Sabato 25 Maggio 2019 | 02:56

NEWS DALLA SEZIONE

Calciomercato
Lecce: cercasi portiere esperto di Serie A

Lecce: cercasi portiere esperto di Serie A

 
Le dichiarazioni
Lecce in serie A, presidente Sticchi Damiani: «Promozione inaspettata»

Lecce in serie A, Sticchi Damiani: «Promozione inaspettata»

 
I giallorossi festeggiano
Lecce da sogno, ritorna in serie ALa città in delirio: ora si festeggiaDall'inferno al paradiso: il miracolo in 60"

Lecce da sogno, ritorna in serie A, la città in delirio Dall'inferno al paradiso: il miracolo

 
Lecce-Spezia
Liverani: «Tutto pronto per domani, ultimo tassello per la A». Via del Mare sold out

Liverani: «Tutto pronto per domani, ultimo tassello per la A». Via del Mare sold out

 
La promessa
Lucioni: «Lecce, se saliamo in A torno a Benevento in bici»

Lucioni: «Lecce, se saliamo in A torno a Benevento in bici»

 
sconfitta padova
Lecce, Liverani: eravamo stanchi, ma la festa è soltanto rimandata

Lecce, Liverani: eravamo stanchi, ma la festa è soltanto rimandata

 
Serie B pugliese
Lecce, spreca anticipo promozione in A: battuto dal Padova 2-1

Lecce spreca anticipo promozione in A: battuto dal Padova 2-1 Foto
Foggia vince ma deve lottare per playout

 
Calcio
Lecce col batticuore, a un passo dal sogno della A

Palermo pareggia 2-2, Lecce brucia anticipo della promozione in A
Padova-Lecce 2-1 (definitivo)

 
Serie B
Il Lecce vince al Via del Mare contro il Brescia: la A è sempre più vicina

Il Lecce vince al Via del Mare contro il Brescia: la A è sempre più vicina

 
Serie B
Lecce calcio, mister Liverani resta fino al 2022: confermato contratto

Lecce calcio, mister Liverani resta fino al 2022: confermato contratto

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Bellinazzo.: "Il Bari in serie A un affareVarrebbe tra i 70 e gli 80 milioni di euro"

Bellinazzo: «Bari in serie A un affare tra i 70 e gli 80 mln di euro»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Speciale Elezioni 2019Verso il voto
Comunali, Decaro: «La nostra è una storia straordinaria: Bari è più moderna e europea»

Comunali, Decaro: «La nostra è una storia straordinaria: Bari è più moderna e europea»

 
PotenzaAuto e motori
Melgi, record in Fca: è stata prodotta la 500millesima Fiat 500 X

Melfi, record in Fca: è stata prodotta la 500millesima Fiat 500 X

 
TarantoA Grottaglie
Non si ferma all'alt e investe un poliziotto: arrestato 46enne

Non si ferma all'alt e investe un poliziotto: arrestato 46enne

 
LecceL'episodio domenica scorsa
Lecce, assalto a gazebo Lega: denunciati 5 uomini e 2 donne di area anarchica

Lecce, assalto a gazebo Lega: denunciati 5 uomini e 2 donne di area anarchica

 
BatNella Bat
Andria: molestie sessuali e foto osé a bimbo di 11 anni, arrestato 22enne

Andria: molestie sessuali e foto osé a bimbo di 11 anni, arrestato 22enne

 
BrindisiLa segnalazione
Brindisi: cous-cous a mensa, i genitori protestano

Brindisi: cous-cous a mensa, i genitori protestano

 
MateraSanità
Ospedale Tinchi, il nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

Ospedale Tinchi, nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

 

i più letti

La promessa

Lucioni: «Lecce, se saliamo in A torno a Benevento in bici»

Una delle colonne portanti della compagine guidata da Liverani fa una singolare promessa: rito scaramantico in occasione dell'ultima giornata, che potrebbe regalare ai salentini la promozione?

Lucioni: «Lecce, se saliamo in A torno a Benevento in bici»

Ad un passo dalla storia, a novanta minuti dal coronamento di un sogno chiamato serie A.
Contro lo Spezia, nel match di sabato alle ore 15, a guidare la difesa ci sarà come sempre Fabio Lucioni, una delle colonne portanti del Lecce delle meraviglie di Fabio Liverani.
«Abbiamo a portata di mano qualcosa che all’inizio dell’anno sembrava solo un miraggio - dice il centrale classe ’87 - dobbiamo mettercela tutta per riuscire a tagliare un traguardo che sarebbe storico per questa squadra e per questa città. Prepareremo la prossima partita come abbiamo sempre fatto finora, puntando sulle nostre certezze e cercando di praticare il nostro gioco con determinazione. In questa settimana dobbiamo trovare la giusta serenità per affrontare nel migliore dei modi questa sfida in casa davanti al nostro pubblico che ci darà una grande spinta».


L’ex Benevento è un leader non solo tecnico ma anche emotivo della squadra. Prima di ogni match, durante il riscaldamento, tutto il gruppo, fra giocatori e staff tecnico, si riunisce in cerchio attorno a lui, che arringa i propri compagni con poche ma decise parole, utili a caricare l’animo in vista della sfida alle porte.
«In quei momenti cerco di dire quello che mi trasmette il cuore - spiega - provo a trasmettere tutte quelle sensazioni che sto vivendo in quell’istante ai miei compagni».
Il gruppo raccolto attorno a Lucioni è una delle immagini simbolo dell’unità d’intenti che ha contraddistinto il percorso in questo campionato del Lecce: «Credo che il nostro punto di forza sia proprio il gruppo, è grazie alla coesione che c’è fra tutti noi se adesso possiamo accarezzare un traguardo così importante come la promozione diretta. In questa squadra chiunque sia sceso in campo ha sempre dato più del 100 per cento, e chi subentrava dalla panchina o chi trovava poco spazio non si è mai risparmiato neanche in allenamento, perché è proprio il lavoro quotidiano l’aspetto più importante per far sì che ogni domenica si possa portare a casa il risultato».


Lucioni si mette alle spalle lo scivolone di Padova, partita nella quale i giallorossi, perdendo per 2-1, hanno sprecato il primo dei due match point promozione.
«Venivamo da una partita eccezionale vinta contro il Brescia nella quale avevamo consumato tante energie sia fisiche sia emotive - analizza il difensore - due giorni e mezzo dopo abbiamo affrontato il Padova che veniva da un turno di riposo e che si giocava la sopravvivenza nella categoria in una giornata nella quale abbiamo incontrato il primo caldo stagionale. Sono tutte componenti che hanno inciso negativamente, ma subito dopo la sconfitta eravamo tranquilli per il fatto che ci saremmo comunque potuti giocare la promozione in casa nostra».
In caso di serie A, Lucioni è pronto a mantenere una promessa che si prospetta decisamente impegnativa: «Se centreremo la promozione tornerò a casa a Benevento in bicicletta, voglio farlo perché credo che sarà una passeggiata in confronto alla fatica che abbiamo fatto dal 9 luglio ad oggi. Voglio riprendermi la serie A sul campo e mi auguro di farlo già sabato, sarebbe l’apoteosi per tutti noi e per l’intera città di Lecce».


Apertura della curva sud, oggi la risposta Nella mattinata di ieri, la squadra ha svolto delle esercitazioni tattiche agli ordini di mister Liverani in una seduta a porte chiuse al Via del Mare. Hanno proseguito il lavoro in differenziato Cosenza, Fiamozzi e Saraniti.
I giallorossi proseguiranno la marcia di avvicinamento alla sfida contro lo Spezia con un allenamento a porte chiuse nel pomeriggio al Via del Mare.
Intanto attesa per oggi la risposta degli organismi competenti alla richiesta di ampliare la capienza dello stadio di via del mare di ulteriori tremila posti con l’apertura della curva sud, avanzata dalla società. In caso di risposta affermativa la capienza dello stadio per la partitissima con lo Spezia sarebbe di 30mila posti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400