Domenica 01 Novembre 2020 | 03:15

NEWS DALLA SEZIONE

Il virus
Covid 19 in Basilicata, in aumento contagi e ricoveri

Covid 19 in Basilicata, in aumento contagi e ricoveri

 
Il caso
Lecce, maxi furto di profumi per 14mila euro, incastrata la banda di foggiani

Lecce, maxi furto di profumi per 14mila euro, incastrata la banda di foggiani

 
La novità
Nasce a Cerignola il primo centro di trasformazione della canapa

Nasce a Cerignola il primo centro di trasformazione della canapa

 
Incidente sul lavoro
Scontro tra due auto sulla A14 tra Andria e Canosa in direzione Pescara

Scontro tra due auto sulla A14 tra Andria e Canosa in direzione Pescara

 
#lassenzaspettacolare
Lecce, gli operatori dello spettacolo in piazza contro il Dpcm: «Ci state uccidendo»

Lecce, gli operatori dello spettacolo in piazza contro il Dpcm: «Ci state uccidendo»

 
La decisione
Tar Puglia rigetta ricorso genitori contro ordinanza sospensione scuola per Covid

Tar Puglia rigetta ricorso genitori contro ordinanza sospensione scuola per Covid

 
Il bollettino nazionale
Coronavirus Italia, 31.758 nuovi casi e 297 morti nelle ultime 24 ore

Coronavirus Italia, 31.758 nuovi casi e 297 morti nelle ultime 24 ore

 
Fca Melfi
Jeep porta 50 nuove assunzioni: lo stabilimento lucano il più produttivo d'Italia

Jeep porta 50 nuove assunzioni: lo stabilimento lucano il più produttivo d'Italia

 
La decisione
«Ikea Bari, troppi 1700 clienti nel punto vendita»: domani sciopero

«Ikea Bari, troppi 1700 clienti nel punto vendita»: domani sciopero

 
La richiesta
Covid 19 in Puglia, l'appello dei medici: «Cittadini aiutino Asl con autotracciamento»

Covid 19 in Puglia, l'appello dei medici: «Cittadini aiutino Asl con autotracciamento»

 
dati regionali
Covid, stabile curva contagio in Puglia (+762) e oltre 6mila tamponi: 10 decessi e aumentano i ricoveri (+25)

Covid, stabile curva contagio in Puglia (+762) e oltre 6mila tamponi: 10 morti e aumentano i ricoveri (+7) «Cittadini aiutino Asl con autotracciamento»

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, striscione con sfottò prima della trasferta-derby contro il Foggia alla Zaccheria

Bari, striscione con sfottò prima della trasferta-derby contro il Foggia allo Zaccheria

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaIl caso
Basilicata, auto in fiamme a Palazzo San Gervasio

Basilicata, auto in fiamme a Palazzo San Gervasio

 
LecceIl caso
Lecce, maxi furto di profumi per 14mila euro, incastrata la banda di foggiani

Lecce, maxi furto di profumi per 14mila euro, incastrata la banda di foggiani

 
FoggiaLa novità
Nasce a Cerignola il primo centro di trasformazione della canapa

Nasce a Cerignola il primo centro di trasformazione della canapa

 
BatIncidente sul lavoro
Scontro tra due auto sulla A14 tra Andria e Canosa in direzione Pescara

Scontro tra due auto sulla A14 tra Andria e Canosa in direzione Pescara

 
BariIl caso
A Cellamare per Halloween niente dolcetto né scherzetto: la decisione del sindaco

A Cellamare per Halloween niente dolcetto né scherzetto: la decisione del sindaco

 
Tarantointervento dei CC
Taranto, lite condominiale finisce a coltellate: due denunciati

Taranto, lite condominiale per musica troppo alta finisce a coltellate: due denunciati

 
BrindisiControlli dei CC
Ceglie Messapica, ruba guanti e igienizzante nella struttura sanitaria dove lavora: nei guai un 54enne

Ceglie Messapica, ruba guanti e igienizzante nella struttura sanitaria dove lavora: nei guai un 54enne

 
MateraEmergenza contagi
Matera, monaci positivi Covid: chiuso santuario di Maria Santissima di Picciano

Matera, monaci positivi Covid: chiuso santuario di Maria Santissima di Picciano

 

i più letti

Le stime sull'emergenza

Coronavirus, Emiliano: possiamo gestire 1000 ricoveri, ma senza altri 200 ventilatori non riusciremo a salvare tutti

Il Governatore fa il punto della situazione prevedendo un picco i 2mila contagi, metà dei quali andranno in ospedale

Coronavirus, Emiliano: possiamo gestire 1000 ricoveri, ma senza altri 200 ventilatori non riusciremo  a salvare tutti

«Ci servono 200 ventilatori, e 100mila mascherine al mese» per fronteggiare l’emergenza Coronavirus. Lo ha detto il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ospite in collegamento con la trasmissione 'Mezz'ora in più' su Rai3. «Siamo in grado - ha aggiunto - di gestire duemila contagi conclamati: 1.000-1.200 finiscono in ospedale, 200-219 possono andare in intensiva. Se i numeri fossero questi possiamo farcela, altrimenti se non avremo i ventilatori non riusciremo a salvare tutti quelli che potremmo salvare».

La Puglia, nelle ultime 48 ore, ha registrato un aumento di casi di positività a due cifre percentuali e anche i decessi sono aumentati (solo 5 nella giornata di sabato). Le stime epidemiologiche lasciano pensare che il peggio deve ancora arrivare nella nostra regione e che gli attuali 200 casi registrati possano salire di 10 volte, senza tener conto dell'impatto degli esodi che si sono registrati dal nord, soprattutto dalla zone rosse nei giorni scorsi.

La Puglia, insomma, rischia di ritrovarsi con le difficoltà di altre regioni come la Lombardia dove purtroppo si registrano molti decessi per l'impossibilità di garantire a tutti un posto di terapia intensiva: i  medici, purtroppo, sono costretti a fare delle scelte.

Tuttavia, nonostante tali criticità, in tutta la Regione si registrano comportamenti irresponsabili di gente che va tranquillamente a spasso, si riunisce, gioca festeggia, e pensa di assistere a un telefilm. Una amara realtà che viene confortata dai dati delle centinaia di denunce che in queste ore vengono fatte dalle forze dell'ordine nei confronti di coloro che sono sorpresi fuori casa per ragioni che non ricadono in quelle previste dal decreto.

«Non abbiamo bisogno dell’Esercito in strada, così facciamo prendere l’infezione pure a loro - ha ribadito Emiliano -Non è che per sgombrare una piazzetta da chi beve una birra serve l’Esercito - ha detto Emiliano - le strade della Puglia sono già deserte, ovvio che poi l’imbecille c'è sempre». «Ma l'Esercito in strada - ha concluso - evoca brutte cose».

RICHIESTO ABBASSAMENTO ENEL - Il governatore pugliese, Michele Emiliano, oggi ha inviato una lettera al responsabile degli affari istituzionali di Enel, Massimo Bruno, per chiedere l'abbassamento delle tariffe orarie per le famiglie, considerando l’aumento della permanenza in casa dei cittadini a causa dell’emergenza Coronavirus.
«Il momento drammatico che il paese sta vivendo - ha scritto Emiliano - ha, tra le varie conseguenze, una maggiore permanenza degli italiani e quindi anche dei miei concittadini, presso le proprie abitazioni. Questo sta stravolgendo le abitudini di tanti e la programmazione che normalmente le famiglie fanno, quotidianamente, rispetto al consumo di energia elettrica in casa. Sarebbe un messaggio molto importante da parte dell’Azienda che rappresenti disporre un ampliamento delle fasce orarie in cui è prevista una tariffazione ridotta dei consumi». "In questo modo - ha evidenziato Emiliano - verreste incontro alle esigenze di tantissime famiglie già così duramente colpite dai fatti che tanto ci preoccupano ed impegnano».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie