Lunedì 13 Luglio 2020 | 08:57

NEWS DALLA SEZIONE

Calcio serie A
Il Lecce in casa del Cagliari non va oltre il pareggio a reti inviolate

Il Lecce in casa del Cagliari non va oltre il pareggio a reti inviolate

 
Calcio
«Lecce, non spegnere la scintilla anti-Lazio»

«Lecce, non spegnere la scintilla»: contro il Cagliari serve un match eccezionale

 
Calcio serie A
Vigilia Cagliari-Lecce, Zenga: «È una squadra che ha sempre dato del filo da torcere a tutti»

Vigilia Cagliari-Lecce, Zenga: «Una squadra che dà filo da torcere a tutti»

 
Calcio
Lecce con due sardi nel motore e il forte Cagliari all'orizzonte

Lecce con due sardi nel motore e il forte Cagliari all'orizzonte

 
Calcio serie A
Lecce, «Prova di maturità contro il Cagliari»: Liverani sprona i suoi

Lecce, «Prova di maturità contro il Cagliari»: Liverani sprona i suoi

 
calcio
Lecce, parla Donati: «Il morso di Patric? Si è scusato subito»

Lecce, parla Donati: «Il morso di Patric? Si è scusato subito»

 
Serie A
Lecce vince contro la Lazio 2-1. Patric espulso per morso a Donati

Lecce vince contro la Lazio 2-1. Patric espulso per morso a Donati

 
Serie A
Liverani e la voglia matta di sgambetti . «Il Lecce sa come arginare le corazzate»

Liverani e la voglia matta di sgambetti: «Il Lecce sa come arginare le corazzate»

 
Serie A
Lecce, capitan Mancosu cecchino infallibile dagli undici metri

Lecce, capitan Mancosu cecchino infallibile dagli undici metri

 
Calcio serie A
Lecce, persiste febbre, il difensore Rossettini in ospedale ma non è Covid

Lecce, persiste febbre, il difensore Rossettini in ospedale ma non è Covid

 
Serie A
Il Lecce perde contro il Sassuolo 4-2 con un poker di Muldur

Il Lecce perde contro il Sassuolo 4-2 con un poker di Muldur

 

Il Biancorosso

calcio
Bari, bomber Antenucci: «In testa solo obiettivo promozione»

Bari, bomber Antenucci: «In testa solo obiettivo promozione»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Materanel materano
Marconia, 91enne ucciso a coltellate in casa: arrestato parente dopo 7 mesi

Marconia, 91enne ucciso a coltellate in casa: arrestato parente dopo 7 mesi

 
Potenzanel Potentino
Venosa, carabinieri smantellano piazza di spaccio: 4 arresti

Venosa, carabinieri smantellano piazza di spaccio: 4 arresti

 
BariSparatoria misteriosa
Molfetta, Far West nel rione Paradiso ma sul posto non c'è traccia di bossoli

Molfetta, Far West nel rione Paradiso ma sul posto non c'è traccia di bossoli

 
Foggiatragedia sfiorata
Foggia, carambola tra auto sulla SS 16, cinque feriti

Foggia, carambola tra auto sulla SS 16, cinque feriti

 
Brindisil'arresto
Francavilla Fontana, alla veneranda età di 87enne evade dai domiciliari e finisce ai...domiciliari

Francavilla Fontana, alla veneranda età di 87enne evade dai domiciliari e finisce ai...domiciliari

 
Tarantosbarchi
MIgranti, in 100 arrivano all'hotspot di Taranto: arrestato tunisino irregolare sul territorio

Migranti, in 100 arrivano all'hotspot di Taranto: arrestato tunisino irregolare

 
Lecceil caso in salento
Otranto, «È un lupo oppure un cane inselvatichico?. Di certo è aggressivo e va preso quanto prima»

«È un lupo o un cane inselvatichito? Di certo è aggressivo e va preso quanto prima»: parla l'esperto

 
BatAmbiente
Barletta, «Illegalità diffusa sul fiume Ofanto»

Barletta, «Illegalità diffusa sul fiume Ofanto»

