Lunedì 19 Novembre 2018 | 03:34

NEWS DALLA SEZIONE

Basket
Happy Casa Brindisi, quarta vittoria: si piazza al terzo posto

Happy Casa Brindisi, quarta vittoria: si piazza al terzo posto

 
«10mila card» in un giorno
Polignano, folla e disagi al Villaggio.  Caos sui 5 euro. «Si pagano sempre». «No, una sola volta»

Polignano, code e caos sui 5 euro al Villaggio di Natale. «Si pagano sempre». «No, una sola volta» Vd

 
Promozione
Calcio, si impicca calciatore 19enne del Martina: rinviata partita con Barletta

Calcio, si impicca calciatore 19enne del Martina: rinviata partita col Barletta

 
L'indagine
Qualità della vita, Bolzano al top: male il Sud, Bari 103esima

Qualità della vita, Bari scende al 103esimo posto, Potenza perde 20 posizioni

 
La coalizione trasversale
Amministrative, sei civiche, otto tavoli: ecco la «traccia per Bari»

Amministrative, sei civiche, otto tavoli: ecco la «traccia per Bari»

 
Al San Nicola
Bari - Palmese: segui la diretta

Bari - Palmese 1-0, decide gol
di Mattera a 2 minuti dalla fine Foto

 
La polemica sui social
Tutti contro le luminarie di Polignano, i commenti social: «Andate a rubare a S. Nicola»

Polignano, pro e contro le luminarie: «Andate a rubare a San Nicola». «Non siete obbligati» VOTA IL SONDAGGIO

 
#APORTEAPERTE
Boccia al mercato di Scampia: «Risolleviamo il PD partendo dalla nostra storia»

Boccia al mercato di Scampia: «Risolleviamo il PD partendo dalla nostra storia»

 
Lotta allo spaccio
Brindisi, nasconde la droga nella stanza giochi del figlio: arrestato

Brindisi, nasconde la droga nella stanza giochi dei figli: arrestato

 
agricoltura
Salento, il maltempo distrugge gli ulivi «anti Xylella»

Salento, il maltempo distrugge gli ulivi «anti Xylella»

 
Ius soli
Margherita, la cittadinanza onoraria a 22 stranieri

Margherita, la cittadinanza onoraria a 22 bimbi stranieri

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Regione Basilicata

Pensioni, Regione a rischio stop
con «quota 100» via 450 addetti

Sostituzioni quasi impossibili per l’allargamento della pianta organica agli altri enti

La Corte Costituzionale boccia sette leggi della Regione Basilicata

POTENZA - Una mannaia sulla macchina burocratica. Una mannaia che potrebbe se non bloccare quanto meno rallentare, e di molto, l’attività amministrativa regionale. Sono i riflessi che si potrebbero avere dall’applicazione di Quota 100, il meccanismo individuato dal governo Conte per eliminare la legge Fornero e modificare il sistema delle pensioni, sull’ente regionale. Con Quota 100, infatti, ad avere la possibilità di andare in pensione sono ben 450 addetti, tra funzionari e dirigenti.

In particolare, il numero è emerso da uno studio che il governo regionale avrebbe messo a punto nei giorni scorsi per iniziare a capire l’impatto delle nuove norme sulla macchina burocratica. Insomma, ad avere la possibilità di lasciare il lavoro sarebbe una unità ogni quattro ma, nello stesso tempo, molto difficilmente queste persone potrebbero essere sostituite considerato non solo il blocco del turn over ma anche il numero attuale di dipendenti regionali circa 1700 in tutto. Una cifra notevole che è frutto dell’ acquisizione nel ruolo del personale regionale degli addetti di altri enti, a cominciare dalle Province e dalle ex Comunità Montane. Con gli anni la pianta organica regionale che prevedeva 900 unità, infatti, e man mano lievitata arrivano a ben 1700 unità.
A cui vanno aggiunti, tra l’altro, gli esterni con contratti a tempo determinato ed il personale che lavora nei servizi esternalizzati dalla Regione. Insomma, un nucleo sostanzioso che - già in passato - aveva spinto li giudici della Corte dei Conti di Basilicata a chiedere di ridurre le spese per il personale del massimo ente regionale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400