Mercoledì 16 Gennaio 2019 | 18:01

NEWS DALLA SEZIONE

Forse per un litigio
Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

 
L'inchiesta sui giudici
Quell'incontro tra il pm ambizioso e Lotti organizzato dal papà di Renzi

Quell'incontro tra il pm ambizioso e Lotti organizzato da papà Renzi

 
Giudici & mazzette
«Mi parlò di Gladio e servizi, voleva500 euro al giorno per le sue amanti»

«Parlò di Gladio e servizi, voleva
500 euro al giorno per le amanti»

 
La protesta
Gazzetta, altri tre giorni di scioperoI giornalisti: silenzio dei commissariFnsi: non rispettati diritti giornalisti

Gazzetta, altri 3 giorni di sciopero:
«I commissari non rispondono» 
Fnsi: violati diritti dei giornalisti

 
Inchiesta da Lecce
Trani, arrestati due magistrati per corruzione e falso ideologico

Trani, arrestati due magistrati: processi venduti per soldi, Rolex e diamanti.Imprenditore confessa: così pagai milioni

 
Burrasca
Maltempo, vento forte su Puglia, Basilicata e Calbaria

Maltempo, vento forte su Puglia, Basilicata e Calabria

 
Per Filippo Capriati
Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

 
L'incontro
Trivelle, Emiliano: «Sospensiva non ci accontenta, serve agenzia per bloccare ricerche in mare»

Trivelle, Emiliano: «Sospensiva non ci accontenta, bloccare ricerche in mare»

 
Hanno agito in quattro
Brindisi: sparano e svaligiano gioielleria di centro commerciale, nessun ferito

Brindisi, sparano e svaligiano gioielleria, poi fanno incidente: fermati in 3

 
In una zona di campagna
Foggia, bomba contro villa allevatore di polli: «Mai alcuna minaccia»

Foggia, bomba contro villa allevatore di polli: «Mai alcuna minaccia»

 
La cerimonia
Nadia Toffa è cittadina onoraria di Taranto: «Siete la mia forza»

Nadia Toffa è cittadina onoraria di Taranto: «Siete la mia forza»

 

Svolta nelle indagini

Foggia, ferimento davanti a discoteca:
sequestrato arsenale, tre arresti

Dopo il fermo del buttafuori 37enne accusato di aver sparato a un 18enne di Lucera, rinvenuti armi in casa di insospettabili

questura di foggia

Dal pestaggio in discoteca a un arsenale in mano a insospettabili. Il caso del 18enne di Lucera ferito gravemente dal buttafuori del Domus (chiuso per 30 giorni dal Questore), il 37enne Aleandro Di Fiore, ha portato nelle ultime ore a nuovi e clamorosi sviluppi nelle indagini della Polizia: una intera famiglia di insospettabili è stata arrestata per detenzione di armi. 

La certezza che la giovane vittima fosse stata colpita da un proiettile si è avuta solo ieri mattina, quando dalla mandibola fratturata del ragazzo è stato estratto un proiettile. Le indagini hanno rivelato che dopo l'aggressione, il buttafuori si è visto con Renato Console, 28 anni, la cui casa è stata perquisita lunedì scorso. Gli agenti hanno trovato un manganello telescopico, hanno scoperto che frequentava regolarmente Di Fiore e hanno dedotto che potesse detenere per lui delle armi, tra cui quella del delitto.

Altre perquisizioni hanno rilevato la presenza di un vero e proprio arsenale: 2 pistole cal. 9x21 con matricola abrasa e relativi caricatori, 2 revolver cal. 38, nr. 1 pistola semiautomatica con annesso caricatore rifornito di tre colpi, 1 penna modificata a pistola cal. 22, 1 similarma, 1 silenziatore, 1 canna cal. 7.65, 1 giubbotto antiproiettile e un centinaio di cartucce di vario calibro. I genitori di Renato Console erano consapevoli dell'attività illecita, tanto da aver spostato le armi temendo un'incursione della polizia. Sono stati perciò arrestati anche Antonio Console, 59 anni, e Lucia Tolve, 55.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400