Martedì 17 Settembre 2019 | 16:49

NEWS DALLA SEZIONE

Diritti negati
Bari, negato accesso a studentessa disabile: «Niente stanza in fitto»

Bari, negato accesso a studentessa disabile: «Niente stanza in fitto»

 
In centro
Taranto, si barrica in casa e minaccia d far saltare in aria lo stabile

Taranto, si barrica in casa e minaccia d far saltare in aria lo stabile

 
Serie D
Scontri Nocerina-Foggia: arrestati tre tifosi dalla Polizia

Scontri Nocerina-Foggia: arrestati tre tifosi dalla Polizia

 
Arrestato
Barletta, marocchino accoltella tunisino e gli aizza contro un Pitbull

Barletta, marocchino accoltella tunisino e gli aizza contro un Pitbull

 
Ambiente

Polignano, in stallo il progetto del resort a Costa Ripagnola

 
Il duello
Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

 
Nella notte
Foggia, danneggiata auto assessore: terza intimidazione al Comune

Foggia, danneggiata auto assessore: terza intimidazione al Comune

 
Verso il 2020
Regionali, Emiliano: niente primarie, la candidatura tocca a me

Regionali, Emiliano: niente primarie, la candidatura tocca a me

 
L'inchiesta
Foggia, truffa fondi Ue: sequestrati beni, interdetti 5 imprenditori

Foggia, truffa fondi Ue: sequestrati beni, interdetti 5 imprenditori

 
L'inchiesta
Cerignola, olio di semi spacciato per extra vergine: arresti e sequestri in Puglia e Toscana

Cerignola, olio di semi spacciato per extra vergine: arresti e sequestri in Puglia e Toscana

 
Operazione Armonica
Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti

Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti Video

 

Il Biancorosso

Dopo Bari Reggina
Bari non vince al San Nicola, Cornacchini: nessun tabù

Bari non vince al San Nicola, Cornacchini: nessun tabù

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariDiritti negati
Bari, negato accesso a studentessa disabile: «Niente stanza in fitto»

Bari, negato accesso a studentessa disabile: «Niente stanza in fitto»

 
TarantoIn centro
Taranto, si barrica in casa e minaccia d far saltare in aria lo stabile

Taranto, si barrica in casa e minaccia d far saltare in aria lo stabile

 
FoggiaSerie D
Scontri Nocerina-Foggia: arrestati tre tifosi dalla Polizia

Scontri Nocerina-Foggia: arrestati tre tifosi dalla Polizia

 
BatArrestato
Barletta, marocchino accoltella tunisino e gli aizza contro un Pitbull

Barletta, marocchino accoltella tunisino e gli aizza contro un Pitbull

 
MateraUna settimana di eventi
Pax Mater, la Città dei Sassi capitale della pace

Pax Mater, la Città dei Sassi capitale della pace

 
LecceIl duello
Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

 
PotenzaA Londra
Birra lucana bissa titolo campione del mondo

Birra lucana bissa titolo campione del mondo

 
BrindisiIncastrata dai filmati
Francavilla, maltrattava 84enne: arrestata badante georgiana

Francavilla, maltrattava 84enne: arrestata badante georgiana

 

i più letti

Il caso

Nardò, la casa del morto
è lontana: salta la benedizione

I familiari scrivono al vescovo: il parroco non ha concesso l'ultima benedizione perchè l'abitazione del defunto era fuori mano

Nardò, la casa del mortoè lontana: salta la benedizione

BIAGIO VALERIO

NARDO' -Il sacerdote non va in casa del caro estinto per l’ultimo saluto e i familiari del defunto scrivono una lettera di proteste al vescovo Fernando Filograna. È successo a Nardò alcuni giorni fa, quando un anziano ha abbandonato la vita terrena lasciando un ricordo virtuoso ai parenti ed ai confratelli. Fa parte della congrega dedicata a “San Luigi” e ha vissuto sempre da uomo di fede. Anche per questo motivo nessuno, in famiglia, desidera che manchi nulla alla cerimonia funebre. Men che meno i conforti religiosi ai familiari e le preghiere di rito al defunto. Ma il parroco non raggiunge l’abitazione che si trova ad un paio di chilometri di distanza rispetto all’abitato di Nardò.

I familiari, che già al mattino lo attendevano per le preghiere rituali, non lo apprendono dalla sua voce ma è l’impresario funebre che si fa portavoce della sgradita notizia e la riferiscono ai parenti che sono in casa ad attendere la chiusura della bara. Un momento intimo e sacro, durante il quale le preghiere sono balsamo per la ferita che si è aperta nella famiglia che è colpita dal lutto. Un comportamento, quello della mancata comunicazione da parte del religioso, che ha aumentato il senso di amarezza «perché non abbiamo avuto alcuna spiegazione in merito» scrivono nella lettera al capo della diocesi.

«Monsignore - dicono - lei sa bene che la chiusura della bara e la benedizione costituiscono per noi cattolici un momento importantissimo a livello spirituale, e vederci privati di ciò è una ferita che sanguina». La bara, chiusa dagli impresari delle pompe funebri, è stata poi trasportata fino all’ingresso della città, nella zona della “porta di mare”, e poi ha raggiunto la parrocchia accompagnata dalla banda e dal religioso che ha officiato la cerimonia funebre. Ma, ormai, il dispiacere e la rabbia covavano, anche in chiesa. «La circostanza che la casa fosse in una zona di campagna - dice un figlio del defunto - non può certo rappresentare una valida giustificazione». Invocando la paterna benedizione di Filograna, gli estensori si accomiatano dal vescovo sperando che la segnalazione dell’accaduto serva affinché nessuna famiglia debba subire lo stesso disagio in un momento di grande vulnerabilità, qual è la scomparsa di un padre di famiglia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie