Giovedì 19 Maggio 2022 | 22:48

In Puglia e Basilicata

L'iniziativa

A Cerignola letture dei classici ai bimbi ricoverati in Pediatria

Se la lettura  ci fa «respirare» la speranza

Il lavoro dei volontari del servizio civile della Asl di Foggia è già in corso al Tatarella

05 Maggio 2022

Redazione online

CERIGNOLA - I classici della letteratura italiana letti dai volontari del servizio civile universale della Asl Foggia alle bambine e ai bambini ricoverati nella Pediatria del presidio ospedaliero Tatarella di Cerignola.

L’iniziativa di «lettura digitale» ha preso il via la scorsa settimana ed è stata voluta dal direttore generale della Asl Foggia, Vito Piazzolla e dal direttore sanitario, Antonio Nigri, nell’ambito del programma di umanizzazione dell’assistenza nei luoghi di cura. Le attività si svolgono in una saletta dove è stata allestita una piccola biblioteca. Grazie a dei tablet alle sedute di lettura possono partecipare anche i bambini che si trovano in isolamento a causa del covid o per altre patologie.

«Il ricovero ospedaliero - spiega Piazzolla - comporta uno stress emotivo in ogni persona, in particolare nei bambini che, lontani dall’ambiente familiare, perdono i propri riferimenti, il contatto con le persone care, le abitudini quotidiane». Per Nigri, «il progetto del servizio civile è stato studiato per dare conforto ai bambini, distrarli dalle dinamiche ospedaliere ed aiutarli a superare il disagio che, inevitabilmente, comporta il ricovero, ancor più nei casi di isolamento».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725