Giovedì 17 Giugno 2021 | 02:05

NEWS DALLA SEZIONE

L’incidente
Barletta, crolla palazzina dopo esplosione: 3 feriti trasportati d’urgenza in ospedale

Barletta, crolla palazzina dopo esplosione: 3 feriti trasportati d’urgenza in ospedale

 
La curiosità
Bari calcio, al via il Generation Day con 240 bimbi al San Nicola

Bari calcio, al via il Generation Day con 240 bimbi al San Nicola

 
A Nardò
Polizia salva 85enne durante incendio in casa nel Salento

Attimi di paura nel Salento, polizia salva 85enne da incendio divampato in casa

 
Il caso
Treni, Bellanova: rete di Fse è patrimonio da sostenere

Treni, Bellanova: rete di Fse è patrimonio da sostenere

 
La scoperta
Casarano, cagnetta uccisa e abbandonata in campagna

Casarano, cagnetta uccisa e abbandonata in campagna

 
L'annuncio
Vice ministro Castelli: «Da nidi ad anziani, stessi fondi per tutti i Comuni»

Vice ministro Castelli: «Da nidi ad anziani, stessi fondi per tutti i Comuni»

 
Sanità
In Puglia il test Dna fetale sarà gratuito per le donne over 40: prima regione in Italia

In Puglia il test Dna fetale sarà gratuito per le donne over 40: prima regione in Italia

 
Lotta al virus
Vaccini in Puglia: la Regione vicina a 3 mln di somministrazioni: il report delle Asl

Vaccini, Puglia vicina a 3 mln di somministrazioni: il report per provincia

 
La denuncia
Potenza, «la Basilicata sempre più povera»

Potenza, «la Basilicata sempre più povera»

 
Il bollettino nazionale
Covid in Italia, 1.400 nuovi casi e 52 morti nelle ultime 24 ore

Covid in Italia, 1.400 nuovi casi e 52 morti nelle ultime 24 ore

 
Serie C
Calcio, Gallo confermato sulla panchina del Potenza

Calcio, Gallo confermato sulla panchina del Potenza

 

Il Biancorosso

verso il futuro
Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatL’incidente
Barletta, crolla palazzina dopo esplosione: 3 feriti trasportati d’urgenza in ospedale

Barletta, crolla palazzina dopo esplosione: 3 feriti trasportati d’urgenza in ospedale

 
LecceA Nardò
Polizia salva 85enne durante incendio in casa nel Salento

Attimi di paura nel Salento, polizia salva 85enne da incendio divampato in casa

 
BariA Bari
Gestione spiaggia di Torre Quetta, pm insiste su interdittiva antimafia

Gestione spiaggia di Torre Quetta, pm insiste su interdittiva antimafia

 
PotenzaLa denuncia
Potenza, «la Basilicata sempre più povera»

Potenza, «la Basilicata sempre più povera»

 
TarantoIl siderurgico
Ex Ilva Taranto, Emiliano: «Impianti area a caldo da fermare subito»

Ex Ilva Taranto, Emiliano: «Impianti area a caldo da fermare subito»

 
MateraTelevisione
Matera, Imma Tataranni è tornata

Matera, Imma Tataranni è tornata

 

i più letti

Dopo gli arresti

Giustizia svenduta, a Potenza cominciati interrogatori. Il legale: «Amara ha ampiamente risposto»

toghe, avvocati

L’avvocato Piero Amara «ha risposto ampiamente» al gip Antonello Amodeo, «anche nella non condivisione dell’impianto giuridico dell’ordinanza di custodia cautelare». Lo ha detto l’avvocato difensore, Salvino Mondello, parlando con i giornalisti all’uscita dal carcere di Potenza dove si è tenuto l’interrogatorio di garanzia. «Amara - ha aggiunto Mondello - ha precisato i fatti, come sempre ribadendo la sua collaborazione con la giustizia, che ha fatto in tutte le sedi».

«Naturalmente non ce l'aspettavamo, fronteggeremo anche questa, ma con serenità, sapendo di dare il nostro contributo per la chiarezza dei fatti». Lo hanno detto gli avvocati difensori di Piero Amara, Salvino Mondello e Francesco Montali, parlando con i giornalisti all’uscita dal carcere di Potenza dove si è tenuto l'interrogatorio di garanzia.
I due legali hanno inoltre sottolineato che la misura di custodia cautelare in carcere «non è in linea con un atteggiamento collaborativo» che Amara «ha avuto anche in altra sede. Dopo di che, Amara ha riferito tante di quelle soluzioni - hanno concluso Mondello e Montali - che ovviamente non può essere scioccato» dal nuovo arresto.

«Amara - ha aggiunto Mondello, che era insieme all’avvocato Francesco Montali - ha dato un quadro di ricostruzione che, almeno per quanto lo riguarda, è diverso da quello che emerge dall’ordinanza di custodia cautelare. Ed è disponibile a qualunque ulteriore approfondimento». L’avvocato Amara, quindi, rispondendo al gip potentino, ha «escluso il concorso in corruzione di quel giudice": il riferimento è all’ex procuratore di Trani e Taranto, Carlo Mario Capristo, per il quale è stato disposto l’obbligo di dimora a Bari.

PROCURA: NON CI FU INCONTRO CASELLATI-AMARA - Non è «confermata la circostanza che l’allora componente del CSM, Elisabetta Casellati, abbia avuto un incontro diretto e personale con l’avvocato Piero Amara». Lo scrive, in una nota, il Procuratore della Repubblica di Potenza, Francesco Curcio, evidenziando che la precisazione è stata fatta «per garantire una informazione aderente alle attuali emergenza investigative, ferme restando la perdurante sussistenza delle circostanze di fatto e diritto poste a sostegno della ordinanza cautelare adottata contro gli indagati" nell’inchiesta sulle vicende giudiziarie di Trani e dell’ex Ilva di Taranto. 

INTERROGATORI COMINCIATI STAMATTINA - Sono cominciati a Potenza gli interrogatori di garanzia dell’inchiesta della Procura della Repubblica del capoluogo lucano sulle vicende giudiziarie di Trani e dell’ex Ilva di Taranto. Il primo a essere ascoltato dal gip Antonello Amodeo sarà il poliziotto Filippo Paradiso, in collegamento con il Palazzo di Giustizia di Potenza in videoconferenza dal carcere militare di Santa Maria Capua Vetere (Caserta). In seguito, nel carcere «Antonio Santoro» del capoluogo lucano toccherà all’avvocato Piero Amara.
Due giorni fa Guardia di Finanza e Polizia hanno eseguito anche due ordinanze di custodia cautelare ai domiciliari per l'avvocato Giacomo Ragno e per Nicola Nicoletti, consulente dell’Ilva in amministrazione straordinaria dal 2015 al 2018. Per l'ex Procuratore di Trani e Taranto, Carlo Maria Capristo (in pensione da alcuni mesi) è stato disposto l’obbligo di dimora a Bari. Per l’ex magistrato l’interrogatorio di garanzia è stato fissato per domani, nel Palazzo di giustizia di Potenza.

Il poliziotto Filippo Paradiso, non ha risposto alle domande del gip di Potenza Antonello Amodeo. In videoconferenza dal carcere militare di Santa Maria Capua Vetere, Paradiso, difeso dagli avvocati Michele Laforgia e Gianluca Tognozzi, si è avvalso della facoltà di non rispondere.
A breve, nel carcere di Potenza, si terrà l’interrogatorio di garanzia dell’avvocato Piero Amara.

PARADISO SOSTIENE DI NON AVER FATTO NIENTE - Il poliziotto Filippo Paradiso dice che non ha fatto niente: ma questo credo che si possa desumere anche da una lettura attenta dell’ordinanza». Così, nel Palazzo di giustizia di Potenza, ai giornalisti l’avvocato Michele Laforgia al termine dell’interrogatorio di garanzia, durante il quale il poliziotto si è avvalso della facoltà di non rispondere.
«Naturalmente - ha proseguito - bisognerà approfondire tutte le questioni: risponderemo, spiegheremo le nostre ragioni e vedremo come andrà». Che Paradiso avesse una relazione con l'avvocato Piero Amara «risulta dagli atti: che questa relazione - ha sottolineato l’avvocato - fosse illecita è un altro problema, evidentemente».
Paradiso «non è fisicamente in condizione di rispondere e questo - ha continuato l’avvocato - è apparso abbastanza evidente. Ma il problema pratico è che non abbiamo ancora visto un atto di questo procedimento». Il legale ha ricordato che il poliziotto è detenuto a Santa Maria Capua Vetere: «Non lo abbiamo ancora incontrato e - ha aggiunto Laforgia - siamo riusciti a parlargli qualche minuto per telefono». 

INTERROGATO ANCHE AMARA -  Nel carcere di Potenza è durato circa due ore l’interrogatorio di garanzia dell’avvocato Piero Amara, principale indagato nell’inchiesta della Procura della Repubblica del capoluogo lucano su vicende giudiziarie di Trani e dell’ex Ilva di Taranto. Amara è stato arrestato due giorni fa in esecuzione di un ordine di custodia cautelare in carcere eseguito dalla Guardia di Finanza e dalla Polizia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie