Giovedì 21 Febbraio 2019 | 17:03

NEWS DALLA SEZIONE

I fatti nel 2017
Monopoli, tentò di uccidere moglie e ferì la figlia: chiesti 20 anni

Monopoli, tentò di uccidere moglie e ferì la figlia: chiesti 20 anni

 
La decisione
Puglia, il Consiglio approva la fusione tra Presicce e Acquarica

Puglia, il Consiglio approva la fusione tra Presicce e Acquarica

 
A ceglie messapica
Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

 
Trasporti
Treni, Bari crocevia della Puglia: dal 2020 collegamenti dal Salento a Palese

Treni, Bari crocevia della Puglia: dal 2020 collegamenti dal Salento a Palese

 
Hanno agito in quattro
Tir carico di sigarette assaltato nel Foggiano, nessun ferito

Tir carico di sigarette assaltato nel Foggiano, nessun ferito

 
Nel Salento
Catamarano in difficoltà, soccorso da Guardia Costiera al largo di Leuca

Catamarano in difficoltà, soccorso da Guardia Costiera al largo di Leuca

 
Nel Tarantino
Tentò di uccidere due persone a S.Giorgio Jonico, pregiudicato si consegna ai cc

Tentò di uccidere 2 persone a S.Giorgio Jonico, 68enne si consegna ai cc

 
Premiato a Rimini
Viene da Monopoli il miglior burger gourmet italiano

Viene da Monopoli il miglior burger gourmet italiano

 
All'unanimità
Xylella: Camera approva all'unanimità documento conclusivo dell'indagine conoscitiva sull'emergenza in Puglia

Xylella: approvato alla Camera documento conclusivo su emergenza in Puglia

 
Operazione dei cc
Maxisequestro di droga a Bari Vecchia, in manette anche un'anziana

Maxisequestro di droga a Bari Vecchia, in manette anche un'anziana

 
Nel Barese
Impianto di energia pulita smaltisce rifiuti pericolosi: sequestro a Gioia del Colle

Impianto energia pulita smaltisce rifiuti pericolosi: sequestro a Gioia del Colle VD

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariI fatti nel 2017
Monopoli, tentò di uccidere moglie e ferì la figlia: chiesti 20 anni

Monopoli, tentò di uccidere moglie e ferì la figlia: chiesti 20 anni

 
HomeLa decisione
Puglia, il Consiglio approva la fusione tra Presicce e Acquarica

Puglia, il Consiglio approva la fusione tra Presicce e Acquarica

 
BrindisiA ceglie messapica
Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

 
TarantoArrestato pregiudicato
Litiga con i genitori, polizia trova in camera una pistola

Litiga con i genitori, polizia trova in camera una pistola

 
FoggiaHanno agito in quattro
Tir carico di sigarette assaltato nel Foggiano, nessun ferito

Tir carico di sigarette assaltato nel Foggiano, nessun ferito

 
PotenzaL'intervista
Lezioni di esorcismo a scuola, sacerdote: «Sarebbe servito»

Lezioni di esorcismo a scuola, sacerdote: «Sarebbe servito»

 
BatLa denuncia
Barletta, stazione senza ascensore: non ha mai funzionato

Barletta, stazione senza ascensore: non ha mai funzionato

 
Materail Truffatore è barese
Si fa dare 3 Rolex da negoziante fingendo di essere figlio di un amico: arrestato a Matera

«Mio padre è tuo amico», si fa dare 3 Rolex da rivenditore: arrestato a Matera

 

73 anni dopo

Ricordando Balvano il più grande
disastro ferroviario della storia

Balvano

POTENZA - «Oggi è un giorno di dolore non solo per Balvano, il piccolo borgo della Basilicata che, 73 anni fa, fu teatro di una delle più grandi sciagure ferroviarie d’Europa, ma per l’intera Basilicata. Quella del merci 8017, il treno partito da Napoli e diretto a Potenza per prendere legname, vide la morte di oltre 600 persone». Così il Presidente del Consiglio regionale, Francesco Mollica, nel giorno del ricordo della tragedia ferroviaria di Balvano del 1944.
«Inspiegabile - ha aggiunto Mollica - come a distanza di troppi anni manca una parola definitiva sul perché accadde quel disastro la notte fra il 2 e il 3 marzo del 1944. Una vera apocalisse, quella del merci 8017, il treno partito da Napoli diretto a Potenza per prendere legname, che trasportava oltre 600 persone. Pendolari della fame e della disperazione, della povertà e dall’abbandono, che dalla Campania e, in particolare, dalla provincia di Salerno tentavano, attraverso la ferrovia, di raggiungere la Lucania. Uomini che ricostruivano l’Italia del dopoguerra».

Il presidente del Consiglio regionale ha ricordato che «di quella tragedia sono apparsi reportage giornalistici persino sulla stampa internazionale, senza però giungere ad una ricostruzione storica completa di quanto accadde realmente nella galleria del Monte Armi. Oggi più che mai, il mio impegno come Presidente del consiglio regionale è voler superare il silenzio del Governo italiano verso una strage senza colpevoli e senza memoria. Bisogna concretizzare tutte quelle azioni che possano rievocare una triste pagina storica poca nota ai più, ma fortemente viva nella memoria dei parenti e della comunità di Balvano e della Basilicata tutta. Una cosa è certa e imprescindibile anche alla luce di quanto continua ad accadere sulle nostre tratte ferroviarie - ha concluso Mollica - la sicurezza nei trasporti deve prevalere sempre e stare al di sopra di ogni considerazione».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400