Sabato 20 Ottobre 2018 | 10:52

NEWS DALLA SEZIONE

I dati
Salvini: «Senza PD al governo, meno migranti anche a Bari»

Salvini: «Senza PD al governo, meno migranti anche a Ba...

 
Lavori senza autorizzazione
Lecce, da paladina degli ulivi a regina degli abusi: indagata l'Oscar Helen Mirren

Lecce, da paladina degli ulivi a regina degli abusi: in...

 
Il caso a Roccanova (Pz)
Crisi editoria: in Basilicata un'edicola resiste da 100 anni

Crisi editoria: in Basilicata un'edicola resiste da 100...

 
Il punto
«Tap arriverà comunque a Brindisi-Mesagne», parla il presidente Emiliano

Tap, Emiliano avverte: gasdotto arriverà a Brindisi-Mes...

 
Sanità
Emiliano: «Stabilizzati 132 precari Asl Brindisi»

Emiliano: «Stabilizzati 132 precari Asl Brindisi»

 
Rivedi la diretta
La Voce Biancorossa presenta Marsala-Bari

La Voce Biancorossa presenta Marsala-Bari

 
Consegnate al comune
Petizione genitori tarantini per chiudere Ilva, raccolte 4mila firme

Petizione genitori tarantini per chiudere Ilva, raccolt...

 
Lele è stato dimesso
Negramaro, tour rinviato: nuove date a Bari il 13 e 14 marzo 2019

Negramaro, tour rinviato: nuove date a Bari il 13 e 14 ...

 
Razzia in via Bastioni
Brindisi, immigrato distrugge vetriauto in sosta in centro: arrestato

Brindisi, immigrato distrugge vetri auto in sosta in ce...

 
Dopo l'intervento
Taranto, bimba gettata dal balcone: trasferita al Gemelli

Taranto, bimba gettata dal balcone: trasferita al Gemel...

 
Commercio
Bari, dopo 66 anni chiudestorica salumeria De Carne«Il marchio lo porto con me»

Bari, dopo 66 anni chiude storica salumeria De Carne «I...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

L'appello ai sindaci

Vaccini, l'ira bipartisan pugliese: «Già disponibile l'anagrafe Giada»

Rivola dei senatori e consiglieri Pd e Fi: fermate il governo dei folli

Vaccini, l'ira bipartisan pugliese«Già disponibile l'anagrafe Giada»

«In Puglia autocertificare la copertura vaccinale non serve perché abbiamo “Giava”. È un sistema informatico a cui accedono i dirigenti scolastici per verificare l’assolvimento dell’obbligo. Pertanto l’unico attuale problema consiste nel contrastare la sciagurata iniziativa M5S/Lega di prorogare l’obbligo all’anno scolastico 2019-2020, mettendo in crisi gli ottimi risultati riscontrati nell’ultimo anno». Fabiano Amati, presidente della Commissione regionale bilancio, non molla la battaglia pro-vax ingaggiata da giorni, dopo che il govenro ha impugnato la norma regionale sull’obbligo vaccinale per gli operatori sanitari e ha deciso di abrogare l’obbligo vaccinale per i bimbi in età scolastica. Tra l’altro, rimarca Amati, tutti i presidenti e dei segretari delle sezioni regionali della Società italiana di igiene e medicina preventiva (Siti), della Società italiana di pediatria (Sip), della Federazione italiana dei pediatri (Fimp) e della Federazione italiana dei medici di medicina generale (Fimmg) sono concordi e dunque si tratta di «un bel fronte per contrastare la malattia e gli aguzzini del popolo travestiti da Robin Hood».

I dirigenti scolastici che si collegano con ”Giava”possono visualizzare l'elenco di tutte le vaccinazioni, cioè il Diario Vaccinale, disponibile per i nati dopo il 2002. In pratica per ogni bambino la scuola può scaricare «l'esito delle verifiche dell'assolvimento dell'obbligo vaccinale, prodotte automaticamente dal sistema, sulla base dei dati registrati nell'Anagrafe Regionale dei Soggetti vaccinati della Regione Puglia».

Sulla stessa linea i forzisti: il capogruppo alla Regione Nino Marmo e la consigliera Francesca Franzoso rimarcano che «sono gli stessi delle fantasmagoriche teorie sulle scie chimiche che oggi si scagliano contro i vaccini obbligatori dall’alto delle loro non-conoscenze nel campo medico. Perciò, non rimaniamo sorpresi dalle deduzioni del Ministero alla Salute sulla legge regionale per introdurre l’obbligo vaccinale degli operatori sanitari. E’ una posizione di coerenza con la linea del governo, che sta offrendo uno spettacolo tragicomico». Al ministero il gruppo consilaire di FI , aggiungono, potrebbe inviare le raccomandazioni contenute nel Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale 2017-2019, oppure la «Carta di Pisa delle vaccinazioni negli operatori sanitari», sottoscritta nel 2017. «E ancora: la legge n.24 del 2017, che indica la sicurezza delle cure come elemento costitutivo del diritto alla salute. Infine, la sentenza della Corte Costituzionale n.307 del 1990, pronunciata in materia di vaccinazione antipoliomelitica per i bambini: “La legge impositiva di un trattamento sanitario non è incompatibile con l’art 32 Cost. se il trattamento sia diretto non solo a migliorare o preservare lo stato di salute di chi vi è assoggettato, ma anche a preservare lo stato di salute degli altri…”. Tanto basta - dicono -per rispedire al mittente le considerazioni ministeriali sulla legge pugliese».

A chiedere un intervento, invece, di tutti i consigli comunali è l’ex senatore Piero Liuzzi, (Noi con l’Italia), oggi consigliere comunale di Noci. L’appello lo ha inviato «ai primi cittadini dei Comuni del comprensorio per sensibilizzarli in quanto responsabili della salute sui territori ad adottare un ordine del giorno di condanna dell”ignoranza perniciosa dei “no vax “ e contemporaneamente, ad adottare misure - spiega .- che sostengano le tesi della scienza e della medicina in tema di vaccinazioni obbligatorie». «Grazie alla legge Lorenzin, i livelli di copertura vaccinale stavano risalendo anche nelle regioni più carenti. Ora arriva l’obbligo flessibile, una figura retorica folle, comprensibile solo alla Grillo» tuona la senatrice del Pd Teresa Bellanova. «La ministra Grillo in stato confusionale, tra obbligo flessibile e minacce ai presidi: il governo M5S - Lega crea caos per l’inizio dell’anno scolastico e mette a rischio la salute dei bambini più deboli» dice Dario Stefàno (Pd).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400