Sabato 18 Gennaio 2020 | 05:01

NEWS DALLA SEZIONE

La tragedia
Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

 
L'attesa
Incontro in corso a Palazzo Chigi sull'ex Ilva di Taranto

Incontro in corso a Palazzo Chigi sull'ex Ilva di Taranto

 
nel Potentino
Muro Lucano, muore avvolto dalle fiamme mentre brucia sterpaglie

Muro Lucano, muore avvolto dalle fiamme mentre brucia sterpaglie

 
La relazione Dia
Foggia, «i clan emulano la 'ndrangheta»

Foggia, «i clan emulano la 'ndrangheta»

 
nel Leccese
Infiltrazioni mafiose: in Salento sciolto comune di Scorrano

Infiltrazioni mafiose: in Salento sciolto comune di Scorrano

 
calciomercato
Lecce, Falco in bilico: emergenza senza fine

Lecce, Falco in bilico: emergenza senza fine

 
migranti
Taranto, polizia arresta lo scafista a bordo della Sea Watch 3

Taranto, polizia arresta lo scafista a bordo della Sea Watch 3

 
la procura
Bari, chiesto processo per ex giudice Bellomo: accusato anche di calunnia a Conte

Bari, chiesto processo per Bellomo: accusato anche di calunnia a Conte

 
il sindacato
Regione, per la prima volta presidenza RSU a un autonomo

Regione, per la prima volta presidenza RSU a un autonomo

 
nel Barese
Toritto, auto del sindaco bruciata nella notte: indagano i cc

Toritto, auto del sindaco bruciata nella notte: indagano i cc

 

Il Biancorosso

mercato
Ancora nessun botto: il Bari col freno tirato

Ancora nessun botto: il Bari col freno tirato

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiLa tragedia
Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

 
TarantoA Taranto
«ArcelorMittal», monta la protesta degli autotrasportatori

«ArcelorMittal», monta la protesta degli autotrasportatori

 
PotenzaLa relazione Dia
In Basilicata aumentano i tentativi di «infiltrare» l’economia legale

In Basilicata aumentano i tentativi di «infiltrare» l’economia legale

 
Leccenel Leccese
Infiltrazioni mafiose: in Salento sciolto comune di Scorrano

Infiltrazioni mafiose: in Salento sciolto comune di Scorrano

 
Barila procura
Bari, chiesto processo per ex giudice Bellomo: accusato anche di calunnia a Conte

Bari, chiesto processo per Bellomo: accusato anche di calunnia a Conte

 
Batnel nordbarese
Bisceglie, petardo esplode davanti farmacia ex europarlamentare Silvestris: si indaga

Bisceglie, petardo esplode davanti farmacia ex europarlamentare: si indaga

 
MateraIl caso
Metaponto, nel portafogli aveva 53 pasticche «da stupro»: denunciato

Metaponto, nel portafogli aveva 53 pasticche «da stupro»: denunciato

 

i più letti

uno spiraglio dopo la raccolta di firme

Latiano: «Via quell'antenna»
Telecom disponibile a trattare

Via quell'antenna dal centroLa Telecom pronta a trattare

LATIANO - I cittadini di Latiano (i circa 1.200 firmatari di una petizione popolare) che da anni chiedono alla società telefonica di spostare l'antenna che insiste a poche decine di metri dalla piazza centrale del paese (deturpando così anche da un punto di vista paesaggistico il centro storico), potrebbero presto vedere accolta questa importante richiesta. Un tentativo mai avviato prima, neppure da tutte le precedenti amministrazioni che in questi lunghi 25 anni si sono succedute a quella che autorizzò quell'impianto (peraltro realizzato in ottemperanza alle leggi in materia).

Dopo la raccolta di firme organizzata dalla Associazione culturale «L'isola che non c'è», petizione consegnata nelle scorse settimane al Consiglio Comunale, che nel corso di una seduta monotematica sull'argomento ha approvato alla unanimità una mozione con la quale si dà incarico al sindaco di avviare una trattativa con la società telefonica interessata, ieri, la Telecom ha annunciato la disponibilità ad in incontrare nella prima settimana di dicembre il sindaco insieme ai rappresentanti della associazione. Obiettivo dell'incontro (richiesto con una lettera formale dal primo cittadino) è quello di verificare se esistono le condizioni per giungere concretamente allo spostamento in altro sito di quell'impianto.

«Si tratta - ha fatto intendere il responsabile della InWit (la società del gruppo Telecom), Tommaso Pariota - di verificare la disponibilità del Comune a cedere una area alternativa, senza ridurre il raggio di copertura che attualmente garantisce l'attuale struttura e nel rispetto della economicità dell'operazione».

Una apertura importante da parte della società telefonica che potrebbe cambiare l'immagine del centro storico del paese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie