Sabato 28 Maggio 2022 | 04:02

In Puglia e Basilicata

Il nuovo allenatore

Baroni scommette sul Lecce: «Le sfide si scrivono sempre insieme»

Baroni scommette sul Lecce: «Le sfide si scrivono sempre insieme»

Il nuovo mister parla ai tifosi attraverso i social

02 Giugno 2021

Fabio Casilli

«Le sfide si scrivono sempre insieme». Due sue vecchie foto, da calciatore, con la maglia giallorossa addosso. Così mister Marco Baroni ha voluto presentarci ai suoi nuovi, ma vecchi tifosi. In una delle due immagini, peraltro, compare - proprio alle spalle di Baroni - l’rgentino Juan Beto Barbas con la fascia di capitano al braccio. Immagini e volti che restano scolpiti nella mente e nel cuore dei supporter del Lecce di quel periodo, e non solo.
Ma il nuovo tecnico sembra sia rimasto molto legato anche al Salento. «Una terra che ho vissuto, una maglia che ho indossato, ci sono colori che resistono indissolubili nel tempo», ha scritto Baroni sul suo profilo Instagram, dopo l’annuncio che ha ufficializzato il suo ingaggio per un anno con opzione per la stagione successiva.
Le due foto «storiche» sono accompagnate da una terza immagine, stavolta attuale di Baroni, con la scritta «Bentornato mister», a cura dell’Unione sportiva Lecce.

Un post, quello su Instagram, che ha ovviamente entusiasmato i tifosi giallorossi e ha mandato su tutte le furie quelli della Reggina, che si sono sentiti «traditi» dall’improvviso addio del tecnico fiorentino.
Baroni ha giocato nel Lecce per due stagioni dall’87 all’89, totalizzando 68 presenze e - nonostante fosse un difensore - ben 5 gol. Bellissimo quello siglato, di testa, al Via del Mare il 16 ottobre del 1988 contro il Napoli di Diego Maradona: da un recupero a centrocampo, partì velocissimo Moriero sulla sinistra e sul suo cross al centro dell’area si avventò, come un falco, proprio l’attuale allenatore del Lecce e trafisse il portiere partenopeo. L’anno successivo, poi, lo stesso Barone si trasferì proprio al Napoli con la cui maglia vinse lo Scudetto e la supercoppa italiana.
Intanto, Baroni non è stato ancora ufficialmente presentato in conferenza stampa. Probabilmente per la società presieduta da Saverio Sticchi Damiani ora è più giusto concentrarsi sulla sistemazione dell’organico, che il nuovo tecnico dovrà avere a disposizione per il prossimo complicato campionato di serie B. E a questo staranno lavorando in queste ore lo stesso allenatore e il direttore generale dell’Area tecnica del Lecce, Pantaleo Corvino.

Molti giocatori sono infatti in scadenza di contratto al prossimo 30 giugno. Tra questi i il portiere Marco Bleve e i difensori Claud Adjapong, Kastriot Dermaku e Cristian Maggio, i centrocampisti Tachtsidis e Nikolov e l’attaccante Stefano Pettinari. Tra questi gli unici ad avere chance concrete di restare ancora in giallorosso, sempre con l’assenso del nuovo allenatore, sono Bleve (ma sempre in qualità di secondo portiere) e Pettinari (ammesso che quest’ultimo non accetti offerte migliori altrove, che pure gli stanno arrivando).
Ma è ovviamente la difesa il reparto in cui bisogna mettere mano con più urgenza, considerati i 49 gol incassati dal Lecce nella stagione appena conclusa (47 nella regular season e 2 nella doppia sfida playoff col Venezia). Oltre ad Antonino Gallo (a cui, nei giorni scorsi, è stato prolungato il contratto), saranno confermati Fabio Lucioni e Biagio Meccariello.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725