Lunedì 23 Novembre 2020 | 23:52

NEWS DALLA SEZIONE

L'emergenza sanitaria
Coronavirus, 150 nuove Usca pronte a partire in Puglia

Coronavirus, 150 nuove Usca pronte a partire in Puglia

 
Ospite a Otto e Mezzo
Covid 19, Conte : «Riapriremo scuole prima di Natale, ma no a vacanze sulla neve»

Covid 19, Conte : «Scuole aperte prima di Natale, ma no a vacanze sulla neve»

 
Il caso
Sparatoria in un quartiere popolare di Foggia: un ferito

Sparatoria in un quartiere popolare di Foggia: un ferito FOTO

 
Il caso
Processo ex Ilva, uno dei pm è positivo al Covid ma si avanti

Processo ex Ilva, uno dei pm è positivo al Covid ma si avanti

 
A Barletta
Natale al tempo del Covid 19, Boccia: «Con 700 morti al giorno è fuori luogo parlare di cenoni»

Natale col Covid, Boccia: «Con 700 morti al giorno fuori luogo parlare di cenoni. Aree provinciali? Non cambia»

 
Tennis
Pellegrino sfata un tabù in Puglia si può volare

Pellegrino sfata un tabù in Puglia si può volare

 
Il bollettino nazionale
Coronavirus Italia, 22.930 nuovi casi e 630 morti nelle ultime 24 ore

Coronavirus Italia, 22.930 nuovi casi e 630 morti nelle ultime 24 ore

 
emergenza coronavirus
Individuati «Covid hotel» in Puglia per 217 posti: strutture assenti nella BAT e nel Tarantino

Individuati «Covid hotel» in Puglia per 217 posti: strutture assenti nella BAT e nel Tarantino

 
La decisione
Bari, assolto ex amministratore unico Adp da accusa di truffa: «il fatto non sussiste»

Bari, Tribunale assolve ex amministratore unico Adp da truffa: «Fatto non sussiste»

 
dati regionali
Covid in Puglia, giornata nera: 40 morti e 980 nuovi casi (25% sui test). Foggia e Bat in crisi

Covid in Puglia, giornata nera: 40 morti e 980 nuovi casi (25% sui test). Intensive al 42%. Barletta, finiti posti al cimitero

 
dati regionali
Covid in Basilicata, 281 nuovi positivi su circa 2mila test durante il week end e altri 4 decessiA Matera tamponi drive in con la Marina

Covid Basilicata, + 281 positivi su circa 2mila test durante week end e + 4 decessi. A Matera tamponi drive in con la Marina

 

Il Biancorosso

SERIE C
Casertana-Bari 0-2: i biancorossi si rialzano dopo il ko con la Ternana

Casertana-Bari 0-2: i biancorossi si rialzano dopo il ko con la Ternana

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Covid 19, positiva addetta ai pasti: chiusa scuola dell'infanzia a Lecce

Covid 19, positiva addetta ai pasti: chiusa scuola dell'infanzia a Lecce

 
BariIl caso
Covid, rientra l'allarme in casa di riposo ad Alberobello: ora solo 1 positivo

Covid, rientra l'allarme in casa di riposo ad Alberobello: ora solo 1 positivo

 
FoggiaIl caso
Sparatoria in un quartiere popolare di Foggia: un ferito

Sparatoria in un quartiere popolare di Foggia: un ferito FOTO

 
TarantoL'evento
Vela, sarà Taranto a ospitare la prima tappa europea della SailGP 2021

Vela, sarà Taranto a ospitare la prima tappa europea della SailGP 2021

 
BatA Barletta
Natale al tempo del Covid 19, Boccia: «Con 700 morti al giorno è fuori luogo parlare di cenoni»

Natale col Covid, Boccia: «Con 700 morti al giorno fuori luogo parlare di cenoni. Aree provinciali? Non cambia»

 
PotenzaIl caso
Potenza, i pilomat «vandalizzati» costano cari al Comune

Potenza, i pilomat «vandalizzati» costano cari al Comune

 
BrindisiVita amministrativa
Brindisi, bufera al Comune: sul bilancio Forza Itala e il Pd ai ferri corti

Brindisi, bufera al Comune: sul bilancio Forza Itala e il Pd ai ferri corti

 
Potenzadati regionali
Covid in Basilicata, 281 nuovi positivi su circa 2mila test durante il week end e altri 4 decessiA Matera tamponi drive in con la Marina

Covid Basilicata, + 281 positivi su circa 2mila test durante week end e + 4 decessi. A Matera tamponi drive in con la Marina

 

i più letti

Oggi alle 15

Cosenza-Lecce, per i giallorossi serve un cambio di marcia

Ma sulla sfida di Cosenza ombra Covid: positivi calciatore e uomo dello staff

Lecce, per Corini un venerdì speciale di B: col Brescia sfida fuori dagli schemi

LECCE - Terza gara nel giro di dieci giorni, per il Lecce che, dopo avere perso a Brescia e pareggiato al Via del Mare con la Cremonese, se la vedrà oggi (ore 15), in trasferta, con il Cosenza, avversario tradizionalmente ostico, soprattutto se affrontato allo stadio Marulla. Serata movimentata però, ieri, per il club salentino: a tarda ora la comunicazione della positività al Covid 19 di un calciatore e di un componente dello staff. Questa mattina il gruppo si sottoporrà ad un ciclo di test per verificare la situazione in vita dello svolgimento della partita.

Corini intanto allontana le pressioni e ribadisce che la sua formazione ha intrapreso la strada giusta: «Il campionato è lungo e vive di strappi. Abbiamo cambiato parecchio. Siamo partiti con l’idea di attuare il 4-3-3. Poi, gli sviluppi del mercato e le caratteristiche dei calciatori a disposizione ci hanno indotti a ritenere che il sistema di gioco più congegnale sia un altro (il 4-3-1-2 ndr). Dalla lettura delle gare disputate emerge che ciò che intendiamo proporre inizia a vedersi, ma che dobbiamo migliorare in una serie di dettagli altrettanto importanti ai fini del risultato. Per quanto produciamo nell’arco di un incontro, nella pre scelta, che è quella che porta all’assist, nella palla decisiva e nella finalizzazione abbiamo margini di crescita rilevanti».

Sul Cosenza, il tecnico di Bagnolo Mella sostiene: «Con Occhiuzzi in panchina, nel post lockdown, ha fatto qualcosa di quasi miracoloso, raggiungendo una salvezza che sembrava compromessa. Nella stagione in corso, ha ottenuto quattro pareggi, dei quali due con Spal e Cittadella. Quella calabrese è una formazione molto solida, pericolosa soprattutto quando attacca la profondità con Carretta e Baez. Ha trovato una quadratura con il 3-4-1-2, che a volte diventa 3-4-2-1. Sa cosa fare in campo».

Il modulo di riferimento del Lecce oramai è il 4-3-1-2, che è stato il marchio di fabbrica della squadra di Liverani, nel recente passato, e che nel campionato da poco iniziato ha fatto capolino a Brescia, nelle battute finali, per poi essere proposto dal primo minuto con la Cremonese. «Rivedendo la sfida con i grigiorossi - afferma Corini - nei primi 30’ siamo stati in controllo ed abbiamo avuto intensità e ritmo. Abbiamo creato i presupposti per fare male, ma siamo mancati nell’incisività. Nella ripresa, abbiamo avuto un peso diverso con due attaccanti come Coda e Stepinski e con un trequartista di palleggio come Falco (nella prima frazione il ruolo è stato ricoperto da Listkowski, sino all’infortunio, e poi da Paganini ndr). Penso che il Lecce possa schierarsi con due punte ed un trequartista, che può essere Pippo, più abile nel palleggio e nella rifinitura, o Mancosu, che attacca la porta ed ha il gol nel sangue. Oppure con il tarantino come punta asimmetrica a destra ed il sardo sulla trequarti, che si inserisce».
A Cosenza, out Listkowski, è in forse la presenza di Zuta e di Falco.

«Il macedone ha provato nella rifinitura, ma si è fermato perché avvertiva un fastidio. Pippo ha saltato la seduta per una leggera indisposizione. Sono tra i convocati. Verificherò le loro condizioni prima del match. Mancosu è recuperato ma non al top. Difficilmente andrà in campo dall’inizio. Più probabile a gara in corso», dice Corini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie