Venerdì 12 Agosto 2022 | 19:50

In Puglia e Basilicata

la denuncia

Covid, Fi Puglia: «La Regione deve 10 mln a farmacie per i tamponi»

Il Covid dilaga e ringrazia i furbetti del tampone

Il servizio doveva essere rimborsato dalla Regione, ma a distanza di mesi e mesi nulla è stato fatto

29 Luglio 2022

Redazione online

BARI - «Sconcertante: le farmacie fanno i tamponi gratis da gennaio e la Regione non solo non paga, come da intese, ma non ha nemmeno emanato un solo provvedimento di spesa per impegnare le risorse necessarie. Il che è veramente inaccettabile e lede l’affidabilità e la credibilità della pubblica amministrazione». Lo sostengono il commissario di Forza Italia in Puglia, Mauro D’Attis, e il vicecommissario regionale, Dario Damiani.

«A gennaio scorso - ricordano - è stato firmato il protocollo con il quale le farmacie si impegnavano ad eseguire i tamponi antigenici gratis per l’accertamento della guarigione da Covid 19. Naturalmente, il servizio sarebbe stato rimborsato dalla Regione Puglia, ma a distanza di mesi e mesi arriva l’amara scoperta: le farmacie non hanno ancora ricevuto un solo euro. Il debito nei loro confronti ammonta a circa 10 milioni di euro e non si sa quando verrà saldato, dal momento che la Regione non ha emanato un solo provvedimento successivo al protocollo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 

BLOG

- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725