Martedì 23 Ottobre 2018 | 23:27

NEWS DALLA SEZIONE

Sanità
Cerignola, muore a 38 anni in ospedale: i familiari vogliono chiarezza

Cerignola, muore a 38 anni in ospedale: i familiari vogliono chiarezza

 
Tutela ambientale
Il ministro Costa «laurea» l'Ateneo di Foggia: è il primo «plastic free»

Il ministro Costa «laurea» l'Ateneo di Foggia: è il primo «plastic free»

 
Il caso
Lucera, tenta di estorcere 5500 euro a una suora della Caritas: arrestato

Lucera, tenta di estorcere 5500 euro a una suora della Caritas: arrestato

 
A Foggia
Blogger e influencer raccontano il cibo: ecco la social dinner

Blogger e influencer raccontano il cibo: ecco la social dinner

 
Indaga la Polizia
Foggia, grave un ragazzo 18 anni«Pestato da buttafuori discoteca»

Foggia, grave un ragazzo 18 anni: «Pestato da buttafuori discoteca»

 
A Cerignola
Rigenerazione urbana: street art nel rione Torricelli

Rigenerazione urbana: street art nel rione Torricelli

 
Blitz della Polizia
Foggia, catturata banda di rapinatori: colpi in negozi e gioiellerie, 5 arresti

Cerignola, catturata banda di rapinatori con la «mazzuola» Vd

 
Sanità
Foggia, stabilizzati 105 precariall'Asl dopo più di 10 anni

Foggia, stabilizzati 105 precari
all'Asl dopo più di 10 anni

 
A Foggia
Perseguitava l'ex compagna e i suoi genitori: non potrà più avvicinarsi

Perseguitava l'ex compagna e i suoi genitori: non potrà più avvicinarsi

 
Trasporti
Foggia, seconda stazione, per il sindaco: «Si farà»

Foggia, seconda stazione, per il sindaco: «Si farà»

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

a cerignola

Nasce un laboratorio
per la gestione
dei beni confiscati

comune di cerignola

CERIGNOLA - Trasformare un bene sequestrato alla mafia in un avamposto per i giovani in cui promuovere il senso di cittadinanza attiva e di rafforzamento dell’antimafia sociale. Legalità, conoscenza, impegno. E’ la nuova sfida che presto sarà lanciata nei territori della provincia di Foggia attraverso il progetto “La strada. C'è solo la strada su cui puoi contare”, il cui finanziamento è stato approvato dalla Regione Puglia con uno stanziamento di 455mila euro nell’ambito dell’Avviso pubblico “Cantieri Innovativi di Antimafia Sociale: educazione alla Cittadinanza attiva e miglioramento del tessuto urbano”.

Il progetto è promosso dall’Associazione temporanea di scopo che vede il Comune di Cerignola in qualità di ente capofila, ed un nutrito partenariato composto da Comune di Foggia, Centro di servizio al volontariato di Foggia, cooperative sociali Medtraining ed Iris, e dalla cooperativa Altereco.

L’Avviso ha l’obiettivo di educare e di sensibilizzare soprattutto i ragazzi al senso dell’antimafia sociale attraverso la rigenerazione sociale ed urbana. Ed il progetto approvato viaggia in questa direzione, perché attraverso le azioni previste proverà a creare una nuova coscienza civile tra i giovani, a far sì che da più beni confiscati alla criminalità possano delinearsi gli spunti ideali per programmare un reale cambiamento delle comunità e del territorio, finalizzati anche all’attuazione di iniziative culturali e di cooworking.

«L’idea – spiega Rino Pezzano, assessore alle politiche sociali - nasce dalla volontà di realizzare un percorso che dia l’opportunità tanto ai giovani quanto alle famiglie ed alle comunità di cittadini a rischio devianza e criminalità, di mettersi in gioco per divenire promotori di un cambiamento concreto all’interno del proprio territorio».

Per realizzare l’iniziativa, dunque, saranno coinvolti esperti, formatori, testimoni privilegiati che attraverso dei laboratori stimoleranno idee, progetti e percorsi di cittadinanza attiva ed il rafforzamento dell’antimafia sociale.

Un progetto di grande valenza sociale e che si inserisce in quel modello di educazione virtuosa, una delle chance da giocare per far fronte al disagio e al reclutamento dei giovani da parte del crimine.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400