Mercoledì 29 Gennaio 2020 | 12:32

NEWS DALLA SEZIONE

Economia
A Melfi si produrrà la nuoiva Jeep Compass, «ossigeno» per gli operai fcamelfi,

A Melfi si produrrà la nuoiva Jeep Compass, «ossigeno» per gli operai Fca

 
La segnalazione
Foggia, allarme bomba, evacuato il Tribunale

Foggia, falso allarme bomba nel Tribunale

 
La decisione
Potenza, tifosi investiti: domenica gare Vultur Rionero e Mefli a porte chiuse

Potenza, tifosi investiti: domenica gare Vultur Rionero e Melfi a porte chiuse

 
Immigrazione
Taranto, sbarcate 403 persone dalla «Ocean Viking»

Taranto, sbarcati i 403 migranti della «Ocean Viking»: «Viaggio da incubo»

 
L'incidente a Japigia
Bari, investe con l'auto un motociclista in via Caldarola e fugge: beccato dalla polizia

Bari, investe con l'auto motociclista in via Caldarola e fugge: preso dalla Polizia

 
La terra trema
Terremoto in Albania, scossa di magnitudo 5.0 a Durazzo: avvertita anche in Puglia

Terremoto in Albania, scossa di magnitudo 5.0 a Durazzo: avvertita anche in Puglia

 
Serie A
Lecce calcio, Riccardi prolunga fino a giugno 2022

Lecce calcio, Riccardi prolunga fino a giugno 2022

 
La decisione
Puglia, approvata in Consiglio regionale nuova legge per tutela animali

Puglia, approvata in Consiglio regionale nuova legge per tutela animali. Veterinario gratis per chi adotta

 
Serie C
Bari calcio, Costa: «Da ora per noi ogni gara è una finale»

Bari calcio, Costa: «Da ora per noi ogni gara è una finale»

 
Il caso
Taranto, frantumavano la costa per prendere i datteri di mare: 49 indagati

Taranto, frantumavano la costa per prendere i datteri di mare: 49 indagati

 
Il caso
Bari, inchiesta palazzina della 'morte' a Japigia, indagato l'ex sindaco Francesco De Lucia

Bari, inchiesta palazzina della «morte» a Japigia: indagato l'ex sindaco De Lucia.
La replica: «Colpe altrove»

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, Costa: «Da ora per noi ogni gara è una finale»

Bari calcio, Costa: «Da ora per noi ogni gara è una finale»

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaEconomia
A Melfi si produrrà la nuoiva Jeep Compass, «ossigeno» per gli operai fcamelfi,

A Melfi si produrrà la nuoiva Jeep Compass, «ossigeno» per gli operai Fca

 
TarantoLa denuncia
Taranto, ArcelorMittal, fatture non pagate: aziende dell'indotto domani in assemblea

Taranto, ArcelorMittal, fatture non pagate: aziende dell'indotto domani in assemblea

 
Materala scoperta
Policoro, incendiano auto: denunciati 2 piromani

Policoro, incendiano auto: denunciati 2 piromani

 
FoggiaLa segnalazione
Foggia, allarme bomba, evacuato il Tribunale

Foggia, falso allarme bomba nel Tribunale

 
Brindisil'operazione
Brindisi, turbativa d'asta nella vendita di beni all'asta: due ai domiciliari

Brindisi, turbavano le aste giudiziarie per aggiudicarsi i beni: due arrestati

 
BariL'incidente a Japigia
Bari, investe con l'auto un motociclista in via Caldarola e fugge: beccato dalla polizia

Bari, investe con l'auto motociclista in via Caldarola e fugge: preso dalla Polizia

 
BatIl processo
Mafia, chiesti 16 anni a pregiudicato per 2 tentati omicidi nel Nord Barese

Mafia, chiesti 16 anni a pregiudicato per 2 tentati omicidi nel Nord Barese

 
HomeIl fenomeno
Morbillo, allarme in Salento 40 casi in un mese: anche 4 bimbi, due figli di «no vax»

Morbillo, in Salento due casi al giorno, coinvolti adulti e bimbi: anche figli di «no vax»

 

i più letti

Bisogni solo dalle 10.45 alle 11

Cerignola, la pipì solo a orario
rivolta dei genitori in elementare

Cerignola, la pipì solo a orariorivolta dei genitori in elementare

cerignolaQuindici minuti per andare in bagno, terminati i quali ogni alunno dovrà chiedere l’autorizzazione direttamente al dirigente scolastico per poter fare i propri bisogni al di fuori della fascia oraria prestabilita. L’anomala decisione è stata assunta presso il V Circolo Didattico Terminillo di Cerignola, dove Maria Racanelli, che dirige l’istituto, ha ordinato a tutti i bambini dai 6 agli 11 anni di andare in bagno in un lasso di tempo predefinito, dalle 10,45 alle 11.
La decisione ha lasciato interdetti i genitori, che hanno avviato – ancora non formalmente – delle vivaci proteste contro il dirigente scolastico. Racanelli, che non è risultata raggiungibile per chiarire la faccenda, sarebbe stata costretta ad adottare questa misura estrema dopo che – informano i genitori – alcuni bambini avrebbero sporcato i bagni in maniera esagerata creando disagi al personale scolastico e agli altri alunni. Si tratterebbe, quindi, di una punizione sui generis che va avanti da circa tre settimane, atteso che chiunque abbia necessità di recarsi in bagno deve chiedere il permesso alla “direttrice”. Ieri, però, il caso ha assunto dimensioni macroscopiche perché un’alunna di 9 anni ha avvertito un malore e non è riuscita ad accedere ai bagni: soltanto dopo due ore, e solo quando è suonata la campanella, l’alunna è uscita da scuola. Troppo tardi, in quanto nel frattempo non è riuscita a trattenere i propri bisogni. Anche perché, informano dalla scuola, ci sarebbero altri problemi legati ai permessi – ritenuti fin troppo rigidi- sull’entrata posticipata e l’uscita anticipata dei minori (ne è concesso uno al mese per entrare e per uscire).
La decisione della regolamentazione ferrea dell’accesso ai bagni è giunta fino a Palazzo di Città, dove il vicesindaco Rino Pezzano ha annunciato una imminente visita presso il V Circolo Didattico di Cerignola: «Mi recherò personalmente a scuola per capire cosa stia succedendo e se corrispondono al vero le decine e decine di lamentele che i genitori mi hanno inoltrato in queste settimane. Vorrei capire il motivo di questo atteggiamento, che non mi sembra essere consono all’utenza di quella scuola: c’è da ricordare, infatti, che si tratta di bambini dai 6 agli 11 anni. Ascolterò le ragioni della dirigente, ma se dovesse essere confermato tutto ciò che riferiscono genitori e alunni si tratterebbe di una decisione totalmente inaccettabile», conclude l’assessore ai servizi sociali.
La situazione, invece, rimane stabile nella scuola materna annessa alla Terminillo, dove i bambini non riscontrato alcun problema nella gestione dei turni ed hanno libero accesso ai bagni. La dirigente Maria Racanelli spiegherà dunque il senso della “punizione” di chiusura dei bagni ai genitori e alle Istituzioni cittadine che si sono interessate al caso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie