Lunedì 08 Agosto 2022 | 09:26

In Puglia e Basilicata

il caso

Zaccheria «spogliato», è corsa per impedirlo

Zaccheria «spogliato», è corsa per impedirlo

Il commissario Giangrande: «Ci sono beni del Comune, fermatevi»

03 Luglio 2022

Massimo Levantaci

FOGGIA - L’ipotesi che domattina una ditta di traslochi possa recarsi allo stadio Zaccheria per spogliarlo di tutti gli arredi, suppellettili, attrezzature varie (tra questi una lavandaia industriale) non fa dormire sonni tranquilli ai tifosi. Per usare un eufemismo. I foggiani sono sconcertati e si fa ancora difficoltà a capire la portata di quanto potrebbe accadere tra qualche ora. Il comitato cittadino “Foggia dei foggiani” chiede da giorni che si faccia qualcosa per impedire a una società di Messina vincitrice dell’asta di «portarsi via tutto». E’ legittimata a farlo essendosi aggiudicata per una cifra irrisoria l’asta bandita dal tribunale di Foggia sui beni materiali di quel che resta del Foggia calcio dei Sannella. Ma forse non tutto ciò che viene elencato nell’inventario pubblicato su un sito specializzato è da portare via e su questo il Comune adesso vuol vederci chiaro.

CONTINUA A LEGGERE SULL'EDIZIONE CARTACEA O SULLA NOSTRA DIGITAL EDITION

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

EDITORIALI

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725