 

i più letti

Calcio serie A

Lucioni ha la ricetta per la salvezza del Lecce

Nel proiettarsi verso l’ormai prossima ripresa del campionato: «Identità di gioco e forza del gruppo dovranno essere i punti di forza del Lecce»

Lucioni ha la ricetta per la salvezza del Lecce

LECCE  - «Identità di gioco e forza del gruppo dovranno essere i punti di forza del Lecce nelle 12 giornate che ci attendono, come lo sono stati nelle prime 26. La nostra squadra è composta da uomini veri e c’è da stare certi che ciascuno darà il massimo pur di conquistare quella salvezza alla quale teniamo tanto». Fissa le stelle polari alle quali guardare, Fabio Lucioni, nel proiettarsi verso l’ormai prossima ripresa del campionato.

Poi mette nel mirino la sfida con il Milan che, lunedì 22 giugno, al Via del Mare, inaugurerà gli impegni del Lecce: «I rossoneri vanno affrontati con tanta “fame”, una voglia enorme di fare bene ed una grande determinazione. Loro hanno già giocato in Coppa Italia e questo fatto potrebbe avvantaggiarli nel trovare il ritmo giusto, ma noi giocheremo in casa e siamo consapevoli di dovere migliorare il nostro cammino. Tra le mura amiche, purtroppo, abbiamo raccolto meno di quanto seminato».
Il difensore centrale giallorosso prevede una partenza da “andamento lento”. «Penso che all’inizio sarà come nel calcio d’agosto - afferma Lucioni - Dopo essere stati lontani per tre mesi dal clima agonistico la brillantezza mancherà. Lo abbiamo visto anche nel campionato tedesco. Le partite saranno caratterizzate da complessi che tendono ad allungarsi con il trascorrere del tempo, nell’arco dell’incontro. Toccherà a noi essere bravi, per quanto possibile, a rimanere compatti, a non sfaldarci, per evitare di offrire il fianco alla manovra degli avversari e per impedire loro di prendere il sopravvento».
Si andrà in campo ogni tre giorni, con il caldo. «Dovremo essere lucidi a livello mentale, osservare scrupolosamente le indicazioni dei nostri medici e del nutrizionista, per fare in modo di sprecare meno energie e di recuperare quanto prima quelle spese, sul piano psicologico, ma soprattutto su quello fisico. L’altra particolarità sarà quella di avere pochissimo tempo per preparare le singole partite», sostiene il 32enne calciatore umbro.
Quindi aggiunge: «Abbiamo lavorato tanto sull’aspetto atletico perché nei mesi di stop avevamo perso in parte la condizione. Inoltre, stiamo focalizzando l’obiettivo sulla prima uscita della nuova fase. Avevamo tutti tantissima voglia di riprendere e questo fatto ha agevolato gli allenamenti. In taluni casi, però, la fatica si è fatta sentire ed è comprensibile perché non era affatto semplice prepararsi dopo una pausa forzata del genere».
Molti osservatori ritengono che sarà come ricominciare da zero: «Probabilmente è così, ma c’è una classifica che in questo momento ci vede appaiati al Genoa. Dovremo assolutamente riuscire, al termine dell’ultima giornata, ad avere tre squadre alle nostre spalle».
Ci saranno diverse regole nuove da rispettare, dettate dal protocollo: «Servirà massima attenzione anche in questo, in quanto dovrà mutare il comportamento nei confronti del direttore di gara, nel momento di scendere in campo, quando si andrà in rete».
Insieme a Rossettini, Lucioni è stato sin qui il perno della retroguardia giallorossa ed uno dei capisaldi della squadra. «Essere stati schierati con regolarità è gratificante per entrambi - dice - Significa che cerchiamo di dare sempre ciò che il mister ci chiede, che l’impegno è massimo, al di là del risultato».
Il grande assente della ripartenza sarà il pubblico: «Ci mancherà molto. Sono a Lecce da due anni ed i tifosi ci hanno sempre sostenuti. Il loro incoraggiamento è stato tanto più importante nei momenti di difficoltà. Ci fanno comunque avvertire quotidianamente il loro calore in tanti modi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie