Martedì 02 Giugno 2020 | 23:04

NEWS DALLA SEZIONE

Covid 19
Fase 2, da domani per chi entra in Puglia scatta l'obbligo di segnalazione: l'ordinanza

Fase 2, dal 3 giugno per chi entra in Puglia scatta l'obbligo di segnalazione: l'ordinanza

 
Acque eccellenti
Il mare di Puglia? È il più bello d'Italia: ex equo con la Sardegna

Il mare di Puglia? È il più bello d'Italia: ex aequo con la Sardegna

 
Ambiente
Polignano, Emiliano su Costa Ripagnola: «Candidiamola a sito Unesco»

Polignano, Emiliano su Costa Ripagnola: «Candidiamola a sito Unesco»

 
L'incidente
Si schianta con la moto sull'Appennino Bolognese: muore 27enne di Potenza

Si schianta con la moto sull'Appennino bolognese: muore 27enne di Potenza

 
L'iniziativa
Fase 2, in Salento si simula una festa patronale con luci e banda

Fase 2, in Salento si simula una festa patronale con luci e banda

 
Il bollettino nazionale
Coronavirus Italia, calano i positivi: 39.893 e aumentano i guariti, quasi 2mila in 24 ore

Coronavirus Italia, calano i positivi: 39.893 e aumentano i guariti, quasi 2mila in 24 ore

 
Il caso
Gallipoli, legato a uno scoglio per attirare turisti: è polemica sul cigno Renzo

Gallipoli, legato a uno scoglio per attirare turisti: è polemica sul cigno Renzo

 
Il siderurgico
Arcelor Mittal, Rizzo (Usb): «Da multinazionale schiaffo al governo»

Arcelor Mittal, Rizzo (Usb): «Da multinazionale schiaffo al governo»

 
fase 2
Asl Bari, prestazioni sanitarie sospese: i pazienti in attesa saranno chiamati

Asl Bari, prestazioni sanitarie sospese: i pazienti in attesa saranno chiamati

 
Calcio serie C
Vincenzo Vivarini

Tamponi, test e sanificazione: il Bari pigia il tasto del riavvio

 

Il Biancorosso

Lutto
Bari calcio, addio a Gigi Frisini ex biancorosso e dirigente sportivo

Bari calcio, addio a Gigi Frisini ex biancorosso e dirigente sportivo

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'iniziativa
Bari, il San Nicola-Topolino consegnato dalla star dei tattoo a Decaro

Bari, il San Nicola-Topolino consegnato dalla star dei tattoo a Decaro

 
PotenzaL'incidente
Si schianta con la moto sull'Appennino Bolognese: muore 27enne di Potenza

Si schianta con la moto sull'Appennino bolognese: muore 27enne di Potenza

 
LecceL'iniziativa
Fase 2, in Salento si simula una festa patronale con luci e banda

Fase 2, in Salento si simula una festa patronale con luci e banda

 
TarantoIl siderurgico
Arcelor Mittal, Rizzo (Usb): «Da multinazionale schiaffo al governo»

Arcelor Mittal, Rizzo (Usb): «Da multinazionale schiaffo al governo»

 
BrindisiAmbiente
Oasi Torre Guaceto

Brindisi, Consorzio di Torre Guaceto unico ente italiano al «Monaco Blue Initiative»

 
FoggiaIl fatto
Cerignola, vigili urbani esclusi dalla processione e scoppia la polemica

Cerignola, vigili urbani esclusi dalla processione e scoppia la polemica

 
BatNel Nord Barese
Trani porto

Trani, stop alla movida irresponsabile

 

i più letti

Faida nel 2007

Guerra fra clan a Bitonto
2 ergastoli e condanna a 30 anni

omicidio napoli avvenuto nel 2007

L'agguato nel 2007 a Vito Napoli

Il gup del Tribunale di Bari Francesco Pellecchia ha inflitto due condanne alla pena dell’ergastolo e una a 30 anni di reclusione nei confronti dei tre presunti sicari di due omicidi commessi a Bitonto (Bari) nel luglio 2007. Il giudice ha condannato all’ergastolo il 27enne Giuseppe Digiacomantonio e il 30enne Salvatore Ficarelli, a 30 anni di carcere il 35enne Giosuè Perrelli. I tre imputati rispondono a vario titolo di duplice omicidio volontario premeditato con l’aggravante del metodo mafioso e occultamento di cadavere. I due delitti contestati nel processo, celebrato con rito abbreviato, sono quello del 29enne Vito Napoli, ritenuto all’epoca elemento di spicco del clan mafioso Conte di Bitonto, e quello del 29enne Giuseppe Dellino, affiliato allo stesso gruppo criminale degli assassini, il clan Strisciuglio di Bari.
Stando alle indagini dei carabinieri, coordinati dal pm della Dda di Bari Renato Nitti, il 20 luglio 2007 Digiacomantonio, Ficarelli, Dellino, e Giuseppe Ladisa (quest’ultimo morto suicida in carcere nel 2009) avrebbero ucciso a colpi di arma da fuoco Napoli, mentre nel conflitto a fuoco rimase illeso il capo clan Domenico Conte. Alcuni giorni dopo Digiacomantonio e Perrelli, su ordine del clan, avrebbero deciso di eliminare Dellino, ritenuto inaffidabile. Lo avrebbero sequestrato, portato in un casolare, ucciso con un colpo di pistola alla testa e gettato poi il cadavere in un pozzo. I suoi resti verranno ritrovati nel luglio 2013.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie