Lunedì 22 Luglio 2019 | 18:59

NEWS DALLA SEZIONE

Sanità
Foggia sanità service, Emiliano: «firmati 150 contratti di lavoro a tempo indeterminato»

Foggia, Sanità Service: firmati 150 contratti di lavoro a tempo indeterminato

 
Nel Foggiano
Auto in fiamme sulla A14 dopo tamponamento: una 34enne estratta viva dalle lamiere

Auto in fiamme sulla A14 dopo tamponamento: una 34enne estratta viva dalle lamiere

 
In via La Piccirella
Foggia, furto in casa di una professionista, ladri via con 40mila euro di gioielli e orologi

Foggia, furto in casa di una professionista, ladri via con 40mila euro di gioielli e orologi

 
La decisione
S.Giovanni Rotondo: Tar boccia la «tassa» sugli autobus dei pellegrini

S.Giovanni Rotondo: Tar boccia la «tassa» sugli autobus dei pellegrini

 
Tra Mattinata e Vieste
Resort senza autorizzazioni: sequestro nel Foggiano

Resort senza autorizzazioni: sequestro nel Foggiano

 
Autoriciclaggio
Inchiesta Foggia calcio: indagati anche ex vicepresidente Curci e il fratello

Inchiesta Foggia calcio: indagati anche ex vicepresidente Curci e il fratello

 
Policlinico
Foggia, via Pinto chiusa dal 29 luglio: nuova mobilità per l'ospedale

Foggia, via Pinto chiusa dal 29 luglio: nuova mobilità per l'ospedale

 
Il premio
Vieste Archeofilm: vince Nicolò Bongiorno, figlio di Mike

Vieste Archeofilm: vince Nicolò Bongiorno, figlio di Mike

 
La tragedia
Foggia, scontro tra auto della Finanza e scooter: muore 15enne

Foggia, auto della Finanza contro scooter: muore 15enne, non aveva il casco

 
nel Foggiano
Lucera, festa patronale senza la musica: Comune al capolinea con i fondi

Lucera, festa patronale senza la musica: Comune al capolinea con i fondi

 

Il Biancorosso

IL CALENDARIO
Bari, ecco i prossimi impegnidal Pisa alla coppa Italia

Bari, ecco i prossimi impegni: dal Pisa alla coppa Italia

 

NEWS DALLE PROVINCE

Brindisi«Felicità è donare»
Brindisi, emergenza sangue: Al Bano in prima fila a sostegno delle donazioni

Brindisi, emergenza sangue: Al Bano in prima fila a sostegno delle donazioni

 
BariL'odissea
«Per noi cervelli in fuga è impossibile tornare»: la denuncia di una coppia a Emiliano e Decaro

«Per noi cervelli in fuga è impossibile tornare»: la denuncia di una coppia a Emiliano e Decaro

 
MateraIl caso
Ambiente, sopralluogo assessore Basilicata su spiagge del Metapontino

Ambiente, sopralluogo assessore Basilicata su spiagge del Metapontino

 
FoggiaSanità
Foggia sanità service, Emiliano: «firmati 150 contratti di lavoro a tempo indeterminato»

Foggia, Sanità Service: firmati 150 contratti di lavoro a tempo indeterminato

 
GdM.TVIl video
La bellezza della cattedrale di Trani vista dall'alto in mongolfiera

La bellezza della cattedrale di Trani vista dall'alto in mongolfiera

 
TarantoPer lo stabilimento di Taranto
ArcelorMittal, riunita oggi la task force sulla sicurezza

ArcelorMittal, riunita oggi la task force sulla sicurezza

 
LecceMusica
Ghemon arriva a Pescoluse, unica tappa salentina del rapper

Ghemon arriva a Pescoluse, unica tappa salentina del rapper

 
PotenzaDalla Polizia Locale
Basilicata, spiagge sicure: più di duemila beni sequestrati

Basilicata, spiagge sicure: più di duemila beni sequestrati

 

i più letti

Il ministro a San Severo

Minniti annuncia: in Puglia il reparto «Cacciatori»

Nel corso della cerimonia di inaugurazione del Reparto prevenzione crimine Puglia settentrionale, resa nota l'istituzione del reparto speciale Cacciatori di Puglia

Minniti annuncia: in Puglia il reparto «Cacciatori»

SAN SEVERO (FOGGIA) - Nessuno sconto a chi commette reati, nessuno sconto a chi si è illuso che lo Stato non fosse capace di dare risposte dure: lo aveva promesso il ministro dell’Interno Marco Minniti all’indomani di quel 9 agosto 2017 quando a San Marco in Lamis, ad una ventina di chilometri da San Severo, in provincia di Foggia, vennero uccisi due contadini, i fratelli Luigi e Aurelio Luciani, eliminati perché avevano appena assistito all’omicidio del boss Mario Luciano Romito, e del suo autista e cognato Matteo de Palma. A nove mesi da quei tragici fatti a San Severo è stato inaugurato, in un immobile messo a disposizione dal Comune, il Reparto prevenzione crimine Puglia settentrionale. Non solo: lo stesso ministro nel corso della cerimonia ha reso noto che sarà istituito il reparto speciale 'Cacciatori di Puglià così come esiste già in Sicilia, Sardegna e Calabria.

Un annuncio che arriva nel giorno in cui a Brindisi sono stati arrestati dalla Polizia 12 presunti affiliati e fiancheggiatori appartenenti a una frangia della organizzazione di tipo mafioso Sacra Corona Unita che davano disposizioni dal carcere, sancendo anche affiliazioni. E a Lecce sono stati arrestati, sempre dalla polizia, padre e figlio, presunti affiliati alla Scu, che gestivano traffici illeciti controllando persino la squadra locale di calcio militante nel campionato regionale pugliese di calcio. Alla inaugurazione del nuovo Reparto Prevenzione crimine Puglia Settentrionale erano presenti, tra gli altri, il Capo della Polizia, Franco Gabrielli, Rosy Bindi presidente uscente della Commissione parlamentare antimafia, l’ex procuratore nazionale Antimafia Franco Roberti, il prefetto di Foggia, Massimo Mariani, il questore di Foggia, Mario Della Cioppa, i comandanti di tutte le forze di polizia della provincia di Foggia.

Lo stesso Minniti ha voluto ricordare la 'spintà del sindaco di San Severo, Francesco Miglio, senza la quale - ha detto - "probabilmente non ce l’avremmo fatta». Miglio, anche con uno sciopero della fame, sin dal mese di febbraio dello scorso anno aveva denunciato l’escalation della criminalità sul territorio: rapine, agguati, traffici di droga. Episodi culminati, il mese successivo, con i colpi di pistola sparati a mezzi della polizia in sosta in strada e poi l'uccisione di marito e moglie (il 24 maggio 2017) in una profumeria. «Forse - ha detto il ministro - non ci si è resi conto per tempo che questa realtà era diventata crocevia nel cuore dell’Adriatico del traffico di sostanze stupefacenti».

Il Reparto rafforza quel dispositivo di controllo del territorio della provincia di Foggia istituito il 14 febbraio scorso con decreto del capo della Polizia dello Stato, «in un periodo non di vacche grasse e in un contesto sfavorevole da un punto di vista delle risorse umane», ha evidenziato Franco Gabrielli. Settantadue le unità (ora sono 34) - sotto la guida del comandante Daniela Di Fonzo - che comporranno il Reparto di via Guareschi, il terzo in Puglia. Una giornata definita 'memorabilè, e che il sindaco ha voluto dedicare alle vittime innocenti della mafia e della criminalità, in particolare a Luisa Fantasia e a Stella Costa: la prima, moglie di un carabiniere che indagava sui trafficanti di droga, uccisa nella propria abitazione nel 1975 a Milano; la seconda, allora 12enne, ammazzata da un proiettile vagante per strada, durante una sparatoria tra malfattori.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie