Domenica 21 Ottobre 2018 | 16:04

NEWS DALLA SEZIONE

Indaga la Polizia
Foggia, grave un ragazzo 18 anni«Pestato da buttafuori discoteca»

Foggia, grave un ragazzo 18 anni «Pestato da buttafuori...

 
A Cerignola
Rigenerazione urbana: street art nel rione Torricelli

Rigenerazione urbana: street art nel rione Torricelli

 
Blitz della Polizia
Foggia, catturata banda di rapinatori: colpi in negozi e gioiellerie, 5 arresti

Cerignola, catturata banda di rapinatori con la «mazzuo...

 
Sanità
Foggia, stabilizzati 105 precariall'Asl dopo più di 10 anni

Foggia, stabilizzati 105 precari all'Asl dopo più di 10...

 
A Foggia
Perseguitava l'ex compagna e i suoi genitori: non potrà più avvicinarsi

Perseguitava l'ex compagna e i suoi genitori: non potrà...

 
Trasporti
Foggia, seconda stazione, per il sindaco: «Si farà»

Foggia, seconda stazione, per il sindaco: «Si farà»

 
L'inchiesta
Lucera, sequestrata sede giudice di pace: «È pericolosa per la pubblica incolumità»

Lucera, sequestrata sede giudice di pace: «È pericolosa...

 
Quadruplice omicidio nel 2017
Strage S.M. in Lamis, dopo un anno arrestato pregiudicato. Morirono i fratelli Luciani, innocenti

Strage S.M. in Lamis, un arresto. Morirono i fratelli L...

 
Etichetta obbligatoria
Il primo pomodoro made in Italy parla foggiano

Il primo pomodoro made in Italy parla foggiano

 
Nel Foggiano
Contrabbando gasolio agricolo: 2 arresti, 9 denunce e 6 distributori abusivi sequestrati

Contrabbando gasolio agricolo: 2 arresti, 9 denunce e 6...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

La sentenza

Racket del pomodoro
12 anni al boss foggiano

Roberto Sinesi condannato insieme ad altri quattro componenti del suo clan

Racket del pomodoro12 anni al boss foggiano

La seconda sezione penale del Tribunale di Foggia ha condannato a 12 anni di reclusione, per estorsione aggravata dal metodo mafioso, il boss della mafia foggiana Roberto Sinesi. Con lui sono stati condannati anche quattro presunti componenti del suo clan.
L’indagine, relativa alle indagini sul racket di pomodoro, avrebbe consentito di accertare numerose estorsioni compiute dal gruppo criminale di Roberto Sinesi ai danni di camionisti che, per poter consegnare il pomodoro al conservificio 'Princes' di Foggia per la successiva lavorazione e trasformazione, erano costretti a versare una tangente mensile di 50 euro per ogni tir che parcheggiava davanti all’azienda per essere sicuri che i mezzi non venissero danneggiati. Dieci anni di reclusione sono stati inflitti a Cosimo Giardiello e Luigi Speranza, otto a Raffaele La Tegola e 5 anni e 6 mesi a Luigi Biscotti, nipote del boss.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400