Martedì 16 Luglio 2019 | 14:00

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Bisceglie, in 5 a giudizio per gestione Salsello, Procura di Lecce: «Accertamenti sull'indagine»

Bisceglie, in 5 a giudizio per gestione Salsello, Procura di Lecce: «Accertamenti sull'indagine»

 
A Foggia e Taranto
Gasolio di contrabbando da Est Europa, 3 arresti e 83 denunce in tutta Italia, anche in Puglia

Gasolio di contrabbando da Est Europa, 3 arresti e 83 denunce in tutta Italia, anche in Puglia

 
Nel campo nomadi di Foggia
Facevano prostituire minorenni: Procura Bari chiede rinvio a giudizio per 4 rumeni

Facevano prostituire minorenni: Procura Bari chiede rinvio a giudizio per 4 rumeni

 
Grazie alle telecamere
Violentò e rapinò massaggiatrice cinese: 62enne fermato a Ostuni dopo un anno e mezzo

Violentò e rapinò massaggiatrice cinese: 62enne fermato a Ostuni

 
Gioca a Malta
Da Molfetta ai preliminari di Champions con il Valletta FC: la storia di Kevin

Da Molfetta ai preliminari di Champions con il Valletta FC: la storia di Kevin

 
Nel Salento
Lido Conchiglie: auto sfonda guardarail e si ribalta fuoristrada, muore una 33enne

Lido Conchiglie: auto sfonda guardarail e si ribalta fuori strada, muore una 33enne

 
I dati
Matera, boom di turisti già nel 2018

Matera, boom di turisti già nel 2018

 
In via Brancaccio
Lecce, crolla facciata di un palazzo del centro: paura tra i residenti

Lecce, crolla facciata di un palazzo del centro: paura tra i residenti

 
Sulla Statale 16
Lesina, auto impatta contro furgone: un morto e un ferito

Lesina, auto impatta contro furgone: un morto e un ferito

 
La lettera d'accompagnamento
Fonti M5s: in Cdm candidatura di Taranto ai Giochi del Mediterraneo

Fonti M5s: in Cdm candidatura di Taranto ai Giochi del Mediterraneo

 
L'evento a Otranto
Giornalisti del Mediterraneo, assegnati i premi Caravella: tra loro la iena Pelazza

Giornalisti del Mediterraneo, assegnati i premi Caravella: tra loro la iena Pelazza

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoAl quartiere Paolo VI
Taranto, spacciava droga in casa: in manette pregiudicato 43enne

Taranto, spacciava droga in casa: in manette pregiudicato 43enne

 
BatIl caso
Bisceglie, in 5 a giudizio per gestione Salsello, Procura di Lecce: «Accertamenti sull'indagine»

Bisceglie, in 5 a giudizio per gestione Salsello, Procura di Lecce: «Accertamenti sull'indagine»

 
FoggiaNel campo nomadi di Foggia
Facevano prostituire minorenni: Procura Bari chiede rinvio a giudizio per 4 rumeni

Facevano prostituire minorenni: Procura Bari chiede rinvio a giudizio per 4 rumeni

 
LecceIl vertice
Lecce, via libera ai concerti in Piazza Libertini

Lecce, via libera ai concerti in Piazza Libertini

 
PotenzaDai carabinieri
Merce pagata e mai consegnata: 4 denunce nel Potentino per truffe online

Merce pagata e mai consegnata: 4 denunce nel Potentino per truffe online

 
MateraUna coppia di 31enni
Matera, vendevano cocaina ed eroina ai tossici della città, compresi minorenni: 2 arresti

Matera, vendevano cocaina ed eroina ai tossicodipendenti della città, compresi minori: 2 arresti

 
BrindisiDalla polizia
Brindisi, minacciavano e impedivano acquisti alle aste giudiziarie: 4 arresti

Brindisi, minacciavano e impedivano acquisti alle aste giudiziarie: 4 arresti

 

i più letti

Bisogni solo dalle 10.45 alle 11

Cerignola, la pipì solo a orario
rivolta dei genitori in elementare

Cerignola, la pipì solo a orariorivolta dei genitori in elementare

cerignolaQuindici minuti per andare in bagno, terminati i quali ogni alunno dovrà chiedere l’autorizzazione direttamente al dirigente scolastico per poter fare i propri bisogni al di fuori della fascia oraria prestabilita. L’anomala decisione è stata assunta presso il V Circolo Didattico Terminillo di Cerignola, dove Maria Racanelli, che dirige l’istituto, ha ordinato a tutti i bambini dai 6 agli 11 anni di andare in bagno in un lasso di tempo predefinito, dalle 10,45 alle 11.
La decisione ha lasciato interdetti i genitori, che hanno avviato – ancora non formalmente – delle vivaci proteste contro il dirigente scolastico. Racanelli, che non è risultata raggiungibile per chiarire la faccenda, sarebbe stata costretta ad adottare questa misura estrema dopo che – informano i genitori – alcuni bambini avrebbero sporcato i bagni in maniera esagerata creando disagi al personale scolastico e agli altri alunni. Si tratterebbe, quindi, di una punizione sui generis che va avanti da circa tre settimane, atteso che chiunque abbia necessità di recarsi in bagno deve chiedere il permesso alla “direttrice”. Ieri, però, il caso ha assunto dimensioni macroscopiche perché un’alunna di 9 anni ha avvertito un malore e non è riuscita ad accedere ai bagni: soltanto dopo due ore, e solo quando è suonata la campanella, l’alunna è uscita da scuola. Troppo tardi, in quanto nel frattempo non è riuscita a trattenere i propri bisogni. Anche perché, informano dalla scuola, ci sarebbero altri problemi legati ai permessi – ritenuti fin troppo rigidi- sull’entrata posticipata e l’uscita anticipata dei minori (ne è concesso uno al mese per entrare e per uscire).
La decisione della regolamentazione ferrea dell’accesso ai bagni è giunta fino a Palazzo di Città, dove il vicesindaco Rino Pezzano ha annunciato una imminente visita presso il V Circolo Didattico di Cerignola: «Mi recherò personalmente a scuola per capire cosa stia succedendo e se corrispondono al vero le decine e decine di lamentele che i genitori mi hanno inoltrato in queste settimane. Vorrei capire il motivo di questo atteggiamento, che non mi sembra essere consono all’utenza di quella scuola: c’è da ricordare, infatti, che si tratta di bambini dai 6 agli 11 anni. Ascolterò le ragioni della dirigente, ma se dovesse essere confermato tutto ciò che riferiscono genitori e alunni si tratterebbe di una decisione totalmente inaccettabile», conclude l’assessore ai servizi sociali.
La situazione, invece, rimane stabile nella scuola materna annessa alla Terminillo, dove i bambini non riscontrato alcun problema nella gestione dei turni ed hanno libero accesso ai bagni. La dirigente Maria Racanelli spiegherà dunque il senso della “punizione” di chiusura dei bagni ai genitori e alle Istituzioni cittadine che si sono interessate al caso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie