Giovedì 22 Agosto 2019 | 17:18

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Puglia, grandinata di maggio: da Regione nessuna richiesta di calamità

Puglia, grandinata di maggio: da Regione nessuna richiesta di calamità

 
Bari, boss Montani torna in cella: sparò per vendicare morte del figlio

Bari, boss Montani torna in cella: sparò per vendicare morte del figlio

 
San Carlo
Potenza, medici malati e infortunati: chiuso reparto neonatale, disposta inchiesta

Potenza, medici malati e infortunati: chiuso reparto neonatale, disposta inchiesta

 
Operazione dei Cc
Poggiorsini, sfruttavano extracomunitari a 70 cent l'ora: arrestati due agricoltori

Poggiorsini, sfruttavano extracomunitari a 70 cent l'ora: arrestati due agricoltori

 
L'inchiesta
Bari e il turismo, viaggio fra info point chiusi o nascosti

Bari e il turismo, viaggio fra info point chiusi o nascosti

 
La condanna
Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

 
Il provvedimento
Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker

Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker
A Massafra in cella 46enne

 
Dai Cc
San Ferdinando, aveva una pistola con cartucce: arrestato 49enne

San Ferdinando, aveva una pistola con cartucce: arrestato 49enne

 
Un 21enne
Villa Castelli, non vuole lavorare e picchia i familiari per i soldi: arrestato

Villa Castelli, non vuole lavorare e picchia i familiari per i soldi: arrestato

 
L'allarme
Bari, il racket distrugge due tendoni dell'uva. «Mandate l'Esercito»

Bari, il racket distrugge due tendoni dell'uva. «Mandate l'Esercito»

 
L'inchiesta
Cerignolano ucciso a Lodi, dubbi del pm sul movente della gelosia

Cerignolano ucciso a Lodi, dubbi del pm sul movente della gelosia

 

Il Biancorosso

IL PUNTO
Il Bari gioca la carta Schiavone ci sarà più qualità a centrocampo

Il Bari gioca la carta Schiavone
ci sarà più qualità a centrocampo

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaInquinamento
Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

 
Bari
Bari, boss Montani torna in cella: sparò per vendicare morte del figlio

Bari, boss Montani torna in cella: sparò per vendicare morte del figlio

 
TarantoUn 46enne
Massafra, perseguita la ex e il suo compagno: in cella

Massafra, perseguita la ex e il suo compagno: in cella

 
BatLa curiosità
Barletta, una Pizza «Art» per Fiorella Mannoia

Barletta, una Pizza «Art» per Fiorella Mannoia

 
FoggiaLa condanna
Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

 
BrindisiIl provvedimento
Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker

Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker
A Massafra in cella 46enne

 
LecceSalento e movida
Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

 
MateraDalla Gdf
Matera, arrestato un uomo sulla 106: aveva 142 gramm di hashish

Matera, arrestato un uomo sulla 106: aveva 142 gramm di hashish

 

i più letti

lecce

«Quattro giorni tra uffici
per una multa mai notificata»

Il caso di un cittadino che si è visto notificare il conto parecchio salato per una multa, fatta nel 2013 e, a suo dire, mai notificatagli. Da qui è partita una vera e propria odissea

varco ztl lecce

LECCE - «È possibile passare quattro giorni in giro per capire perché si è presa una multa e non venirne a capo?».
E’ quanto si chiede Roberto Valli, un cittadino che, come tanti altri, negli ultimi giorni, si è visto notificare il conto parecchio salato per una multa, fatta nel 2013 e, a suo dire, mai notificatagli. Da qui è partita una vera e propria odissea per capire il motivo per cui la contravvenzione gli sia arrivata, maggiorata di mora, dopo oltre due anni. E, come denunciato l’altro ieri da Adoc Lecce, nella stessa spiacevole situazione pare siano incappati tantissimi automobilisti.
«E’ vero - conferma Roberto Valli - io ho ricevuto la lettera, datata 13 gennaio, dal Corpo di polizia locale del Comune di Lecce. E sabato mattina mi sono recato al Comando dei vigili urbani, in viale Rossini. Insieme a me, erano in fila decine di persone. Tutte lì per chiedere lumi sui verbali ricevuti».

All’ufficio di Polizia locale, però, è consigliato di rivolgersi alla Lupiae servizi, la società partecipata di Palazzo Carafa, alla quale per diversi anni è stato assegnato il servizio di notifica delle multe. «Alla Lupiae - però - mi hanno rimandato al Protocollo del Comune di Lecce e poi ad una società, la “Mail Express”, che si è occupata materialmente di inviare le notifiche».
Di fatto, dopo diversi giri, il signor Valli ha avuto copia del verbale, in cui si contesta il passaggio della sua auto la sera del 23 dicembre 2013, alle ore 22.17, dal varco di via Fazzi, quindi l’accesso nella zona a traffico limitato, «senza possedere la prescritta autorizzazione». Risulta, inoltre, che un messo notificatore abbia riscontrato l’«irreperibilità» del cittadino multato, per ben due volte, il 17 e il 18 marzo del 2014.

«Ma non ho avuto il riscontro video-fotografico del passaggio dell’auto nella ztl - spiega Valli - Così come non mi è stato dato conto dell’intera documentazione, che dovrebbe essere in possesso del centro regionale della “Mail Express”. Io non contesto la multa, ma l’intricata procedura, che si estrinseca in una serie di passaggi. Non è possibile passare quattro giorni, sballottato da un ufficio all’altro, senza poi approdare a nulla. Io non so ancora se il verbale mi sia stato notificato. E non è possibile ricevere il conto dopo due anni. Ora mi dovrò rivolgere ad un legale con ulteriori esborsi di denaro».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie