Martedì 23 Ottobre 2018 | 03:45

NEWS DALLA SEZIONE

Alla chiusura
Rapinano banca a Barletta: sfondano ingresso con furgone e fuggono

Barletta, rapinatori assaltano banca sfondando la vetra...

 
Denunciato un ristoratore
Polignano, nel menu tonno frescoA tavola prodotto scaduto e scongelato

Polignano, nel menu tonno fresco, a tavola prodotto sca...

 
A Taranto
Tornelli rotti all'Ilva: venerdì scatta lo sciopero per i lavoratori dell'appalto

Tornelli rotti all'Ilva: venerdì scatta lo sciopero per...

 
La città delle ceramiche
Grottaglie nuova Città Europea dello Sport 2020, Emiliano: «Ok gioco di squadra»

Grottaglie nuova Città Europea dello Sport 2020, Emilia...

 
Dopo l'infarto
Vendola torna a casa: «Grazie ad amici e avversari»

Vendola torna a casa: «Grazie ad amici e avversari»

 
clima d’odio
Ronde anti-migranti in azione dopo doppio pestaggio a Brindisi

Ronde anti-migranti in azione dopo doppio pestaggio a B...

 
Non ebbe l'asilo politico
Gambiano suicida nel Tarantino: raccolti 4200 euro per rimpatrio salma

Gambiano suicida nel Tarantino: raccolti 4200 euro per ...

 
a Presicce
Nascondeva 2kg di droga nel fienile tra gli animali, arrestato 39enne nel Leccese

Nascondeva 2kg di droga nel fienile tra gli animali, ar...

 
emergenza roghi
Terra dei fuochi, in prima linea i comitati e le associazioni

Terra dei fuochi anche a Bari: in prima linea i comitat...

 
Il caso
Lucera, tenta di estorcere 5500 euro a una suora della Caritas: arrestato

Lucera, tenta di estorcere 5500 euro a una suora della ...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

incidente nel salernitano

Speleologo foggiano
precipita da cordata
per una fune spezzata

speleologia

Foto d'archivio

SALERNO - Si spezza la corda di sicurezza e precipita nel vuoto. Uno speleologo di 35 anni, Roberto Giacobbe, infermiere originario della provincia di Foggia, volontario del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico è morto nel Salernitano, mentre effettuava una escursione nella grotta del Falco, a Corleto Monforte. L’incidente risale a ieri ma se ne è avuta notizia solo oggi.
Giacobbe era il decimo di una cordata di persone quasi tutte pugliesi, quando, all’improvviso, la corda si è tranciata facendolo precipitare per oltre 40 metri. Sono stati alcuni dei compagni di viaggio, che hanno assistito alla tragedia, ad avvisare i colleghi che avevano già raggiunto l’estremità della grotta. L’uomo è deceduto sul colpo. Molto probabile che la corda di sicurezza si sia rotta a causa dello sfregamento della stessa lungo la parete rocciosa. In ogni caso tutta l'attrezzatura è stata posta sotto sequestro e le indagini saranno condotte dai carabinieri della compagnia di Sala Consilina, guidati dal capitano Davide Acquaviva, che hanno effettuato sul posto tutti gli accertamenti del caso.
Il corpo della vittima è stato recuperato in nottata non senza poche difficoltà; è stato anche necessario piazzare microcariche di esplosivo per allargare la cavità e procedere al recupero del corpo da parte degli uomini del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico di Campania, Lazio e Puglia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400