Giovedì 16 Settembre 2021 | 11:52

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Ricorso al Tar

Surbo, ex sindaco e giunta impugnano
lo scioglimento per infiltrazioni mafiose

Fabio Vincenti e gli altri componenti della giunta chiedono al Tar Lazio l'annullamento del decreto firmato dal Presidente della Repubblica

Surbo, ex sindaco e giunta impugnano lo scioglimento per infiltrazioni mafiose

Comune di Surbo

LECCE - L’ex Sindaco di Surbo (Lecce) Fabio Vincenti e gli ex componenti della Giunta comunale hanno impugnato dinanzi al Tar del Lazio il decreto del presidente della Repubblica di scioglimento del Consiglio comunale per infiltrazioni mafiose. Obiettivo degli ex amministratori è dimostrare l’illegittimità del decreto di scioglimento e della presupposta relazione della prefettura di Lecce contenente la proposta di scioglimento. Nei motivi del ricorso si evidenzia che «sono stati commessi numerosi errori nel ricostruire presunte relazioni di contiguità, invero inesistenti, con ambienti della criminalità».
E vengono anche indicati «tutti gli elementi oggettivi che, se considerati, avrebbero dimostrato, così come si confida che accadrà in giudizio, l’infondatezza di qualsiasi sospetto in grado di giustificare una proposta di scioglimento del Consiglio comunale».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie