, carabinieri scoprono presunta casa di riposo per anziani abusiva

Lizzanello, carabinieri scoprono presunta casa di riposo per anziani abusiva

 
Seggi aperti nel Leccese
Presicce-Acquarica del Capo unico comune? Oggi il referendum

Presicce-Acquarica del Capo unico comune? Oggi il referendum

 
Il report
Comuni ricicloni, nel Salento brillano ancora in pochi

Comuni ricicloni, nel Salento brillano ancora in pochi

 
Sulla Ugento-Casarano
Incidente stradale in Salento: muore mamma 31enne

Incidente stradale in Salento: muore mamma 31enne

 
Orrore nel Salento
Lecce: violentò la figlia per 20 anni e nacque bimba, arrestato

Lecce: violentò la figlia per 20 anni e nacque bimba, arrestato

 

A Lecce

Promessa sposa a 10 anni, padre indagato per maltrattamenti

La ragazzina, cingalese, oggi 14enne, cercò di tagliarsi i polsi dopo che il genitore le sequestrò lo smartphone

Promessa sposa a 10 anni, padre indagato per maltrattamenti

La Procura di Lecce ha iscritto nel registro degli indagati per maltrattamenti in famiglia il papà della 14enne cingalese che si fece tagli leggeri ai polsi dopo che il genitore le sequestrò lo smartphone. L’uomo era preoccupato che la figlia chattasse con qualcuno mandando all’aria la promessa di darla in sposa a un giovane del suo paese fatta quando lei aveva solo 10 anni. Lo scrive il Nuovo Quotidiano di Puglia riferendo che la Procura ha chiesto al gip un incidente probatorio per cristallizzare la deposizione della ragazzina che rivelò ad una sua insegnante i motivi del suo gesto. Nell’aprile scorso, il Tribunale per i Minorenni tolse la ragazzina alla famiglia e la collocò in un istituto. Sempre il giudice minorile, vietò la partecipazione della 14enne alla 'festa del menarca' per celebrare, secondo le tradizioni cingalesi, il passaggio all’età fertile della ragazza. I genitori si sono quindi rivolti all’ambasciata cingalese invocando la Convenzione di New York dei diritti del Fanciullo che obbliga - secondo la loro tesi - gli Stati firmatari a rispettare le tradizioni della terra di origine dei minori.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400