Martedì 04 Ottobre 2022 | 09:04

In Puglia e Basilicata

Orrore nella struttura

Abusi e vessazioni contro anziani in rsa Manfredonia: in silenzio i 4 arrestati

Abusi e vessazioni contro anziani in rsa Manfredonia: in silenzio i 4 arrestati

Il centro del Foggiano ancora sotto choc per quanto avvenuto alla casa di riposo Stella Maris

13 Agosto 2022

Redazione Foggia

Si sono avvalsi della facoltà di non rispondere i quattro dipendenti della Stella Maris di Manfredonia, arrestati per abusi e vessazioni nei confronti degli ospiti della casa di riposo.

I quattro indagati, al momento agli arresti domiciliari, sono accusati di violenze nei confronti di almeno 14 anziani affetti da varie patologie. Tra i reati contestati c’è anche la violenza sessuale ai danni di due degenti, un uomo di 77 anni e una donna di 82.

Gli oss incriminati sono Antonio Vero 42 anni, Mariano Paganini 25 anni, Domenico Nuzziello 31 anni e Michele Salcuni 37 anni, i primi tre di Manfredonia, il quarto di Monte Sant’Angelo.

Sulla vicenda di Manfredonia, che ha provocato un dibattito politico anche per via dei mancati controlli avvenuti negli anni in quella struttura, da registrare ulteriori prese di posizione.

«Qualora i fatti denunciati dovessero trovare conferma nelle indagini accurate coordinate dalla magistratura, i responsabili dovranno essere puniti in modo esemplare», sottolinea Diego Rana, presidente nazionale dell’Agev, Associazione generale di volontariato Tribunale dei diritti del cittadino, del malato, in merito ai «fatti di cronaca nera riguardante le sevizie perpetrate sulla pelle degli anziani residenti in una Rsa di Manfredonia».

E’ dura la posizione del Tribunale del Malato che «nella seduta del Consiglio nazionale valuterà se avviare la procedura per la costituzione di parte civile nel procedimento penale che eventualmente dovesse scaturire dalle risultanze delle indagini in corso». «Gli anziani, per giunta malati con patologie neurodegenerative - sottolinea Rana - hanno bisogno di cure amorevoli. Queste persone che dovrebbero essere preparate e qualificate hanno violato ogni regola di condotta civile e sanitaria perpetrando danni inenarrabili alle persone che le hanno subiti e alle famiglie che affidano i propri cari alle cure amorevoli del personale delle Rsa. Per fortuna c’è chi denuncia e spezza la catena dell’omertà che in questi casi è da condannare al pari dei reati commessi».
Sulla vicenda della casa di riposo Stella Maris di Manfredonia c’è anche la richiesta di una commissione di indagine sollecitata dal consigliere regionale della Lega, Splendido, aglui assessori alla sanità Palese e al welfare Barone, mentre il Consiglio comunale di Manfredoniam attraverso il sindaco Gianni Rotice, non ha escluso provvedimenti eclatanti da assumere insieme alla Regione Puglia e all’Asl di Foggia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725