Lunedì 27 Giugno 2022 | 19:03

In Puglia e Basilicata

Sanità

Da eroi del Covid a disoccupati: a Foggia in arrivo 700 licenziamenti

Infermieri ai tempi del Covid

Foto d'archivio

L'emergenza non è ancora finita, ma in compenso mancano i soldi. A casa infermieri e «Oss»

20 Maggio 2022

Redazione Foggia

FOGGIA - Li consideravano «eroi» al tempo, peraltro non ancora concluso, dell’emergenza Covid. Adesso potrebbero essere mandati a casa senza neanche un biglietto di scuse. A un centinaio di operatori socio-sanitari (Oss) in servizio con contratto a tempo determinato negli ultimi due anni al policlinico di Foggia è già stato dato il benservito, ma l’ondata più dirompente è attesa entro fine giugno.

Seicento tra infermieri professionali e Oss al Policlinico, più altri 100 all’Asl non sono più da considerarsi nei ranghi del maggior ospedale della Capitanata e negli altri tre grandi nosocomi in provincia (Cerignola, San Severo, Manfredonia). E questo per effetto...

CONTINUA A LEGGERE SULLA NOSTRA DIGITAL EDITION

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725