Lunedì 27 Settembre 2021 | 05:51

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

A Metaponto

Arrestato 3 volte in 3 giorni
era finito sempre ai domiciliari

In manette per furto di auto, in tre giorni è evaso diverse volte. Poi il giudice lo ha spedito in cella

Arrestato 3 volte in 3 giorniera finito sempre ai domiciliari

Per ben tre volte in tre giorni è stato arrestato per chè evaso dagli arresti domiciliari e il giudice lo ha sempre rinchiuso in casa. La quarta volta, però, finalmente per Mirko Roveto, 36 anni, disoccupato con precedenti e residente a Metaponto, si sono aperte le porte del carcere dopo essere stato sorpreso dalla Polizia. L’uomo, è stato arrestato al prima volta il 7 aprile mentre tentava di rubare un'auto in piazza Matteotti. Una volante è intervenuta congiuntamente ai Carabinieri, i quali per competenza di zona hanno proceduto all’arresto del malvivente che è stato così ristretto ai domiciliari. Ma l’intervento dei poliziotti è servito in quell’occasione a guardare in faccia all’uomo, non di Matera.
Già due giorni dopo, al controllo serale operato dai militari dell’Arma, l’uomo non è stato trovato nella propria abitazione; rintracciato in un locale di Metaponto dagli stessi militari è stato risottoposto agli arresti domiciliari.
Nella notte tra sabato e domenica ancora una volta è evaso dai domiciliari, ritrovato e riportato a casa.
Nel pomeriggio di ieri 10 aprile, mentre in Questura erano in corso le celebrazioni dell’anniversario della fondazione della Polizia, al 113 è giunta la segnalazione di un giovane che si aggirava con atteggiamento sospetto nell’area adibita a terminal bus e parcheggio di piazza della Visitazione.
Le volanti, sempre pronte a entrare in azione, si sono messe immediatamente a caccia dell’uomo, rintracciandolo tra via Roma e via Lucana grazie alle puntuali descrizioni pervenute dai cittadini ma anche per averlo riconosciuto per l’uomo tratto in arresto tre giorni prima in Piazza Matteotti.
Gli agenti lo hanno così bloccato e arrestato per evasione. Considerata la recidività nonché la pericolosità per gli altri e per se stesso, anche per i problemi con la droga, questa volta, però, dopo l’arresto è stato accompagnato in un’altra casa, quella circondariale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie