Giovedì 24 Gennaio 2019 | 12:01

NEWS DALLA SEZIONE

Le commoventi dichiarazioni
Ha una rara malattia ma è riuscito ad andare in Erasmus: la lettera di un giovane salentino

Ha una rara malattia ma è riuscito ad andare in Erasmus: la lettera di un giovane salentino

 
Nel Leccese
Porto Cesareo, furto al Comune nella notte, rubati soldi e carte d'identità

Porto Cesareo, furto al Comune nella notte, rubati soldi e carte d'identità

 
Si chiamava Gianluca Bisconti
Auto contro un palo nella zona industriale di Lecce: muore 32enne

Auto contro un palo nella zona industriale di Lecce: muore 32enne

 
Il picco
Influenza, Salento prepara 60 posti letto extra in ospedale

Influenza, Salento prepara 60 posti letto extra in ospedale

 
Caccia ai ladri nel leccese
Caprarica, irrompono nell'ufficio postale da un buco nel muro e rubano 18mila euro

Caprarica, irrompono nell'ufficio postale da un buco nel muro e rubano 18mila euro

 
Il caso
Lecce, a 12 anni accusò parroco di molestie, adolescente rivela di aver mentito

Lecce, a 12 anni accusò parroco di molestie, adolescente rivela di aver mentito

 
Uscito dalla macchinetta
Lecce, beve espressino al bar e ingoia pezzo di metallo

Lecce, beve espressino al bar e ingoia pezzo di metallo

 
Il caso nel Leccese
Nardò, microspie in sagrestia per diffondere i segreti dei fedeli in confessione: è mistero

Nardò, microspie in sagrestia per diffondere i segreti dei fedeli in confessione: è mistero

 
A Giuggianello
Rave party illegale in Salento: 5 denunciati per festa in capannone

Rave party illegale in Salento: cinque denunciati per festa in capannone

 
Nella notte
Tap, acqua contaminata: blitz delle Tute blu davanti ad azienda di Martano

Tap, acqua contaminata: blitz delle «Tute blu» davanti ad azienda di Martano

 
A Miggiano
Lecce, cade dal tetto di un capannone industriale: morto 72enne

Lecce, cade dal tetto di un capannone: morto 72enne

 

Lecce

Ripresa della scuola, il messaggio
del vescovo: niente più bullismo

Un invito a tutta la comunità scolastica salentina: fatevi onore

 Ecco le guide spirituali della Diocesi leccese

Niente più bullismo nelle scuole. Questo, in sintesi, il messaggio lanciato dall’arcivescovo Michele Seccia alla vigilia del nuovo anno scolastico. Ancora una volta, il vescovo di Lecce si affida ad un video-messaggio, lanciato dalla web tv diocesana portaleccetv, per rivolgersi all’intera comunità scolastica.
«Non ci siano più atti di bullismo nelle vostre scuole – dice monsignor Michele Seccia – è un impegno che farà onore a chi riuscirà a dominare se stesso».  Si tratta di un vero e proprio augurio di buon viaggio quello rivolto ad alunni, docenti e famiglie dall’arcivescovo. «Il futuro – aggiunge monsignor Seccia – va inteso come la realizzazione di un sogno, come impegno, come speranza. Passo dopo passo la vita diventerà un’avventura meravigliosa perché siamo persone che guardano avanti con fiducia».

Poi, l’attenzione del prelato si sposta sui dirigenti scolastici. «Non fatevi sopraffare dalla burocrazia – ammonisce – ma, se è possibile, sforzatevi di stabilire rapporti diretti e positivi con gli alunni, nuove occasioni educative: aiutate i vostri alunni a non subire più la vostra scuola come un imponente casermone ma a viverla e ad amarla come la propria casa».
Ce n’è anche per i docenti. «Al di là della trasmissione del sapere – incalza Seccia – impegnatevi tutti ad essere guide sicure e affidabili. Solo così i vostri allievi vi ricorderanno per sempre».

Infine, un pensiero espressamente rivolto agli alunni. «Vivete quest’anno – dice – come una tappa decisiva per la vostra vita. Fatelo con gioia ed entusiasmo. E fate come facevo io prima di ogni esame: affidatevi a San Giuseppe da Copertino, il nostro santo salentino, patrono degli studenti».

Il ricorso alla formula del videomessaggio veicolato dalla nuova web tv, si inserisce all’interno della rimodulazione dell’Ufficio diocesano per le comunicazioni sociali voluto da monsignor Seccia.
L’ufficio è stato riorganizzato nei giorni scorsi, con la nomina del nuovo direttore, don Antonio Murrone, che subentra a monsignor Adolfo Putignano. Quest’ultimo resterà nell’Ufficio come direttore emerito e responsabile della formazione degli operatori. Dell’ufficio fanno parte anche don Riccardo Calabrese e don Andrea Gelardo, entrambi con il ruolo di vicedirettori, e padre Salvatore Giardina, parroco di Sant’Antonio a Fulgenzio ed esperto di comunicazioni, e infine Vincenzo Paticchio, direttore responsabile di portalecce.it.[a.n.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400