Venerdì 24 Settembre 2021 | 13:53

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

monte sant'angelo

Rubate nella chiesa
le offerte dei fedeli

Parroco perdona e prega «per nostro fratello ladro»

Rubate nella chiesa le offerte dei fedeli

Monte Sant’Angelo - Furto nella chiesa del Carmine di Monte Sant’Angelo. Uno o più ladri sono penetrati di notte e rubato le offerte dei fedeli dell’ultimo mese, circa 1200 euro: il furto è stato scoperto la mattina e sono in corso indagini dei carabinieri della locale caserma per risalire al ladro (sempre che ne se debba parlare al singolare) e recuperare la refurtiva. La notizia del furto sacrilego ha fatto subito il giro del paese.

«Hanno rubato i soldi dei fedeli» ha detto il parroco don Domenico Facciorusso «e siamo di fronte ad una sorta di profanazione di un luogo simbolo di valori educativi e sociali. Sento di pregare per chi ha osato introdursi di notte in una chiesa che ha fatto della fede e della carità verso il prossimo il suo punto di forza più consistente. Mi spiace davvero per loro o per lui. Continueremo ad essere una parrocchia accogliente, una casa per tutti: siamo fiduciosi nel lavoro dei carabinieri e ringrazio di cuore i tanti che ci hanno raggiunto con messaggi o altro per esprimermi la solidarietà. Sono un po’ triste» ha concluso il parroco «però so che la città dell’arcangelo Michele é fatta di persone buone e generose. Caro fratello “ladro” non ci hai fatto niente. Se ti serve altro prova a chiedere e vedrai che ti sarà dato di più e alla luce del giorno».

Il sindaco Pierpaolo d’Arienzo ha commentato il furto sul proprio profilo Facebook: «Sono attonito, è assurdo e non ci sono parole per definire un gesto di tale gravità. È come se fossero entrati nelle nostre case, nelle case di ognuno di noi. A nome dell’amministrazione comunale e di tutta Monte Sant’Angelo esprimo solidarietà e vicinanza alla parrocchia e a don Domenico. Le parrocchie, insieme alle scuole e alle associazioni, sono le prime agenzie educative del territorio, impegnate sempre in primo piano ad educare, a trasmettere amore, a diffondere la cultura della legalità dentro e fuori dalla Chiesa». P.T.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie