Mercoledì 12 Agosto 2020 | 14:38

NEWS DALLA SEZIONE

SERIE B
Lecce prepara il pressing: sul taccuino degli attaccanti Vido e il Francese Riviere

Lecce prepara il pressing: sul taccuino degli attaccanti Vido e il francese Riviere

 
Serie B
Lecce calcio, Pantaleo Corvino: «Tornare in Salento è una scelta di cuore»

Lecce calcio, Pantaleo Corvino: «Tornare in Salento è una scelta di cuore»

 
L'intervista
«Bene Corvino, ora porti nel Salento una punta con la fame di La Mantia»

«Bene Corvino, ora porti nel Salento una punta con la fame di La Mantia»

 
SERIE B
Lecce, c'è folla alle partenze

Lecce, c'è folla alle partenze: Falco-Petriccione-Mancosu suonano le sirene della A

 
La decisione
Il Lecce calcio licenzia Meluso, il nuovo dg è Corvino

Il Lecce calcio licenzia Meluso, il nuovo dg è Corvino

 
LA TRATTATIVA
Corvino-Lecce, ultimi dettagli

Corvino-Lecce, ultimi dettagli per il futuro del nuovo direttore sportivo

 
CALCIO
Lecce guarda subito avanti

Lecce guarda subito avanti: Corvino direttore sportivo

 
calcio
La promessa solenne di Sticchi Damiani:«Ripartiremo dalla B con un progetto serio»

Lecce, la promessa di Sticchi Damiani: «Ripartiremo dalla B con un progetto serio»

 
SERIE A
Parma - Lecce

Nulla di fatto per il Lecce: 3-4 in casa col Parma e scende in B

 
Calcio
Lecce, notte batticuore. Ecco la partita della vita

Lecce, notte al cardiopalma: tutto pronto per la partita della vita

 
SERIE A
L'urlo di Sticchi Damiani: «Orgoglioso del Lecce»

L'urlo di Sticchi Damiani: «Orgoglioso del Lecce»

 

Il Biancorosso

serie C
Vivarini, Auteri e i «due» Bari

Vivarini, Auteri e i «due» Bari: grandi cambi o tanta fantasia

 

NEWS DALLE PROVINCE

Baricontagi
Coronavirus, l'appello di Decaro su Facebook: «Usate la mascherina»

Coronavirus, l'appello di Decaro su Facebook: «Usate la mascherina»

 
Bati fatti nel 2018
Trani, rapinarono e sequestrarono un autotrasportatore: arrestati padre e figlio

Trani, rapinarono e sequestrarono un autotrasportatore: arrestati padre e figlio

 
Leccenel basso salento
Gagliano del Capo, si intrufola in casa di una donna e tenta di violentarla: arrestato

Gagliano del Capo, si intrufola in casa di una donna e tenta di violentarla: arrestato

 
Foggiala decisione
Foggia, notificata custodia in carcere per Cristoforo Aghilar, ultimo catturato dopo la maxi-evasione

Foggia, notificata custodia in carcere per Cristoforo Aghilar, ultimo catturato dopo la maxi-evasione

 
BrindisiTRAGEDIA
Brindisi, scontro auto-scoote: muore motociclista 51enne

Mesagne, scontro auto-scooter: muore motociclista 51enne

 
TarantoLA NOMINA
L'ex ciclista Sardone tra gli esperti di Emiliano: si occuperà di Taranto 2026

L'ex ciclista Sardone tra gli esperti di Emiliano: si occuperà di Taranto 2026

 
PotenzaIL CASO

Aiuti alle imprese colpite da crisi: c'è un caso Viggiano, il sindaco prende i soldi del bando comunale

 
MateraNel Materano
Policoro, gasolio venduto illecitamente: 8 indagati

Policoro, gasolio venduto illecitamente in stazione di servizio «abusiva»: 8 indagati

 

i più letti

Calcio serie A

Lecce rialzati: non ci sono incontri dall'esito scontato

Sticchi Damiani: deluso dall’arbitraggio. Niente alibi, ma punti»

Lecce rialzati: non ci sono incontri dall'esito scontato

LECCE - Ha trascorso una notte insonne, Saverio Sticchi Damiani. La sconfitta subita ad opera della Sampdoria ha reso ancora più complicata la corsa salvezza del Lecce e poi l’episodio della mancata espulsione di Bonazzoli, a metà primo tempo, sullo 0-0, grida vendetta.

Presidente, come si spiega il fatto che Rocchi ed il Var non abbiano sanzionato l’attaccante blucerchiato che ha scalciato Donati in pieno volto?

«Non penso ci siano spiegazioni perché un episodio del genere è inconcepibile che possa accadere da quando c’è la possibilità di vedere e valutare al Var ciò che accade. Il calciatore blucerchiato doveva essere mandato anzitempo negli spogliatoi senza se e senza ma. Da regolamento, la sua reazione è stata tanto grave da dover subire la squalifica di alcune giornate. Quanto accaduto è assolutamente inconcepibile e, di fatto, condiziona pesantemente la lotta salvezza. Avremmo dovuto giocare a lungo con un uomo in più e magari oggi staremmo commentando un risultato totalmente differente da quello che, invece, è maturato sul campo. Ciò premesso, però, bisogna resettare tutto e ripartire. Non voglio che, da qui alla conclusione, ci possano essere alibi. Nelle restanti nove sfide chiedo il massimo».

Lo scivolone è stato gravissimo. Cosa c’è nel vostro futuro?

«Sono molto deluso e questo mi sembra scontato. Per natura, però, sono abituato a lottare sempre, a non arrendermi. Insomma, anche se la strada si è fatta più difficile, voglio che il Lecce si giochi sino in fondo tutte le proprie carte, con convinzione. Guarderò negli occhi ciascuno dei protagonisti per vedere se tutti hanno il mio stesso stato d’animo. Ma sono certo che la risposta sarà positiva».

Il calendario vi riserva i match con Sassuolo e Lazio. Sarà durissima?

«Non intendo più sentire parlare della caratura degli avversari di turno. Servono punti. Chiedo fatti, non parole. Non ci sono incontri dall’esito scontato in partenza. Bisogna giocarli al meglio, senza commettere errori, dando tutto. Poi si faranno i conti. Quando sentivo dire che il nostro campionato, dopo la ripresa, sarebbe iniziato con la Sampdoria, trasalivo per due motivi. Il primo è che, con questa mentalità, si rischia di dare per certi dei risultati negativi che invece non lo sono affatto. Il secondo perché si rischiava di caricare troppo la sfida con i blucerchiati. Ora l’errore più grave che potremmo commettere è quello di disquisire sulle qualità del Sassuolo e della Lazio. Per restare in A, bisogna mettere fieno in cascina, inanellando risultati positivi ed invertendo rotta. Non esistono alternative».

Come valuta la prova offerta dal Lecce contro i liguri?

«I ragazzi erano come bloccati, contratti. Suppongo che abbiano avvertito il peso che derivava dall’importanza della posta in palio, il fatto che i punti fossero preziosi».

Liverani è stato criticato per uno schieramento privo di punte di ruolo. Cosa ne pensa?

«Le scelte tecniche competono al mister e comunque so che sono sempre il frutto di attente valutazioni, che dipendono dal tipo di partita che si preannuncia, dalle caratteristiche degli avversari e, cosa che non può essere certo trascurata, dalle condizioni dei singoli calciatori, che nessuno conosce meglio di lui e del suo staff. Posso garantire che il nostro allenatore è sempre sul pezzo e decide lucidamente».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie