Sabato 25 Gennaio 2020 | 10:06

NEWS DALLA SEZIONE

il caso
Cannabis light, archiviata inchiesta partita da Taranto: «Sul Thc la legge non è chiara»

Cannabis light, archiviata inchiesta partita da Taranto: «Sul Thc la legge non è chiara»

 
dopo il voto
Primarie centrosinistra, i conti non tornano: in cassa solo 16mila euro

Primarie centrosinistra, i conti non tornano: in cassa solo 16mila euro

 
la tragedia
Tifoso investito nel Potentino: alle 15 i funerali a Rionero

Tifoso investito nel Potentino: alle 15 i funerali a Rionero

 
Calcio
Bari, ceduto il polacco Kupisz al Trapani

Bari, ceduto il polacco Kupisz al Trapani

 
La Terra vista dal Carnevale
Putignano, il Carnevale diventa green: il tema scelto per i carri è l'ambiente

Putignano, il Carnevale diventa green: il tema scelto per i carri è l'ambiente VD

 
La decisione
La senatrice Liliana Segre sarà cittadina onoraria di Lecce

La senatrice Liliana Segre sarà cittadina onoraria di Lecce

 
L'incidente
Orta Nova, auto tampona mezzo pesante: un morto e un ferito

Orta Nova, auto tampona mezzo pesante: un morto e un ferito

 
Il siderurgico
Arcelor Mittal, ancora 7 giorni per il pre-accordo, ma resta il nodo esuberi

Arcelor Mittal, ancora 7 giorni per il pre-accordo, ma resta il nodo esuberi

 
Le indagini
Tifosi investiti in Basilicata: avviata autopsia sul cadavere della vittima

Tifosi investiti in Basilicata: avviata autopsia sul cadavere della vittima

 
Serie C
Bari calcio, Vivarini: «Sfida con Reggina è gara da B»

Bari calcio, Vivarini: «Sfida con Reggina è gara da B»

 
La decisione
Bari, Vendola non diffamò Fitto, Corte d'appello conferma assoluzione

Bari, Vendola non diffamò Fitto, Corte d'appello conferma assoluzione

 

Il Biancorosso

serie c
Bari, metamorfosi Simeri: ora segna e fa segnare

Bari, metamorfosi Simeri: ora segna e fa segnare

 

NEWS DALLE PROVINCE

Foggiamalavita
Foggia, tentarono di estorcere 100mila euro a imprenditore: in 3 restano in carcere

Foggia, tentarono di estorcere 100mila euro a imprenditore: in 3 restano in carcere

 
BatNel Nordbarese
Trinitapoli, si nasconde in un armadio per sfuggire ai cc: arrestato per droga

Trinitapoli, si nasconde in un armadio per sfuggire ai cc: arrestato per droga

 
Tarantoil caso
Cannabis light, archiviata inchiesta partita da Taranto: «Sul Thc la legge non è chiara»

Cannabis light, archiviata inchiesta partita da Taranto: «Sul Thc la legge non è chiara»

 
Potenzala tragedia
Tifoso investito nel Potentino: alle 15 i funerali a Rionero

Tifoso investito nel Potentino: alle 15 i funerali a Rionero

 
BariLa Terra vista dal Carnevale
Putignano, il Carnevale diventa green: il tema scelto per i carri è l'ambiente

Putignano, il Carnevale diventa green: il tema scelto per i carri è l'ambiente VD

 
LecceLa decisione
La senatrice Liliana Segre sarà cittadina onoraria di Lecce

La senatrice Liliana Segre sarà cittadina onoraria di Lecce

 
MateraSolidarietà
«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

 
BrindisiL'iniziativa
Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

 

i più letti

Operazione dei Carabinieri

Inseguimenti e sparatorie
tra clan: due fermi a Brindisi

Bloccati due giovani, secondo i militari sono pericolosi: negli ultimi due mesi si sarebbero resi protagonisti di una serie di agguati

Brindisi, spari contro autoin corsa al quartier Sant'Elia

Due persone sono state fermate dai Carabinieri nell'ambito di una indagine sulla guerra tra clan ceh ha portato a una serie di agguati e ferimenti negli ultimi due mesi. In manette, con l'accusa di detenzione e porto illegale di armi da guerra e comune, nonchè di lezioni personali e rapina, sono finiti Antonio Borromeo, 24 anni e Antonio Lagatta, 22.

Il primo sarebbe responsabile dell'agguato teso a Christian Ferrari, il 13 settembre scorso, in via Raffaello Sanzio, a Brindisi: il giovane, insieme ad altri complice, esplose una serie di colpi contro l'abitazione del Ferrari. Qualche settimana dopo, sempre Borromeo, avrebbe costretto la vittima a seguirla in auto e, dopo averlo scaricato sulla statale Brindisi Lecce, gli avrebbe esploso contro alcuni colpi di pistola ferendolo a una gamba. L'ultimo episodio addebitato al giovane sarebbe avvenuto alcuni giorni fa quando ha speronato l'auto sulla quale viaggiavano alcune persone amiche del suo rivale, Antonio Lagatta.
Quest'ultimo è accusato di aver fatto fuoco per strada con una calibro 7,65 per testare la funzionalità dell'arma, nonchè di aver esploso un colpo di pistola nei pressi dell'abitazione di Antimo Libardo e di aver tentato di rapinare un'auto esplodendo un colpo di pistola a scopo intimidatorio. A Lagatta non solo è attribuita la detenzione di un fucile kalashnikov ma si sarebbe reso protagonista di un duello a pistolettate con Borromeo, avvenuto il 13 ottobre scorso a Brindisi.

Gli episodi criminosi, verificatisi in rapida successione, non lasciano dubbi sull'attuale pericolosità degli autori pronti a fronteggiarsi con l'uso di armi ed in qualsiasi circostanza di tempo e di luogo. Il fermo è scaturito dalla «particolare gravità dei reati contestati e delle modalità socialmente allarmanti dei fatti (tutti accaduti nella pubblica via) - scrivono i Carabinieri -, elementi dai quali emerge un'indole criminale particolarmente violenta ed una totale incuranza dei prevenuti in ordine alla possibilità di colpire passanti totalmente estranei ai fatti».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie