Domenica 26 Giugno 2022 | 10:01

In Puglia e Basilicata

Il bollettino regionale

Covid, curva in calo: in Puglia 4 morti e 1478 casi pari all'11,2%. Vaccini: copertura quarta dose resta bassa

Vaccino anti Covid in Puglia, è corsa alle adesioni: oltre 9mila i sanitari in lista

Tredici persone ricoverate in terapia intensiva. Rallenta l'andamento della campagna vaccinale

26 Maggio 2022

Redazione online

BARI - Cala ancora la curva dei positivi al Covid. Oggi in Puglia si registrano altre 1.478 persone positive su 13.189 test (incidenza dell’11,2%) e 4 morti. I nuovi casi sono stati individuati nelle province di Bari (460), Bat (97), di Brindisi (139), Foggia (213), Lecce (323) e Taranto (228). Sono residenti fuori regione altre 13 persone positive e per altri cinque casi la provincia di appartenenza è in corso di definizione. Delle 28.340 persone attualmente positive in Puglia, 339 sono ricoverate in area non critica (ieri 332) e 13 in terapia intensiva (ieri 17). 

Nella settimana dal 18 al 24 maggio i casi di contagio al Covid sono calati del 30,7%, in diminuzione anche i casi attualmente positivi ogni 100mila abitanti, scesi a 1.072. Resta sopra la media nazionale, secondo il monitoraggio settimanale della fondazione Gimbe, il tasso di occupazione dei posti letto in area Medica (12,3%) e in terapia intensiva (3,4%), ma anche questi sono in miglioramento rispetto ad una settimana fa. 

Quel che preoccupa, però, è il mancato completamento del ciclo vaccinale. In un mese - il dato è su scala nazionale - sono raddoppiate le persone scoperte con la terza dose che raggiungono gli oltre 4 milioni. Per la quarta dose va ancora peggio: frenano le somministrazioni con una copertura al 30,5% per gli immunocompromessi e il 14% per gli altri pazienti fragili. Questo il quadro della vaccinazione anti-Covid secondo la Fondazione Gimbe. In particolare, 4,06 milioni di persone possono ricevere subito la terza dose pari all’8,5% della platea con nette differenze regionali: dal 4,8% dell’Abruzzo al 12,6% della Sicilia; 4,1 milioni non possono riceverla nell’immediato in quanto guarite da meno di 120 giorni, pari all’8,6% della  platea. (

«In meno di un mese - spiega il presidente della Fondazione Gimbe Nino Cartabellotta - le persone candidate a ricevere subito la dose booster sono più che raddoppiate (da 1,83 milioni il 28 aprile a oltre 4 milioni il 25 maggio) in quanto trascorsi 120 giorni dal completamento del ciclo primario o dalla guarigione dopo il ciclo primario. In tal senso, considerato l’attuale stallo della campagna vaccinale, nelle prossime settimane aumenterà ulteriormente la popolazione suscettibile, vista la limitata efficacia della vaccinazione con due dosi nei confronti della variante Omicron».

Per la quarta dose (secondo booster, per immunocompromessi, over 80, ospiti Rsa e over 60 fragili) nette le differenze regionali sulle coperture: per gli immunocompromessi dal 5,6% del Molise al 100% del Piemonte e per gli altri fragili dal 3,9% della Calabria al 30,5% del Piemonte. «Disattesi i nostri appelli e quelli delle istituzioni sulla copertura con la quarta dose delle persone vulnerabili», afferma Gimbe. 

Per la fascia 5-11 anni, al 25 maggio sono state somministrate 2.575.208 dosi: 1.390.685 hanno ricevuto almeno 1 dose di vaccino (di cui 1.264.724 hanno completato il ciclo vaccinale), con un tasso di copertura nazionale al 38% con nette differenze regionali (dal 20,7% della Provincia Autonoma di Bolzano al 53,7% della Puglia. 

VACCINI IN PUGLIA

In Puglia sale lentamente la copertura vaccinale anti Covid con quarta dose nelle categorie raccomandante dal ministero, ma la percentuale resta al di sotto della media nazionale. Lo rileva il monitoraggio settimanale della fondazione Gimbe: nel dettaglio, il tasso di copertura tra le persone immunocompromesse in Puglia è del 20,4% contro una media italiana del 30,5%; mentre il tasso di copertura tra over 80, ospiti Rsa e fragili nella fascia 60-79 anni è appena del 5,9% contro una media italiana pari al 14%. Sono migliori i dati relativi alla terza dose: la copertura in Puglia tra la popolazione over 5 anni è del 92%, la media italiana è invece del 91,5%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -

BAT

 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725