Mercoledì 23 Giugno 2021 | 14:08

NEWS DALLA SEZIONE

Il report
Non c'è verde nelle città pugliesi, Coldiretti lancia l'allarme smog

Non c'è verde nelle città pugliesi, Coldiretti lancia l'allarme smog

 
Il rapporto della Banca d'Italia
Potenza, economia in ginocchio per colpa del covid

Potenza, economia in ginocchio per colpa del covid

 
Covid
Bari, pazienti salvati col polmone artificiale

Bari, pazienti salvati col polmone artificiale

 
Ambiente
Taranto, l'Ilva resta aperta: annullata l'ordinanza del sindaco

Taranto, l'Ilva resta aperta: annullata l'ordinanza del sindaco - Le motivazioni dei giudici 

 
Il caso
Puglia, la rete radio delle ambulanze bloccata dall’appalto-lumaca

Puglia, la rete radio delle ambulanze bloccata dall’appalto-lumaca

 
serie b
Lecce: arriva dalla Francia il centrocampista Alexis Blin

Lecce: arriva dalla Francia il centrocampista Alexis Blin

 
Covid
Niente mascherine dal 28 giugno: ecco cosa dice l'ordinanza

Niente mascherine dal 28 giugno: ecco cosa dice l'ordinanza

 
covid
In Puglia oggi stop ai centri vaccinali, linee «infuocate» nei call center

In Puglia oggi stop ai centri vaccinali, linee «infuocate» nei call center

 
Clima torrido
Puglia bollente, a Loconia è record: 43,7 gradi. Foggia città più calda d’Italia con 41,3 gradi

Puglia bollente, a Loconia è record: 43,7 gradi. Foggia città più calda d’Italia con 41,3 gradi

 
Il caso
Ex Ilva: a Potenza l'avvocato Amara parla con i pm

Ex Ilva: a Potenza l'avvocato Amara parla con i pm

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari in ritiro a Storo dal 16 al 30 luglio

Bari in ritiro a Storo dal 16 al 30 luglio

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceAttentato
Galatone, bomba carta danneggia un'abitazione disabitata

Galatone, bomba carta danneggia un'abitazione disabitata

 
PotenzaIl rapporto della Banca d'Italia
Potenza, economia in ginocchio per colpa del covid

Potenza, economia in ginocchio per colpa del covid

 
BariSpaccio
Davanti al Politecnico di Bari con la coca nascosta nella leva del cambio: arrestato

Davanti al Politecnico di Bari con la coca nascosta nella leva del cambio: arrestato

 
FoggiaClima torrido
Puglia bollente, a Loconia è record: 43,7 gradi. Foggia città più calda d’Italia con 41,3 gradi

Puglia bollente, a Loconia è record: 43,7 gradi. Foggia città più calda d’Italia con 41,3 gradi

 
TarantoIl caso
Ex Ilva: a Potenza l'avvocato Amara parla con i pm

Ex Ilva: a Potenza l'avvocato Amara parla con i pm

 
FoggiaLa sentenza
Foggia, estorsione all'imprenditore agricolo: quattro condanne in Appello

Foggia, estorsione all'imprenditore agricolo: quattro condanne in Appello

 
Brindisitask force anti-caporalato
Brindisi, imprenditore nei guai: extracomunitari assunti irregolarmente

Brindisi, imprenditore nei guai: extracomunitari assunti irregolarmente

 
MateraSport
Hockey, titolo italiano alle ragazze della Roller Matera

Hockey, titolo italiano alle ragazze della Roller Matera

 

i più letti

Inquinamento elettromagnetico

Vincitorio: «La Regione riconosca i diritti di chi si ammala»

Appello per realizzare in Puglia un Centro per la diagnosi e la cura delle patologie connesse. «A San Giovanni Rotondo e Lecce una rassegnata coesistenza»

Vincitorio: «La Regione riconosca i diritti di chi si ammala»

«La Regione riconosca diritti di chi si ammala per inquinamento elettromagnetico e chimico». È l'appello di Giancarlo Vincitorio, referente per la Puglia di Alleanza italiana Stop 5G,  per creare in Puglia un Centro per diagnosi e cura di queste malattie. 
«È il momento di unire le forze per tutelare chi soffre»,  dice  Vincitorio, lanciando un appello trasversale «a tutti i partiti per realizzare in Puglia un Centro per la diagnosi e la cura di patologie causate dall’esposizione a campi elettromagnetici e ad agenti chimici. Non ha importanza quale orientamento politico esprimano, tutti dovrebbero sentire il dovere di questo impegno a tutela dei diritti di soffre di MCS (Sensibilità chimica multipla) ed EHS (Ipersensibilità ai campi elettromagnetici)».

Vincitorio sottolinea che dal 2001 il ministero della Salute e le Regioni ne parlano come problema sanitario emergente ma che  ad oggi nulla è stato fatto in Puglia. In molte altre Regioni invece MCS ed EHS sono  riconosciute come malattie invalidanti e anche all'estero, ad esempio in Germania e Francia, ci sono sentenze giudiziarie che rafforzano i diritti di coloro che soffrono per questa malattia.

«MSC ed EHS sono causa di patologie disabilitanti - continua il referente di Stop 5G - in rapporto alla gravità delle affezioni dei vari organi o sistemi interessati come ad esempio reni, pelle, apparato respiratorio, cardiocircolatorio e dirigente, sistema nervoso. La Regione Puglia – afferma Vincitorio - può fare molto per garantire ai cittadini una diagnosi precoce delle patologie MSC ed EHS e per erogare a questi soggetti servizi adeguati nelle strutture sanitarie pubbliche».

«Mi rendo conto - conclude Vincitorio - che ci sono territori, ad esempio San Giovanni Rotondo e Lecce, dove persiste una rassegnata coesistenza con l’inquinamento elettromagnetico limitandosi a delegare all’Arpa la sorveglianza dei limiti di emissione, ma l’esposizione prolungata a questi agenti è causa, in alcune persone, di sofferenza e malattie. Continueremo la nostra battaglia ovunque e sempre ma nel frattempo i partiti sollecitino il governo regionale a riconoscere la malattia e ad erogare le cure sanitarie a chi soffre».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie