Domenica 01 Agosto 2021 | 22:55

NEWS DALLA SEZIONE

L'editoriale
Arrivederci

Cari lettori, arrivederci

 
Il Cdr
Procedure più veloci per tornare in edicola

Procedure più veloci per tornare in edicola

 
La vicenda
Gazzetta: sacrifici e sofferenze, tre anni tra sequestri e fallimenti

Gazzetta: sacrifici e sofferenze, tre anni tra sequestri e fallimenti

 
Il caso
Lecce, pregiudicato trovato morto per strada: abitava in alloggio parrocchia

Lecce, pregiudicato trovato morto per strada: abitava in alloggio parrocchia

 
Sport
Lecce calcio, il Covid blocca la primavera giallorossa: 3 positivi

Lecce calcio, il Covid blocca la primavera giallorossa: 3 positivi

 
Il bollettino nazionale
Covid in Italia, 6.513 casi nuovi casi e 16 morti nelle ultime 24 ore

Covid in Italia, 6.513 casi nuovi casi e 16 morti nelle ultime 24 ore

 
Il caso
Pd e M5s contro la «cosa» emilianista: «Con è solo un taxi per le politiche»

Pd e M5s contro la «cosa» emilianista: «Con è solo un taxi per le politiche»

 
Meteo
Estate rovente in Puglia, tutti in fuga dalla città: traffico intenso sulle strade per il mare

Estate rovente in Puglia, tutti in fuga dalla città: traffico intenso sulle strade per il mare

 
Lotta al virus
Vaccini: in Puglia somministrate più di 4,7 mln dosi

Vaccini: in Puglia somministrate più di 4,7 mln dosi

 
solidarietà
Gazzetta Mezzogiorno: M5s, trovare soluzioni per continuità

Gazzetta Mezzogiorno: M5s, trovare soluzioni per continuità

 
Editoria
Gazzetta del Mezzogiorno, Fitto: «Non possiamo restare senza il nostro giornale»

Gazzetta del Mezzogiorno, Fitto: «Non possiamo restare senza il nostro giornale»

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Lecce, pregiudicato trovato morto per strada: abitava in alloggio parrocchia

Lecce, pregiudicato trovato morto per strada: abitava in alloggio parrocchia

 
PotenzaLa curiosità
È nel Potentino il ponte tibetano più lungo del mondo

È nel Potentino il ponte tibetano più lungo del mondo

 
MateraEditoria
Gazzetta del Mezzogiorno, il sindaco di Matera: «Salvaguardare la testata e i lavoratori»

Gazzetta del Mezzogiorno, il sindaco di Matera: «Salvaguardare la testata e i lavoratori»

 
TarantoEditoria
Gazzetta Mezzogiorno, sindaco Taranto: «È una scomparsa inaccettabile»

Gazzetta Mezzogiorno, sindaco Taranto: «È una scomparsa inaccettabile»

 
BariIl caso
Gravina, rogo minaccia ancora bosco Difesa Grande: fiamme riprendono vigore dopo 2 giorni

Gravina, rogo minaccia ancora bosco Difesa Grande: fiamme riprendono vigore dopo 2 giorni

 
Homeeditoria
Gazzetta, Rossi: «Le ragioni di questo sostegno anche dinanzi al governo Draghi»

Gazzetta, Rossi: «Le ragioni di questo sostegno anche dinanzi al governo Draghi»

 
Foggianel foggiano
I carabinieri salvato il gatto dal fuoco

I carabinieri salvano il gatto dal fuoco

 
Batcontrolli sul litorale
Bisceglie, tentato furto di una scooter: due arresti

Bisceglie, tentato furto di una scooter: due arresti

 

i più letti

operazione dei carabinieri

Monte Sant'Angelo, sequestrato il bestiame dei parenti dei clan

Venivano lasciati pascolare allo stato brado nei terreni di un imprenditore agricolo che ne aveva perso di fatto il possesso

Monte Sant'Angelo, sequestrato il bestiame dei parenti dei clan

Monte Sant'Angelo - Anni e anni di minacce, sconfinamenti di terreno e soprusi, per far pascolare nelle sue terre il bestiame dei parenti dei capo clan della zona.

È scattato questa mattina, nel cuore del Parco Nazionale del Gargano, il sequestro di 79 capi di bestiame, allontanati dalle aziende agricole cui appartengono e dal loro conduttore. Il sequestro è stato eseguito dai carabinieri, coordinati dalla Procura di Foggia.

Tutto ha avuto inizio anni fa, con la denuncia di un imprenditore agricolo di  Monte Sant'Angelo. Si vide impedire il passaggio su alcuni suoi terreni perchè proprio lì un allevatore della zona aveva installato delle recinzioni per permettere il
pascolo, allo stato brado, di animali riconducibili ad alcune aziende agricole della zona e
condotte dal confinante L.T.M., ritenuto  dagli investigatori vicino ad un elemento di spicco di una fazione criminale attiva tra 
Manfredonia e Monte Sant’Angelo.


Da quel momento inizia un vero e proprio dramma per l'imprenditore. Viene minacciato di morte, aggredito anche fisicamente. In una circostanza l'imprenditore sarebbe anche preso a bastonate e poi investito da L.T.M. Episodi sempre più violenti che col tempo hanno convinto l'imprenditore,che temeva per la propria  incolumità, ad abbandonare per sempre i suoi terreni. 

Le indagini, però, hanno fatto il loro corso. I carabinieri  di Monte Sant’Angelo in collaborazione col Comando Compagnia Carabinieri di Manfredonia, coadiuvati dal personale della Sezione di P.G. della Procura della Repubblica di Foggia e dal Comando Carabinieri Forestali, hanno monitorato quanto accadeva su quei terreni documentando innumerevoli episodi di invasione dei terreni confinanti da parte dei bovini riconducibili, attraverso accertamenti sulle marche auricolari applicate alle orecchie del bovino, a due aziende agricole riconducibili a familiari di esponenti di capo clan della zona, e condotti dall'indagato.

L.T.M., è atttualmente indagato. In occasione di una perquisizione è stato anche trovato in possesso di una pistola pronta all'uso ed illegalmente detenuta. Questa mattina i 79 i capi di bestiame, divisi tra ovini, caprini e bovini,
sono stati trasferiti dalle aziende agricole di Monte Sant'Angelo e Manfredonia  in altre località provvisorie in quanto considerati  strumento per commettere il reato. 


«Purtroppo, in una realtà come quella del Gargano - dicono gli investigatori -  quasi nessuno denuncia; la gente teme
rappresaglie e quei pochi che lo fanno sembrano lasciati ancora troppi soli dalle istituzioni. Questa storia deve essere da monito per tutti. Il coraggio e la caparbietà della persona offesa hanno permesso di mettere in moto la macchina della giustizia e a riconsegnare al legittimo proprietario il pieno possesso dei terreni fornendo speranza alle vittime “silenziose” di analoghe vicende presenti nel nostro territorio». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie