Sabato 24 Agosto 2019 | 04:43

NEWS DALLA SEZIONE

L'evento
Notte Taranta: grande attesa per il Concertone con Elisa e Gué Pequeno

Notte Taranta: grande attesa per il Concertone con Elisa e Gué Pequeno

 
La decisione
Nardò, sindaco vieta pesca e balneazione alla Palude del Capitano

Nardò, «troppi turisti» e il sindaco vieta i bagni alla Palude del Capitano

 
Le caretta caretta
Fiocco «rosa» sulla spiaggia di Pescoluse: 25 tartarughine si tuffano in mare

Fiocco «rosa» sulla spiaggia di Pescoluse: 25 tartarughine si tuffano in mare

 
A Gallipoli
Fugge per godersi l’estate: i cc si fingono scaricatori di birra e lo stanano a Baia Verde

Fugge per godersi l’estate: i cc si fingono scaricatori di birra e lo stanano a Baia Verde

 
L'operazione
San Foca, sequestrato lido abusivo: restituiti circa 300 mq di spiaggia libera

San Foca, sequestrato lido abusivo: restituiti circa 300 mq di spiaggia libera

 
Il dramma
Xylella in Salento. bruciano gli ulivi malati: devastato anche il paesaggio

Xylella in Salento, bruciano gli ulivi malati: devastato anche il paesaggio

 
L'evento il 23 e il 24 agosto
Con Circular Music Afro Festival il Salento incontra l’Africa

Con Circular Music Afro Festival il Salento incontra l’Africa

 
La polemica
Gallipoli, turismo di lusso: Briatore torna all'attacco «Non cacciate gli yacht»

Gallipoli, turismo di lusso: Briatore torna all'attacco «Non cacciate gli yacht»

 
Salento e movida
Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

 
Dal 27
A Otranto arriva la nave scuola della Marina «Palinuro

A Otranto arriva la nave scuola della Marina «Palinuro

 
Musica
Notte Taranta, domani a Martano l'ultima tappa del festival itinerante

Notte Taranta, con Aqp il Concertone sarà più green e plastic free

 

Il Biancorosso

IL PUNTO
Il Bari gioca la carta Schiavone ci sarà più qualità a centrocampo

Il Bari gioca la carta Schiavone
ci sarà più qualità a centrocampo

 

NEWS DALLE PROVINCE

NewsweekDopo il Cinzella Festival
Gli Afterhours stregati da Taranto: Agnelli e D'Erasmo al MarTa

Gli Afterhours stregati da Taranto: Agnelli e D'Erasmo al MarTa

 
PotenzaLavoro
Fca a Melfi, da settembre stop produzione per altri 30 turni

Fca a Melfi, da settembre stop produzione per altri 30 turni

 
LecceL'evento
Notte Taranta: grande attesa per il Concertone con Elisa e Gué Pequeno

Notte Taranta: grande attesa per il Concertone con Elisa e Gué Pequeno

 
BatIl caso
Le saline di Margherita di Savoia diventano di proprietà francese

Le saline di Margherita di Savoia diventano di proprietà francese

 
FoggiaLotta alla droga
Trinitapoli, beccati 92 pacchi di cannabis light, ma in realtà era marijuana illegale

Trinitapoli, beccati con 92 pacchi di finta-cannabis light: arrestati in 2

 
HomeSulla strada 379
Scontro tra 2 auto sulla strada per Torre Canne: un morto e un ferito

Scontro tra 2 auto sulla strada per Torre Canne: un morto e un ferito

 
MateraIl sogno
Matera si candida a «Cinecittà» del Mezzogiorno

Matera si candida a «Cinecittà» del Mezzogiorno

 

i più letti

Xylella

Fitto e De Castro scrivono a Centinaio: serve un piano

bari - «Caro Ministro, a nessuno può far piacere eradicare piante secolari, simbolo di un patrimonio culturale e paesaggistico unico, ma purtroppo tali piante costituiscono la principale fonte di diffusione della Xylella, ma anni di discussioni e dibattiti, spesso ideologici e non basati su un approccio scientifico, non hanno portato a un reale contrasto al patogeno; al contrario hanno spinto l’Unione europea ad avviare una procedura di infrazione contro il nostro paese per la mancata attuazione delle misure di contenimento previste in tali situazioni». Lo scrivono i due europarlamentari pugliesi, Raffaele Fitto e Paolo De Castro, in una lettera al ministro delle Politiche Agricole, Gian Marco Centinaio, con la quale si chiede di mettere in atto «un serio programma di ricostruzione del patrimonio olivicolo». Il batterio - si sottolinea - «continua ad espandersi a ritmi preoccupanti, e dai primi focolari presenti in Salento, si sta muovendo sempre più verso il Nord della regione, con il concreto rischio di potersi allargare a tutte le aree olivetate del Paese».

Per dare una soluzione che dia benefici reali agli agricoltori e al paesaggio nei giorni scorsi i due europarlamentari hanno incontrato sia il Commissario europeo per la salute e la sicurezza alimentare, Vytenis Andriukaitis, sia quello per l’agricoltura e lo sviluppo rurale, Phil Hogan, «per valutare quali misure possano essere messe in campo al fine di incentivare gli agricoltori ad attivarsi immediatamente, eradicando le fonti di inoculo per rilanciare l’olivicoltura pugliese. L’idea, condivisa dai responsabili della Commissione, sarebbe - scrivono Fitto e De Castro a Centinaio - è quindi quella di attivare azioni supportate dall’Unione europea, che prevedrebbero la creazione di un programma nazionale di sviluppo rurale, co-finanziato dall’Unione utilizzando fondi attribuiti non solo alla Regione Puglia, ma anche nazionali e, in modo solidale, di tutte le regioni interessate al contenimento della batteri osi».

«Un Piano - si conclude - irrealizzabile senza la sinergia di tutte le istituzioni, dalla UE alla Regione Puglia, passando dal Governo nazionale. Di qui l’appello al Ministro all’Agricoltura per una seria e costruttiva collaborazione».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie