Martedì 20 Agosto 2019 | 13:37

NEWS DALLA SEZIONE

A Torre Lapillo
Lecce, turismo e prezzi: scoppia la polemica della frisella

Lecce, turismo e prezzi salati: scoppia la polemica della frisella

 
Malendugno
Torre dell'Orso, si tuffa dalla falesia e finisce sugli scogli: grave 16enne

Torre dell'Orso, si tuffa e batte la testa sugli scogli: grave 16enne

 
a Melpignano
Gué Pequeno alla Notte della Taranta: «La pizzica come il rap è musica pop»

Gué Pequeno alla Notte della Taranta: «La pizzica come il rap è musica pop»

 
Il Blitz
Borgo Piave, cardellini-esca per i bracconieri e partono sequestri e denunce

Borgo Piave, cardellini-esca per i bracconieri e partono sequestri e denunce

 
Vandalismo
Lecce, distrutto il «Tempietto» di via Rubichi. L'ira del vescovo

Lecce, distrutto il «Tempietto» di via Rubichi. L'ira del vescovo

 
Vacanze vip
Gallipoli, attracca al porto lo yacht dell’emiro del Qatar

Gallipoli, attracca al porto lo yacht dell’emiro del Qatar

 
le «pagelle» arwu
UniSalento perde quota ma resta nella top 1000 delle migliori al mondo

UniSalento perde quota ma resta nella top 1000 delle migliori al mondo

 
Plastica bruciata
Rogo in un deposito di Lecce, ustionato 17enne: vvf all'opera per 5 ore

Rogo in un deposito di Lecce, ustionato 17enne: vvf all'opera per 5 ore

 
Nel Leccese
Galatina, incendio in cementificio: si teme inquinamento ambientale

Galatina, incendio in cementificio: si teme inquinamento ambientale

 
24-26 agosto
Lecce si prepara alla Festa di Sant'Oronzo: il programma e le info utili

Lecce si prepara alla Festa di Sant'Oronzo: il programma e le info utili

 

Il Biancorosso

L'ANALISI
Bari, le prove sono finitemanca una identità definita

Bari, le prove sono finite manca una identità definita

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiSu Instagram
Flavia Pennetta di nuovo mamma: ad annunciarlo sui social è Fabio Fognini

Flavia Pennetta di nuovo mamma: ad annunciarlo sui social è Fabio Fognini

 
MateraNel Materano
Montescaglioso, fuga di gas da una casa: salvata 89enne e sventata esplosione

Montescaglioso, fuga di gas da una casa: salvata 89enne e sventata esplosione

 
BariNodi critici
Crisi di governo, la Cgil lancia l’allarme Puglia: «Troppe vertenze aperte»

Crisi di governo, la Cgil lancia l’allarme Puglia: «Troppe vertenze aperte»

 
TarantoSequestrate dalla Guardia Costiera
Taranto, pesca di frodo: beccato con 20 chili di cetrioli di mare in auto

Taranto, pesca di frodo: beccato con 20 chili di cetrioli di mare in auto

 
PotenzaOperazione della Gdf
Reddito di cittadinanza: due furbetti scoperti nel Potentino

Reddito di cittadinanza: due furbetti scoperti nel Potentino

 
FoggiaL'INGV
Manfredonia, piccola scossa di terremoto sul Gargano

Manfredonia, piccola scossa di terremoto sul Gargano

 
LecceA Torre Lapillo
Lecce, turismo e prezzi: scoppia la polemica della frisella

Lecce, turismo e prezzi salati: scoppia la polemica della frisella

 
BatL'opificio
Trani, l’ex segheria diventerà un centro commerciale

Trani, l’ex segheria diventerà un centro commerciale

 

i più letti

lecce

Calci e pugni all’infermiera del 118

Il racconto: «Sono solo una delle tante vittime: vogliamo l’indennità di rischio»

Calci e pugni all’infermiera del 118

Monica Carbotta

«Mi ha sferrato un pugno in faccia e due calci nello stinco, non me l’aspettavo, ero riuscita a calmarla, mi ha colto di sorpresa, ma mi ha fatto veramente male, non riesco a vedere dall’occhio sinistro», a parlare è l’infermiera del 118, Maria Giovanna Zippo, aggredita nella mattinata di domenica, durante un intervento sanitario, in pieno centro a Lecce. A mezzogiorno una segnalazione della centrale operativa aveva allertato l’automedica del 118, ma la prima chiamata è stata annullata perché la paziente era scappata. Dopo 10 minuti, racconta la vittima, i sanitari sono stati ricontattati e mandati nei pressi del Duomo dove hanno iniziato a cercare di soccorrere la 52enne, originaria di Milano, che era in evidente stato di agitazione: «Sembrava ubriaca, si sentiva l’alito che odorava di alcol» prosegue l’infermiera. Nonostante ci fossero i poliziotti, non voleva entrare in ambulanza: ci sono riusciti dopo vari tentativi. Lì non ha voluto stendersi, è rimasta seduta, ma con dolcezza l’infermiera è riuscita a calmarla e stava iniziando a soccorrerla.

Il medico all’esterno dell’ambulanza stava facendo la proposta per un trattamento sanitario obbligatorio, la paziente deve averlo sentito dal finestrino semiaperto, non voleva essere ricoverata. La richiesta di tso non è stata confermata dallo psichiatra. È la seconda aggressione che l’infermiera subisce da quando è entrata in servizio al 118, 14 anni fa, ma «sono solo una delle tante vittime, andiamo a soccorrere gente in ogni dove, dal tossicodipendente al delinquente, siamo in prima linea. Stiamo combattendo da anni perché la Regione ci riconosca l’indennità di rischio. Vogliamo il riconoscimento e la riconoscenza. Andiamo in aperta campagna rischiando di essere travolti da macchine sulle strade, prendiamo le vene al buio rischiando di pungerci con aghi infetti». Intanto Andrea Maccagnani del Movimento regionale del personale di emergenza urgenza nei giorni scorsi ha incontrato Giancarlo Ruscitti, commissario dell’Ares, proprio a tal proposito. «Ho parlato con Ruscitti, ho registrato un’apertura in questo senso, apertura vincolata all’attuale riordino del sistema dell’emergenza urgenza; è infatti nell’Areu, che si dovrebbe riuscire ad ottenere l’indennità di rischio al personale, previa contrattazione sindacale. Si aprono degli spiragli al contrario di quello che aveva dichiarato Emiliano mesi fa».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie