Domenica 09 Dicembre 2018 | 22:32

NEWS DALLA SEZIONE

A Japigia
Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

 
Basket
Happy Casa Brindisi perde in casa con Reggio Emilia 67-75

Happy Casa Brindisi perde in casa con Reggio Emilia 67-75

 
Sconfitto 3-1
Foggia schiacciato dal Livorno, tifosi contestano squadra

Foggia schiacciato dal Livorno, tifosi contestano squadra

 
Dalla Polizia
Cerignola, maltrattava bambini a scuola: arrestato maestro 60enne

Cerignola, maltrattava bambini a scuola: arrestato maestro 60enne

 
L'annuncio
Ex llva, parchi minerali, completato primo arco copertura da 300 mln di euro

Ex llva, parchi minerali, completato primo arco copertura da 300 mln di euro

 
Ha vinto 3-0
Portici - Bari: segui la diretta

Bari «espugna» anche Portici e resta in vetta a quota 36 La diretta

 
Stalking
Taranto, perseguitava l'ex compagna: arrestato 28enne

Taranto, perseguitava l'ex compagna: arrestato 28enne

 
Da Gioia del Colle a Oberursel
Mozzarelle gioiesi a Francoforte: al via l’esportazione

Mozzarelle gioiesi a Francoforte: al via l’esportazione

 
L'inaugurazione il 30 dicembre
Riapre il teatro Fusco a Taranto: interventi da 4,2 milioni

Riapre il teatro Fusco a Taranto: interventi da 4,2 milioni

 
Dopo la separazione
Fasano, picchia la moglie davanti al figlio 17enne: arrestato

Fasano, picchia la moglie davanti al figlio 17enne: arrestato

 

La musica unisce Bitonto e Tokyo Appuntamento in cattedrale Gegè Telesforo torna al jazz Divas su scalinata a Brindisi

di LIVIO COSTARELLA
Oggi, alle 21, nella Cattedrale di Bitonto, la «The Bell of Elm Symphony Orchestra» di Tokyo, formata da musicisti giapponesi, si esibirà nel «Concerto dell’amicizia italo-giapponese » (ingresso libero, info: 328.9713896) in un programma di grande impatto sinfonico
Fabio Concato in concerto domenica a Leporano
«Jonio Festival», le stelle del jazz sino al 13 agosto
Notte bianca ad Avetrana il 17 agosto tra musica, arte e gastronomia
Torre Suda fra Mario Rosini e Fulvio Palese
La musica unisce Bitonto e Tokyo Appuntamento in cattedrale Gegè Telesforo torna al jazz Divas su scalinata a Brindisi
di LIVIO COSTARELLA

Italia e Giappone cooperano nel segno dell’amicizia e dell’arte musicale a Bitonto. Merito del direttore d’orchestra Vito Clemente, conosciuto in terra nipponica (frequenti sono le sue produzioni come direttore ospite), ponte di collegamento tra una terra come il Giappone che ama da impazzire l’opera italiana e la possibilità offerta a molti musicisti giapponesi di poter venire a studiare in Italia, o a esibirsi in concerto.
A proposito di tali gemellaggi artistici tra Italia e Giappone, tutto ciò si sta realizzando a Bitonto, con il sostegno della locale amministrazione comunale: Clemente cura anche la direzione artistica dell’AMIfest (Apulia Music International Festival, www.amifest.org), festival nato per tenere vivi i legami culturali e musicali tra la Puglia e il Giappone.

Oggi, alle 21, nella Cattedrale di Bitonto, la «The Bell of Elm Symphony Orchestra» di Tokyo, formata da musicisti giapponesi, si esibirà nel «Concerto dell’amicizia italo-giapponese » (ingresso libero, info: 328.9713896) in un programma di grande impatto sinfonico. Alla Sinfonia n. 5 di Beethoven seguiranno l’ouverture Die Fledermaus di Johann Strauss, due brani di Georges Bizet (La Garde Montante e Danse Bohème), l’ouverture del Nabucco di Giuseppe Verdi e la Northern Sea Fantasy di Mamoru Kawagoe. A conferma di quanto crescano rapidamente - soprattutto negli ultimi anni - diversi complessi artistici giapponesi, la «The Bell of Elm Symphony Orchestra» di Tokyo è un classico e virtuoso esempio: la compagine è nata a Hokkaido, una grande isola situata nel nord del Giappone, con una fresca primavera e l’inverno caratterizzato dal freddo pungente e dalla neve. Lì ha mosso i primi passi l’Orchestra sinfonica «La campana dell’olmo», creata dai laureati dell’Orchestra sinfonica dell’Università di Hokkaido, riunitisi a Tokyo nel 1994. Questa orchestra deve il suo nome alla campana - issata su un albero di olmo nel campus dell’Università di Hokkaido – che scandiva le ore. Sono passati vent’anni e adesso il complesso orchestrale si è arricchito dell’ingresso di nuovi laureati provenienti da altre regioni del Giappone.

Quanto ad altre iniziative dell’AMIFest, il 7 agosto è terminato con un apprezzato concerto finale – al Teatro Traetta di Bitonto - il corso internazionale di direzione d’orchestra tenuto dal direttore Roberto Duarte. Mentre per il futuro anche il Traetta Opera Festival di Bitonto (in cui Clemente è direttore artistico) è strettamente collegato all’operazione culturale AMIFest, così come il Japan Apulia Festival (diretto da Kono - mi Suzaki), grazie al quale diversi cantanti giapponesi verranno a studiare in Puglia e prenderanno parte allo Stabat Mater di Perg olesi che si terrà nella Cattedrale di Bitonto il 22 novembre. Per Clemente, inoltre, anche l’estate sarà «giapponese »: il 31 agosto e il 1° settembre dirigerà La finta giardiniera a Shikoku e il 22 e 23 settembre il Macbeth di Verdi a Wako, mentre nello stesso periodo terrà due masterclass verdiane a Oita e Osaka.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400