Martedì 19 Febbraio 2019 | 10:09

NEWS DALLA SEZIONE

L'evento
Scherma, dal 22 febbraio a Foggia campionati Europei Cadetti

Scherma, dal 22 febbraio a Foggia campionati Europei Cadetti

 
In programma giovedì 21
Nuova sede consiglio regionale Puglia, corsa contro il tempo per la prima riunione

Nuova sede consiglio regionale Puglia, corsa contro il tempo per la prima riunione

 
Sentenza d'appello
Trani, giudice Nardi calunniò colleghe e avvocato: confermata condanna

Trani, giudice Nardi calunniò colleghe e avvocato: confermata condanna

 
Gestione affidata all'Ager
Rifiuti in Puglia, intesa sull''organico: 100 euro a tonnellata, niente trucchi sulle impurità

Rifiuti in Puglia, intesa sull'organico: 100 euro a tonnellata, niente «trucchi» su impurità. Stea: verso riduzione Tari

 
Trasporti
Lavori aeroporto Foggia, Emiliano: «Basta ritardi, la misura è colma»

Lavori aeroporto Foggia, Emiliano: «Basta ritardi, la misura è colma»

 
Dopo la protesta
Ex Ilva, deputati M5s contestati a Taranto: «Traditori». La replica: «Mai parlato di chiusura»

Ex Ilva, deputati M5s contestati a Taranto: «Traditori». La replica: «Mai parlato di chiusura»

 
Vicino al Duomo
Lecce, banda di baby bulli aggredisce 13enni: indaga la Polizia

Lecce, banda di baby bulli aggredisce 13enni: indaga la Polizia

 
La lettera del sindaco
Palagiustizia Bari, Decaro: «Mi aspetto risposte da Bonafede»

Palagiustizia Bari, Decaro: «Mi aspetto risposte da Bonafede»

 
La rabbia del sindaco
Giovinazzo, imbrattano con spray il palazzo vescovile: «Gesto da mocciosi»

Giovinazzo, imbrattano con spray il palazzo vescovile: «Gesto da mocciosi»

 
La discussione alla camera
Acqua, la riforma grillina smantellerà pure Aqp

Acqua, la riforma grillina smantellerà pure Aqp

 
Nel Nordbarese
Trani, 2700 bombole GPL non collaudate: maxisequestro della GdF

Trani, 2700 bombole GPL non collaudate: maxisequestro della GdF

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIn programma giovedì 21
Nuova sede consiglio regionale Puglia, corsa contro il tempo per la prima riunione

Nuova sede consiglio regionale Puglia, corsa contro il tempo per la prima riunione

 
LecceNel Leccese
Distruggono macchia mediterranea per costruire edifici, due denunce a Porto Cesareo

Distruggono macchia mediterranea per costruire edifici, due denunce a Porto Cesareo

 
HomeDopo la protesta
Ex Ilva, deputati M5s contestati a Taranto: «Traditori». La replica: «Mai parlato di chiusura»

Ex Ilva, deputati M5s contestati a Taranto: «Traditori». La replica: «Mai parlato di chiusura»

 
BrindisiLotta alla droga
Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

 
MateraDopo la frana
Pomarico, servizio di vigilanza davanti alle scuole

Pomarico, servizio di vigilanza davanti alle scuole

 
HomeLa nomina
Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

 
FoggiaLotta allo spaccio
San Severo, in camera 10 kg di droga e un’arma clandestina: arrestato 28enne

San Severo, in camera 10 kg di droga e un’arma clandestina: arrestato 28enne

 

quasi certa l'origine dolosa

Incendiati otto automezzi
in un deposito di Taurisano

Incendiati otto automezziin un deposito di Taurisano

foto Rocco Toma

di Pierangelo Tempesta

TAURISANO (LECCE). Sarebbe di matrice dolosa l’incendio che nella notte scorsa ha distrutto otto automezzi in un deposito alla periferia di Taurisano, nel Leccese. Il rogo ha interessato tre autocarri, due vetture (una Mini Cooper e una Renault Clio), due escavatori e una Vespa all’interno della sede dell’azienda “Scavi Salento”, al civico 51 di via Cicerone.

L’incendio è scoppiato intorno alle 2. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco dei distaccamenti di Ugento e Tricase, che hanno domato le fiamme senza però poter fare nulla per salvare gli autocarri e gli altri mezzi. Le indagini sull’accaduto sono al vaglio dei poliziotti del commissariato cittadino, diretti dal vicequestore Salvatore Federico.

Gli agenti hanno eseguito un sopralluogo alla ricerca di elementi utili a ricostruire la dinamica dell’accaduto e hanno rinvenuto il tappo di una tanica, sul quale c’erano ancora tracce di liquido infiammabile. Appare quasi certa l’origine dolosa del rogo. Il titolare dell’azienda, ascoltato dagli investigatori, avrebbe però dichiarato di non avere alcun sospetto su chi possa aver appiccato il fuoco, né sulle possibili motivazioni alla base del gesto.

I danni ammontano a diverse decine di migliaia di euro. Nelle vicinanze non sono installate telecamere di videosorveglianza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400