Mercoledì 05 Agosto 2020 | 16:14

NEWS DALLA SEZIONE

IL CINEMA IN PUGLIA
Tuta blu, l'incompiuta di Cirasola

«Tuta blu», l'incompiuta di Cirasola che narra la rabbia delle fabbriche

 
IL CINEMA IN PUGLIA
Quando il mito Baryshnikov danzò sul set del Petruzzelli

Quando il mito Baryshnikov danzò sul set del Petruzzelli

 
l'evento
«Per Caso (Tanto il caso non esiste)»: il tour di presentazione del libro di Paolo Stella fa tappa in Puglia

«Per Caso (Tanto il caso non esiste)»: il tour di presentazione del libro di Paolo Stella fa tappa in Puglia

 
IL CINEMA IN PUGLIA
La Sagra a mare di 72 anni fa filmata da Fiore

La Sagra a mare di 72 anni fa filmata da Fiore

 
L'evento
L’Italia ricomincia a sognare con Federico e i suoi «miracoli»

L’Italia ricomincia a sognare con Federico e i suoi «miracoli»

 
IL CINEMA IN PUGLIA
Il giovane Toscanini portò Liz al Petruzzelli

Il giovane Toscanini portò Liz Taylor al Petruzzelli

 
VACANZE VIP
Il bel «Ridge» a spasso per Trani parlando di «style» e di location

Il bel «Ridge» a spasso per Trani parlando di «style» e di location

 
IL CINEMA IN PUGLIA
Molfetta fu il set di Decameroticus, commedia agli albori del soft porno

Molfetta fu il set di Decameroticus, commedia agli albori del soft porno

 

Il Biancorosso

serie c
Bari, quanta folla agli arrivi: centrocampo da ridisegnare

Bari, quanta folla agli arrivi: centrocampo da ridisegnare

 

NEWS DALLE PROVINCE

Leccearte
Trepuzzi, le arti visive contemporanee dialogano in «Giardino Project»

Trepuzzi, le arti visive contemporanee dialogano in «Giardino Project»

 
FoggiaIL CASO
Foggia, gli zoo domestici diventano «esotici»

Foggia, gli zoo domestici diventano...«esotici»

 
BariQUARTIERI
Smog e rumori: San Cataldo così è invivibile

Smog e rumori: San Cataldo così è invivibile

 
Tarantoil caso
Taranto, imprenditore truffa la Regione. L'Avvocatura gli fa sequestrare la casa

Taranto, imprenditore truffa la Regione: Avvocatura gli fa sequestrare casa

 
Batl'episodio a giugno
Minore pestato dal branco a Bisceglie: arrestati altri 6 minori

Minore pestato dal branco a Bisceglie: arrestati altri 6 minori

 
PotenzaSANITÀ
La testa degli ospedali a Potenza, ma l'Asl l'unica farà capo a Matera

La testa degli ospedali a Potenza, ma l'Asl l'unica farà capo a Matera

 
MateraL'EROSIONE
Metaponto, il maltempo taglia la spiaggia

Metaponto, il maltempo taglia la spiaggia: lidi in ginocchio

 
BrindisiAMBIENTE
Brindisi, in un solo mese i Cc scoprono 18 discariche abusive

Brindisi, in un solo mese i Cc scoprono 18 discariche abusive

 

i più letti

lutto

Addio Elda Lanza, prima presentatrice tv

Aveva intrapreso una carriera di scrittrice e giornalista. Scompare a 95 anni

Addio Elda Lanza, prima presentatrice tv

La scrittrice e giornalista Elda Lanza, conosciuta al grande pubblico come prima presentatrice della Rai e poi come «nuova signora del giallo italiano» grazie al successo di Niente lacrime per la signorina Olga, Il matto affogato, Il venditore di cappelli ed altri titoli ancora pubblicati dalla casa editrice Salani, è morta ieri mattina a Castelnuovo Scrivia, dove ormai risiedeva da anni, dopo aver vissuto a lungo a Milano.
Ad annunciare la morte lo scrittore e giornalista Mariano Sabatini. «Dopo una brevissima malattia, la prima presentatrice della tv (il termine fu coniato per lei), giornalista e scrittrice, si è spenta con accanto il figlio Max e il marito Vitaliano Damioli a Castelnuovo Scrivia, dove ormai risiedeva.
«Questi ultimi dieci anni di intensa amicizia sono stati per me magnifici, impagabili, e sono orgoglioso di averla riportata in tv, visto che dopo averla tenuta a battesimo - dalle trasmissioni sperimentali della Rai nel 1952, e fino agli anni Settanta - se l’erano quasi dimenticata. Era tornata prima su La7 con Benedetta Parodi, e poi dalla Balivo, per una serie di tutorial a Detto fatto su Rai2».
Sempre molto apprezzata e amata dal pubblico, per l’ironia, la cultura, la simpatia. Stesso discorso per i romanzi con Salani: oltre 100mila copie vendute. «Fino all’ultimo abbiamo parlato gioiosamente - dice Sabatini - di lavoro, di progetti, di idee e, per fortuna, è riuscita a portare a termine e a vedere pubblicato La farfalla pavone per la Lisciani Libri e La Terza sorella per Salani, entrambi da poco nelle librerie».
Nata a Milano il 5 ottobre del 1924 aveva compiuto da poco 95 anni vissuti in modo intenso e segnati da tanti incontri con Jean Paul Sartre, Simone de Beauvoir, Walter Chiari, Dario Fo, Giorgio Gaber, Eugenio Montale. Femminista attiva e convinta aveva studiato alla Cattolica di Milano e poi alla Sorbona di Parigi. Nel 1952 aveva iniziato a lavorare per l’allora tv pubblica, ed era così stata la prima presentatrice televisiva italiana. Tv che poi aveva a lungo frequentato, spesso come opinionista in tema di galateo e buone maniere, suo il best seller Signori si diventa le nuove regole dello stile per Mondadori, fino agli anni recenti e al debutto, nel 2012 come giallista.
«Sembrava una cosa qualsiasi. Non era una cosa qualsiasi: tumore al pancreas. Sicuramente faccio prima io ad andarmene che questo indesiderato a crescere e a farmi male», aveva scritto per il sito web con cui collaborava.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie